Potrebbero essere una delle coppie più in vista del pianeta, ma alla fine Barack e Michelle Obama sono solo una normale coppia sposata e vogliono che il mondo lo sappia. Hanno sperimentato alti e bassi fin dal loro primo incontro nel 1989, e ragazzo, hanno lezioni da insegnarci sull’amore, la pazienza, la resilienza e la gentilezza.

L’ex presidente e la first lady sono diventati dei veri modelli non solo per il grande pubblico, ma anche per le loro due figlie, Sasha e Malia Obama, oltre che per l’altra. Che si tratti di parlare delle cose difficili in modo che le persone sappiano che non sono sole, o di dichiarare pubblicamente il loro amore, gli Obama sono costantemente ammirati per la loro onestà e apertura. Potrebbero non aver avuto una vita facile, ma la loro è una bellissima e, soprattutto, duratura storia d’amore che dà a tutti noi un po’ di speranza tanto necessaria.

Scopriamo la verità sulla relazione di Michelle Obama con Barack Obama.

Michelle Obama non è rimasta molto colpita da Barack quando si sono incontrati per la prima volta

Michelle Obama (nata Robinson) e Barack Obama si sono incontrati per la prima volta nello studio legale di Chicago, dove entrambi lavoravano all’epoca. Correva l’anno 1989 e la giovane Michelle non aveva tempo per un corteggiatore qualunque. Sapeva cosa voleva, e quello che voleva non era Barack… o almeno così pensava. Quando il suo futuro marito è entrato a far parte dello studio per l’estate successiva al primo anno di giurisprudenza, Michelle è stata incaricata di mostrargli le basi. “Perché sono andato ad Harvard e lui è andato ad Harvard, e l’azienda ha pensato, ‘Oh, metteremo insieme queste due persone'”, ha detto a ABC News. “Quindi, sai, c’è stato un piccolo intrigo, ma devo dire che dopo circa un mese, Barack, circa un mese dopo, mi ha chiesto di uscire, e non ho pensato che fosse possibile. Questo è completamente pacchiano.”

Se Michelle non era interessata, sicuramente lo erano i suoi colleghi. “Si era sparsa la voce che uno dei suoi professori ad Harvard – la figlia di un socio dirigente – sosteneva di essere lo studente di legge più dotato che avesse mai incontrato”, ha scritto l’ex first lady nel suo libro di memorie, “Divenire”. Anche le persone dello studio legale parlavano di quanto fosse bello Barack, ma Michelle era tutt’altro che colpita. “Nella mia esperienza, hai messo un vestito su un uomo di colore mezzo intelligente e i bianchi tendevano a impazzire”, ha scritto. “Dubitavo che si fosse guadagnato l’hype.”

Ovviamente, in poco tempo, Barack ha finito per convincere Michelle che in effetti valeva la pena provare.

Il primo appuntamento degli Obama è stato un sogno totale

Qual è un segno sicuro di un leggendario primo appuntamento? Hai scritto “si trasforma in un film” su quella scheda del bingo? Bene, il primo appuntamento di Barack e Michelle Obama a Chicago è stato l’ispirazione per il film del 2016, “Southside With You”, che segue questi piccioncini mentre si rendono conto per la prima volta di fare clic. Ma in un altro mondo, questo giorno presumibilmente fantastico trascorso insieme dagli Obama non sarebbe mai potuto accadere se Barack non fosse così fissato con Michelle.

“Le ho chiesto di uscire”, ha scritto l’ex presidente per Oprah.com. “Ha rifiutato. Ho continuato a chiedere. Ha continuato a rifiutare.” Ma forse il rifiuto di Michelle aveva meno a che fare con il suo disinteresse, e più con l’aspetto professionale. Barack ha ricordato la ragione di Michelle per non accettare in un primo momento: “‘Sono il tuo consigliere’, ha detto. ‘Non è appropriato.’ Alla fine, mi sono offerto di lasciare il mio lavoro e alla fine lei ha ceduto”.

Quanto a quello che hanno fatto nella data che ha cambiato tutto per i futuri Obama, ecco cosa sappiamo. C’era l’arte: “L’arte – ragazzi là fuori – impressiona le persone”, ha detto Barack a The Hollywood Reporter. C’era cibo: “Il nostro primo pasto è stato un pranzo delizioso”, ha aggiunto Michelle. C’era un film: “‘Fai la cosa giusta’ è stato in realtà il primo film che abbiamo visto insieme al nostro primo appuntamento ufficiale”, ha detto l’ex first lady durante un evento di celebrazione per il 25° anniversario del film. E c’era il dessert: “Le ho offerto il miglior gelato che Baskin-Robbins aveva da offrire, il nostro tavolo da pranzo raddoppiava come il marciapiede”, ha rivelato Barack su Oprah.com. “L’ho baciata, e sapeva di cioccolato.”

Barack Obama ha ingannato Michelle come parte della sua proposta

Il matrimonio è stato un punto di contesa tra Barack e Michelle Obama mentre uscivano insieme: lei era piuttosto irremovibile sul fatto che voleva sposarsi, mentre lui non era convinto della necessità. Hanno avuto questa discussione molte volte, con entrambi saldamente in piedi – e Barack ha sfruttato abilmente questa dinamica per mettere insieme una proposta che è stata davvero una grande sorpresa.

Mentre erano fuori a cena in uno dei loro punti di riferimento, il ristorante Gordon di Chicago, il futuro presidente ha parlato di nuovo del matrimonio. “Ha preso la mia mano e ha detto che per quanto mi amasse con tutto il suo essere, non vedeva ancora il punto”, ha ricordato Michelle in “Divenire”. La futura signora Obama era furibonda. Avevano cenato bene, e ora Barack stava tirando fuori di nuovo quel punto dolente? Non sapeva di essere caduta nell’astuzia e che tutto stava andando esattamente secondo i piani.

“Il cameriere mi ha messo davanti un piatto con una piccola scatola con un anello nel mezzo della discussione”, ha rivelato Michelle in “The Late Show with Stephen Colbert”, aggiungendo: “[Barack] aprì la scatola e disse: “Ora dovresti tacere”. Lo ha fatto.” Una volta che Michelle smise di essere arrabbiata e si rese conto di cosa stava succedendo, la proposta poté finalmente svolgersi. “Allora cadde su un ginocchio e con un intoppo emotivo nella sua voce chiese sinceramente se per favore gli avrei fatto l’onore di sposarlo “, ha scritto nel suo libro di memorie. Così dolce.

Il giorno del matrimonio degli Obama non è iniziato alla grande

Hai presente nei romanzi rosa quando tutti si stanno preparando per un grande matrimonio e all’improvviso tutto va storto? Sembra il giorno del matrimonio di Michelle e Barack Obama, che ha avuto luogo a Chicago nel 1992, secondo Hello! – è iniziato con un inizio piuttosto in preda al panico proprio così. Ma per fortuna, alla fine, è andato tutto perfettamente bene.

“Non puoi dirlo da questa foto, ma Barack si è svegliato il giorno del nostro matrimonio nell’ottobre 1992 con un brutto raffreddore alla testa”, ha sottotitolato Michelle un’istantanea di Instagram del giorno del loro matrimonio nel 2018. “In qualche modo, quando ho incontrato lui all’altare, era miracolosamente scomparso e abbiamo finito per ballare quasi tutta la notte”.

Entrambi gli Obama hanno spesso condiviso molto generosamente le immagini delle loro nozze sui social media, dandoci uno sguardo su quello che sembrava un giorno da favola, spesso in occasione di uno dei loro anniversari. “‘You and I’ # 21Years”, ha scritto l’ex presidente nel 2013, insieme a una dolce foto di lui che sorride felicemente alla sua sposa. “Buon 25° anniversario @barackobama”, ha scritto Michelle nel 2017. “Un quarto di secolo dopo, sei ancora il mio migliore amico e l’uomo più straordinario che conosca. [heart] te.” Inoltre, siamo totalmente ossessionati da questa foto degli sposini che fanno le smorfie e in genere sembrano divertirsi.

Michelle e Barack Obama hanno lottato per avere figli

Michelle e Barack Obama hanno sempre dato al pubblico la sensazione di voler mantenere le cose il più reali possibile, e questo è certamente ciò che l’ex first lady ha cercato di fare quando ha deciso di aprirsi sulle sue lotte con la fertilità. La coppia voleva dei figli, ma rimanere incinta si è rivelata una battaglia al rialzo. Alla fine riuscirono a concepire, ma Michelle purtroppo perse quella gravidanza.

“Mi sentivo persa e sola, e mi sentivo come se avessi fallito, perché non sapevo quanto fossero comuni gli aborti spontanei, perché non ne parliamo”, ha detto a ABC News nel 2018. “Ci sediamo nel nostro dolore, pensando che in qualche modo, siamo a pezzi.” Gli Obama sono andati da un medico della fertilità, che alla fine ha consigliato loro di provare la fecondazione in vitro, che fortunatamente potevano permettersi grazie all’assicurazione sanitaria di Michelle. È arrivato in un momento in cui Barack era estremamente impegnato con il lavoro legislativo statale e sua moglie sentiva la solitudine del processo. “Intuivo già che i sacrifici sarebbero stati più miei che suoi”, ha scritto in “Divenire”, spiegando, “Nelle settimane a venire, si sarebbe occupato delle sue normali attività mentre io facevo gli ultrasuoni quotidiani per monitorare i miei ovuli. . Non si farebbe prelevare il sangue. Non dovrebbe cancellare nessun incontro per fare un’ispezione della cervice. ”

Tuttavia, Barack ha fatto tutto il possibile per supportare Michelle in questa difficile esperienza, e alla fine ne è valsa la pena: Malia Obama è nata nel 1998 e sua sorella, Sasha, è presto seguita nel 2001, secondo Biography.

La vita prima della presidenza era normalissima

Nella biografia di Instagram di Barack Obama, c’è scritto “papà” e “marito” prima di “presidente”. In Michelle Obama, si dice “Girl from the South Side” prima di “ex First Lady”. Il messaggio? Gli Obama sono prima le persone e poi i personaggi pubblici. In quanto tale, le loro vite prima degli otto anni di Barack come presidente degli Stati Uniti erano davvero abbastanza normali, tutto considerato.

Michelle lo ha chiarito molto chiaramente nel suo discorso alla Convention nazionale democratica del 2012. “La nostra vita prima di trasferirci a Washington era piena di semplici gioie”, ha detto. “Il sabato alle partite di calcio, la domenica a casa della nonna e un appuntamento serale per me e Barack era una cena o un film, perché come mamma esausta, non potevo stare sveglia per entrambi”. Certo, non era una vita del tutto normale: dopotutto, Barack è stato senatore dello stato dell’Illinois a partire dal 1997 e senatore degli Stati Uniti dal 2005, secondo il sito web del Senato degli Stati Uniti. Ma niente di tutto questo potrebbe prepararli completamente alla quantità di luci della ribalta che la presidenza comporta.

“La verità è che amavo la vita che avevamo costruito per le nostre ragazze e amavo profondamente l’uomo con cui avevo costruito quella vita”, ha continuato Michelle. “E non volevo che questo cambiasse se diventasse presidente”.

Michelle Obama “non pensava davvero” [Barack] potrebbe vincere le elezioni presidenziali

Il matrimonio degli Obama è fondato su un profondo sostegno e rispetto reciproci, ma anche così, Michelle Obama ha tipicamente preferito esercitare cautela per quanto riguarda le possibilità di carriera di Barack Obama. Quando alla fine, dopo settimane in cui la coppia discuteva sull’opportunità di candidarsi alla presidenza, Michelle ha accettato che avrebbe dovuto … ma aveva più della sua giusta dose di dubbi.

“L’ho sostenuto nella campagna, ma ero anche certa che non ce l’avrebbe fatta fino in fondo”, ha scritto in “Becoming”, prima di spiegare, “Ha parlato così spesso e così appassionatamente di sanare le divisioni del nostro paese, facendo appello a un una serie di ideali più elevati che credeva fossero innati nella maggior parte delle persone. Ma avevo visto abbastanza divisioni da temperare le mie stesse speranze. Barack era un uomo di colore in America, dopotutto. Non pensavo davvero che potesse vincere”.

Nonostante le sue preoccupazioni, il marito di Michelle si fece avanti, diventando il candidato presidenziale democratico nell’agosto 2008 e il presidente eletto nel novembre dello stesso anno. “Non sarei qui stasera senza il sostegno inflessibile del mio migliore amico negli ultimi 16 anni, la roccia della nostra famiglia, l’amore della mia vita, la prossima first lady della nazione, Michelle Obama”, ha detto nel suo discorso di accettazione . “Sasha e Malia, vi amo entrambi più di quanto possiate immaginare e vi siete guadagnati il ​​nuovo cucciolo che verrà con noi alla Casa Bianca”.

La presidenza di Barack Obama ha danneggiato il suo matrimonio

La presidenza è stata, forse prevedibilmente, un momento difficile per il matrimonio di Michelle e Barack Obama. Il semplice carico di lavoro che comportava, unito alla pressione per apparire in un certo modo agli impegni ufficiali, ha causato una certa sconnessione tra i coniugi.

Nelle sue memorie, “A Promised Land”, Barack scrisse: “C’erano notti in cui, sdraiato accanto a Michelle al buio, pensavo a quei giorni in cui tutto tra noi sembrava più leggero, quando il suo sorriso era più costante e il nostro amore meno ingombrato, e il mio cuore si stringeva improvvisamente al pensiero che quei giorni potrebbero non tornare”. Barack ha ribadito questo pensiero mentre parlava con People nel 2020. “Durante il tempo in cui eravamo lì, Michelle ha sentito questa tensione di fondo”, ha detto. “Tensione, pressione, stress di dover fare tutto bene, di essere in ogni momento.'”

Per fortuna, Michelle ha pensato molto seriamente ai modi per mantenere la pace all’interno dell’unità familiare e una delle sue soluzioni è stata quella di separare rigorosamente il lavoro di Barack dalla loro vita personale insieme. “Ho sentito come, quando è salito su quell’ascensore ed è tornato a casa per cena, che non l’avremmo fatto a tavola”, ha detto a Stephen Colbert nel 2018, spiegando che ha cercato di non interferire con le sue decisioni come comandante -in capo. “Se volevo trasmettere un messaggio reale, l’ho fatto attraverso il personale, quindi ho fatto parlare il mio capo di gabinetto con il suo capo di gabinetto”.

Quindi, il segreto per un matrimonio felice è “fai parlare la tua gente con la loro gente”? Ok, notato…

La vita dopo la Casa Bianca è stata un enorme sollievo

La vita come presidente e first lady è arrivata con una serie unica di pressioni che hanno reso difficile un matrimonio altrimenti normale, quindi quando gli Obama hanno lasciato la Casa Bianca nel gennaio 2017, hanno sentito un enorme sollievo che alla fine li ha aiutati a riparare la loro relazione. “L’ultimo volo che abbiamo preso quando partivo dal Campidoglio e abbiamo salutato, siamo saliti sull’Air Force One l’ultima volta – me ne sono dimenticato, perché non l’ho messo nel libro – ma un amico di il mio mi ha ricordato che ho pianto per circa 30 minuti”, ha detto Michelle Obama a Stephen Colbert. “Ed è stato solo l’uscita di otto anni in cui ci siamo sentiti come se dovessimo fare tutto alla perfezione”.

Anche Barack Obama ha fatto eco a questo sentimento. “È stato come un grande respiro subito dopo aver lasciato l’ufficio”, ha detto Barack a People mentre promuoveva il suo libro di memorie del 2020. “E ci è voluto del tempo per parlare di come [Michelle] aveva sentito. Ci sono stati momenti in cui penso che fosse frustrata, triste o arrabbiata, ma sapeva che avevo l’Afghanistan di cui preoccuparmi, o una crisi finanziaria di cui preoccuparmi, quindi lei l’avrebbe repressa”.

Dal 2017, gli Obama hanno potuto ritrovare un rinnovato senso di amicizia, gioia e leggerezza l’uno con l’altro. Per quanto riguarda il modo in cui trascorrono il loro tempo libero, Michelle ha dato un indizio quando ha detto a Oprah Winfrey nel 2016 della normalità che non vedeva l’ora di raggiungere la Casa Bianca: “Voglio tornare a Target!” lei disse. (Non lo facciamo tutti?)

Barack e Michelle Obama sono genitori fantastici

Dopo aver lottato con la fertilità, Barack e Michelle Obama sono genitori incredibilmente orgogliosi delle figlie Sasha e Malia. E da quello che possiamo dire, hanno fatto un lavoro davvero straordinario nel farle diventare donne a tutto tondo. Mentre Malia si è iscritta all’Università di Harvard nel 2017, sua sorella minore, Sasha, ha iniziato a frequentare l’Università del Michigan nel 2019, secondo Biography.

Nell’ambito del numero “Forces for Change” di British Vogue, Michelle ha detto alla duchessa Meghan Markle che le sue figlie sono agli antipodi. “Si parla liberamente e spesso, ci si apre alle sue condizioni”, ha detto. “Una condivide i suoi sentimenti più intimi, l’altra è contenta di farti capire. Nessuno dei due approcci è migliore o peggiore, perché entrambe sono diventate giovani donne intelligenti, compassionevoli e indipendenti, pienamente capaci di aprirsi la strada”.

Barack e Michelle, sempre di supporto reciproco, spesso elogiano le capacità genitoriali del coniuge sui social media. “In questa festa della mamma, voglio ringraziare Michelle per essere stata una mamma così incredibile per le nostre ragazze”, ha scritto Barack su Instagram nel 2021. Per quanto riguarda sua moglie, lei ha ricambiato con un dolce post per la festa del papà, scrivendo: “Buona festa del papà a tutti i papà là fuori, specialmente l’unico e solo @BarackObama! Le nostre figlie non avrebbero potuto chiedere un modello migliore. Siamo così fortunati ad averti nelle nostre vite. ”

Gli Obama sono fondamentalmente consulenti matrimoniali

Il matrimonio di Michelle e Barack Obama non è stato esente da sfide e la coppia è stata aperta nel cercare consulenza per aiutare a riparare il loro legame. “Il matrimonio è difficile, anche per noi”, ha detto Michelle a “The Tonight Show Starring Jimmy Fallon” nel 2018. “Abbiamo un ottimo rapporto, ma la cosa della consulenza matrimoniale è come, ero una di quelle mogli che pensavano, ‘ sto prendendo voi alla consulenza matrimoniale, quindi voi può essere aggiustato, Barack Obama.'” Ma durante queste sessioni si è resa conto che aveva bisogno di trovare il radicamento e la felicità dentro di sé prima di tutto e che non poteva fare affidamento su Barack per “aggiustarla”.

Grazie alla consulenza matrimoniale e ai loro due decenni e mezzo di esperienza, gli Obama non esitano a dispensare consigli matrimoniali per conto loro. Questo è molto importante per Michelle, soprattutto perché sente di non essere stata molto guidata dalle generazioni precedenti. “Non avevamo modelli di ruolo dei tempi difficili perché ai nostri genitori, alla loro generazione è stato insegnato che non si parla di matrimonio e sicuramente non si parla dei tempi difficili”, ha detto a People nel 2021. Il suo principale takeaway dopo tanti anni come la signora Obama? “Una cosa è certa: [marriage] richiede anche molto lavoro; molta onestà con noi stessi e i nostri partner”, come ha scritto in una didascalia di Instagram.

Per quanto riguarda Barack consiglio di relazione, vuole che ci chiediamo se il nostro partner è interessante, divertente e sarà un buon genitore se vogliamo figli. È tutto gente.

Restituire è fondamentale per il matrimonio degli Obama

Barack Obama è diventato presidente perché credeva nella bontà intrinseca delle persone e Michelle Obama lo ha sostenuto in quella missione. In effetti, questa volontà di restituire e rendere il mondo un posto migliore era in parte il motivo per cui si era innamorata di lui in primo luogo.

“Uno dei motivi per cui mi sono innamorato di te è perché sei guidato dal principio che siamo i custodi dell’altro fratello e sorella. Ed è così che sono stato cresciuto!” ha detto nel suo podcast, in una conversazione con Barack. “… I miei valori, in termini di quello che penso che il mio obbligo – il mio obbligo personale – Michelle Obama – è che non è sufficiente che io riesca da solo”.

Da quando hanno lasciato la Casa Bianca, gli Obama sono rimasti fermamente impegnati a promuovere le cause più vicine ai loro cuori, in particolare attraverso la loro Fondazione Obama. “La Fondazione Obama è guidata da una convinzione fondamentale: che le persone comuni che lavorano insieme possono cambiare la storia”, afferma la pagina “Informazioni” della fondazione. “La nostra missione è ispirare queste persone ad agire, consentire loro di cambiare il loro mondo in meglio e collegarle in modo che possano ottenere di più insieme di quanto possano fare da sole”. A tal fine, l’organizzazione utilizza vari programmi per creare sostegno e opportunità per giovani uomini e ragazzi di colore, promuovere l’istruzione per le ragazze in tutto il mondo e formare i leader di domani in Africa, Asia-Pacifico ed Europa.

Gli Obama sono “partner di ballo per sempre”

Che si tratti di ballare un po’ confusamente su “Thriller” all’Halloween Party della Casa Bianca nel 2016, o di condividere un intimo ballo lento, Michelle e Barack Obama amano il potere di un buon giro sulla pista da ballo per mantenere viva la loro scintilla. Infatti, per San Valentino 2020, Barack ha chiamato Michelle la sua “compagna di ballo per sempre”, insieme a una dolce foto di Instagram di loro che fanno una mossa.

Gli Obama hanno anche ballato in molte occasioni durante il loro periodo alla Casa Bianca, iniziando con le “10 palle” il giorno dell’inaugurazione nel 2009, secondo ABC News. Al ballo inaugurale nel 2013, Barack ha presentato Michelle per il loro primo ballo dicendo: “Alcuni possono contestare la qualità del nostro presidente, ma nessuno contesta la qualità della nostra first lady. Signore e signori, la mia dolce metà e la mia compagna di ballo, Michelle Obama”. Mentre Michelle è salita sul palco con uno splendido abito rosso, lei e Barack si sono scambiati un bacio prima di ballare un lento su una serenata di Jennifer Hudson.

Qualunque cosa accada, sembra che i giorni di ballo degli Obama siano tutt’altro che finiti, e questo non ci porta altro che gioia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui