Non è un segreto che i membri della famiglia Judd abbiano avuto la loro giusta dose di alti e bassi nel corso degli anni. Il famoso trio – composto dalla defunta Naomi Judd e dalle sue figlie, Wynonna Judd e Ashley Judd – ha ripetutamente colpito i titoli dei giornali per i loro grandi litigi e trucchi altrettanto grandi. Naomi in particolare è stata aperta sulla sua vita tumultuosa sia prima che dopo essere diventata mamma, dando alla luce Wynonna con il suo allora fidanzato, Charles Jordan, nel 1964 prima di accogliere Ashley quattro anni dopo nel 1968 con il suo primo marito, Michael C. Ciminella.

Le sorelle Judd sembravano crescere da vicino durante la loro infanzia, ma la loro vita adulta è stata costellata di drammi. E non si tratta solo dei fratelli, ma anche della loro mamma. Ma com’è davvero la relazione tra Wynonna e Ashley, e quanto sono davvero vicine le sorelle? Diamo un’occhiata alla relazione fratturata tra i due e incrociamo le dita dicendo “L’amore può costruire un ponte”.

La canzone di una sorella Judd

Nel 1997, Wynonna Judd ha pubblicato “Come Some Rainy Day”, una canzone che sembra essere un cenno a sua sorella, Ashley Judd. Sebbene la traccia sia stata effettivamente scritta da Billy Kirsch e Bat McGrath, alcuni dei testi sono ampiamente riportati per essere ispirati dall’infanzia dei Judd. Ashley si è persino unita alla sorella maggiore sul palco mentre si esibiva nel successo durante il “The Judds Reunion Concert” della CBS nel 2000, creando un momento toccante tra il duo mentre le immagini dei due lampeggiavano sullo sfondo.

Nel libro di memorie del 2011 “All That Is Bitter and Sweet”, Ashley scrive che Wynonna era così entusiasta di diventare una sorella maggiore. “Mia sorella, che aveva quattro anni, pensava che fossi un regalo solo per lei”, dice Ashley della sua nascita. Continua: “Nelle fotografie, sono sdraiata a pancia in giù mentre lei mi incipria la schiena, oppure è seduta su una piccola sedia a dondolo con in mano il fagotto che mi dava il bambino. Si dondolava, fermandosi solo per accarezzarmi la guancia”. Adorabile.

Le accuse di abbandono di Ashley Judd

Anche se le sorelle Judd sembravano molto vicine quando erano giovani, le due sembravano iniziare a separarsi nel periodo in cui Wynonna Judd unì le forze con la loro madre, Naomi Judd, per formare il duo di musica country The Judds. Ashley Judd ha parlato di come vedere sua madre e sua sorella lavorare insieme e viaggiare per il paese in tournée sold out l’abbia fatta davvero sentire, dato che è rimasta a casa con suo padre per frequentare la scuola. Nel suo libro di memorie del 2011 “All That Is Bitter and Sweet”, Ashley scrive di aver sperimentato la depressione mentre sua madre e sua sorella erano sotto i riflettori, condividendo che ha sempre creduto che non sarebbe stata parte del loro mondo della musica country. Afferma anche che i suoi familiari la disprezzavano quando cantava per loro da bambina, scrivendo: “Era confusa e mi ha spezzato lo spirito. Non ho mai più cantato”.

Ashley ha preso di mira com’era davvero la vita a casa nel libro, scrivendo (tramite Radar Online): “Mia madre, mentre si stava trasformando nella leggenda del paese Naomi Judd, ha creato un mito di origine per i Judd che non corrispondeva al mio realtà.” Ha anche affermato che sua madre ha fatto credere a suo padre, Michael Ciminella, che fosse anche il padre biologico di Wynonna per molti anni. “[Naomi] e mia sorella Wynonna è stata citata per aver affermato che la nostra famiglia ha messo il “divertimento” in una disfunzione. Mi chiedevo: ‘Chi, esattamente, si stava divertendo tutto? Cosa mi stavo perdendo?'”

La “preziosa relazione” dei Judd

In “All That Is Bitter and Sweet”, Ashley Judd afferma di essere stata abusata sessualmente ma nessuno nella sua famiglia le ha creduto (tramite ABC News). Per The Hollywood Reporter, durante un’apparizione del 2011 in “The View”, sia Naomi Judd che Wynonna Judd hanno parlato del libro di Ashley. Naomi ha ammesso di essere in parte d’accordo con le affermazioni di negligenza di Ashley e Wynonna ha dichiarato di essere nell’angolo di sua sorella. “Le persone stanno quasi cercando di metterci l’uno contro l’altro e voglio uscire e dire: ‘Ascolta, siamo d’accordo a non essere d’accordo nella nostra famiglia, ma ci presentiamo e ci sosteniamo a vicenda per quello che siamo’”, ha detto.

Nel marzo 2012, Ashley è apparsa su “Nightline” per fornire un aggiornamento su dove si trovava con Naomi e Wynonna, mentre si dichiarava sincera sulla sua salute mentale. “Amo mia sorella e ogni volta che entra nella stanza, mi illumino. Non c’è proprio niente come una sorella maggiore”, ha condiviso Ashley. “Abbiamo imparato che sono sicuramente famosi da molto più tempo di me e abbiamo imparato che è davvero meglio non dissimulare le nostre relazioni in pubblico”, ha aggiunto. Ashley ha anche condiviso che a quel tempo aveva una “relazione preziosa” con sua madre e, per estensione, sua sorella.

Se tu o qualcuno che conosci è stato vittima di violenza sessuale, l’aiuto è disponibile. Visitare il Sito web della rete nazionale di stupri, abusi e incesto oppure contatta la National Helpline di RAINN al numero 1-800-656-HOPE (4673).

L’affronto del matrimonio di Wynonna Judd

Il matrimonio di Wynonna Judd nel 2012 con Cactus Moser non è stato esattamente il grande e pastoso fan degli affari di famiglia della famiglia Judd probabilmente voluto. In effetti, era piuttosto spinoso (capito?). Né la madre di Wynonna, Naomi Judd, né sua sorella, Ashley Judd, sono state invitate al suo grande giorno, nonostante vivessero nella stessa proprietà in cui si è svolta la cerimonia. Imbarazzante.

La star ha anche gettato un po’ d’ombra su sua sorella quando gli è stato chiesto se la sua famiglia fosse a conoscenza delle nozze, dicendo a Us Weekly: “Ashley è probabilmente così impegnata con Dario [Franchitti] avendo vinto la 500 Miglia di Indianapolis, probabilmente non lo sa nemmeno”. La cantante di “I Saw the Light” ha proseguito spiegando che temeva che la loro partecipazione avrebbe in qualche modo richiamato l’attenzione sull’evento. “Se conoscessi Ashley, avrebbe ri -posizionato il mio vestito, altrimenti la mamma mi avrebbe dato un Kleenex da infilare nel reggiseno, o mi avrebbe detto che ho qualcosa tra i denti”, ha detto. “Semplicemente non lo volevo. Volevo solo sposarmi!” Wynonna ha anche spiegato dove si trovavano, ammettendo che non stavano davvero parlando ma stavano pianificando un incontro di famiglia per discutere dei loro confini.

Ma quella non era la prima volta che la famiglia non si riuniva per un evento della vita. Quando Ashley ha sposato Franchitti (il suo ex marito) in Scozia nel 2001, sembrava che sua madre e sua sorella non fossero andate in viaggio. Una persona che l’ha fatto, però? Il fratello di Donald Trump, Robert Trump, era presente per il grande giorno, secondo Belfast Telegraph.

Il dramma del dispositivo di localizzazione

Ok, questo è un po’ selvaggio, quindi allaccia le cinture. Nel dicembre 2013, Ashley Judd ha accusato Wynonna Judd di aver posizionato un dispositivo di localizzazione sulla sua auto. Secondo ABC News, nei registri della polizia è stato affermato che un investigatore privato assunto da Wynonna potrebbe aver avuto qualcosa a che fare con l’incidente, mentre è stato anche riferito che l’ex marito di Wynonna, Arch Kelley, era coinvolto. Quanto al motivo per cui Wynonna potrebbe potenzialmente voler rintracciare il veicolo di Ashley? Ebbene, la polizia ha descritto l’intero incidente come parte di una battaglia per la custodia all’interno della famiglia Judd poiché si diceva che ad Ashley fosse stata concessa la custodia di Wynonna e della figlia di Arch, Grace Kelley.

Wynonna ha negato di avere qualsiasi coinvolgimento in quel momento, ma in seguito è sembrato che potesse aver rivelato il suo coinvolgimento tramite il suo avvocato. The Boot ha riferito che l’avvocato di Wynonna avrebbe confermato di aver messo il dispositivo sul veicolo per tenere d’occhio Grace, non perché volesse rintracciare dove si trova Ashley. È stato anche affermato che l’intera faccenda potrebbe essere stata sproporzionata, anche se Wynonna non sembra aver mai commentato pubblicamente la questione.

L’intera faccenda è stata resa ancora più bizzarra dal fatto che Wynonna aveva pubblicamente le spalle alla sua sorellina meno di due mesi prima. Per Taste of Country, la star della musica country è andata su Twitter per rispondere al fuoco di Wendy Williams dopo che il conduttore del talk show ha fatto battute inappropriate sul fatto che Ashley non avesse figli. Wynonna più tardi twittato che Williams si è scusato.

Tutto era “buono” tra Ashley e Wynonna Judd

Avanti veloce di un altro anno nella vita dei Judd, e sembrava che le cose fossero tornate a essere a posto tra la famosa famiglia quando il 2014 è arrivato.

Come ricapitolato dal Daily Mail, Naomi Judd è stata quella a offrire questo aggiornamento dopo che un curioso Andy Cohen ha chiesto alla leggenda della musica country delle dinamiche della sua famiglia durante un’apparizione su “Watch What Happens Live”. Naomi ha rivelato di sapere esattamente dove si trovavano entrambe le figlie in quel momento: “Wynonna sta fuori strada così tanto puzzolente, cantando. Ashley, lo so, è nelle Smoky Mountains, a fare escursioni”. Cohen ha poi chiesto se era tutto “buono” tra loro, a cui ha risposto: “Sì … Ma è quella relazione madre-figlia, sai?” Cohen ha anche interrogato la star sulle sue molteplici apparizioni con i suoi familiari in “The Oprah Winfrey Show” e se ha mai rivelato qualcosa di cui si è pentita. Naomi ha dichiarato di non averlo fatto e ha scherzato: “Ho così tanti problemi che potrei fare la terapia di gruppo da sola!”

Ciò è avvenuto poco dopo che Wynonna ha parlato dei potenziali piani di cambiamento di carriera di Ashley dopo aver accennato a entrare nel regno della politica – e in realtà ha dato il suo sostegno alla sua sorellina. Ammettendo che avrebbe votato per lei, Wynonna ha detto a Us Weekly nel 2013: “Non sono d’accordo con tutto ciò che dice la metà delle volte. Siamo così diversi. Ma amo mia sorella. Sono per Ashley”.

Wynonna Judd ha fatto ombra a sua sorella?

Nel gennaio 2017, le voci sulla faida della famiglia Judd hanno turbinato ancora una volta dopo che Wynonna Judd sembrava insultare Ashley Judd dopo che quest’ultima aveva fatto un’apparizione al The Women’s March su Washington. Ashley sembrava chiamare la sua stessa famiglia per aver votato per l’allora presidente Donald Trump, dicendo loro: “Avete votato per un ap**** grabber”.

Molti credevano che Wynonna non avesse preso troppo bene l’apparente chiamata, come lei twittato, “Per me, si tratta di amore e amicizia con i fan. Non faccio politica qui”. Suona tutto bene, ma insieme ai commenti politicamente carichi di Ashley, ha sicuramente avuto un tempismo interessante. Wynonna ha poi risposto a un thread quando un fan ha chiesto direttamente della sua unica sorella. “Cerco di stare lontano da quella tossicità”, lei ha scritto, prima notando“è tutta tossica. Non le sto dando tutto il merito. Non ha quel tipo di potere.”

Tuttavia, in seguito ha negato di aver sbattuto Ashley nonostante il modo in cui suonavano i suoi tweet. “Non picchierei mai mia sorella”, lei twittato. Nel tentativo di convincere le persone che tutto era dietro le quinte, Wynonna raddoppiato“L’ultima volta che ho visto mia sorella ci siamo abbracciati. E nella nostra famiglia accettiamo di non essere d’accordo e sosteniamo CHI siamo”.

Sorelle che aiutano le sorelle

Non molto è successo tra la famiglia Judd negli anni successivi, almeno pubblicamente, ma sappiamo che Wynonna Judd aveva le spalle di sua sorella quando Ashley Judd ha subito un grave incidente durante un viaggio umanitario nella Repubblica Democratica del Congo. In una sessione di Instagram Live con Nicholas Kristof nel febbraio 2021, l’attore ha condiviso che doveva essere ricoverata nell’unità di terapia intensiva dopo aver subito danni ai nervi e essersi fratturata una gamba in quattro punti diversi. Ashley ha anche ricordato la storia angosciante di come è stata lasciata per cinque ore sdraiata a terra in una foresta finché una squadra di soccorso non è riuscita a raggiungerla.

Fortunatamente, Ashley è tornata a casa negli Stati Uniti, dove Wynonna si è diretta al suo capezzale. Quest’ultimo ha rivelato che la guarigione dell’attore di “Kiss The Girls” è stata un “miracolo” quando ha rivelato che Ashley le ha mandato un messaggio per chiederle se poteva venire a lavarsi i capelli. “Qui sta il lavoro di una sorella maggiore proprio lì”, ha scherzato Wynonna a Pagina Sei, aggiungendo di aver visto Ashley per la prima volta dall’incidente di pochi giorni prima.

Una tragedia per la famiglia Judd

Il 30 aprile 2022, la madre di Ashley Judd e Wynonna Judd, Naomi Judd, è morta inaspettatamente. In un’emozionante apparizione in “Good Morning America”, Ashley ha confermato che Naomi si è suicidata a casa – ed è stata lei a trovare il suo corpo. In precedenza, sono state le sorelle ad annunciare la sua morte tramite una dichiarazione congiunta pubblicata su Instagram, che iniziava: “Oggi noi sorelle abbiamo vissuto una tragedia”.

I fratelli erano tristemente legati alla tragedia e hanno persino fatto un’apparizione congiunta alla cerimonia di insediamento dei Judds nella Country Music Hall of Fame di Nashville, avvenuta solo un giorno dopo la morte della madre. I due hanno condiviso un abbraccio straziante sul palco e Ashley ha pubblicato una foto toccante dei due che si confortavano a vicenda mentre guardavano insieme la nuova targa della Country Music Hall of Fame dei Judds. Per quanto riguarda Wynonna, ha condiviso una foto di se stessa da bambina con sua madre e sua sorella pochi giorni dopo la tragedia. “Mi manca”, ha scritto.

Per la CNN, durante il memoriale di Naomi, che comprendeva una serie di spettacoli musicali e discorsi sinceri, Wynonna ha riconosciuto che anche se le cose non sono sempre andate bene per la sua stessa famiglia, sono ancora una famiglia. “Stiamo mostrando al mondo cosa fa una famiglia disfunzionale”, ha detto. “Vi presentate l’uno per l’altro.”

Se tu o qualcuno che conosci sta avendo pensieri suicidi, chiama il National Suicide Prevention Lifeline al numero 1-800-273-TALK (8255).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui