Il musicista iconico Phil Collins ha goduto di una carriera decennale come leggendario cantante e batterista. I suoi numerosi riconoscimenti includono un Oscar e sette Grammy, secondo la Songwriters Hall of Fame. È anche riuscito a vendere oltre 100 milioni di album da solista, oltre ad altri 150 milioni durante il suo periodo con i Genesis. Molti lo ricordano con affetto per il suo lavoro sull’iconica colonna sonora di “Tarzan” della Disney, che includeva alcuni dei suoi successi più famosi, tra cui “You’ll Be in My Heart” e “Strangers Like Me”.

Collins ha iniziato come batterista e si è fatto strada nel canto solo dopo che il cantante dei Genesis, Peter Gabriel, se ne è andato, riporta NPR. Ha descritto l’esperienza alla testata giornalistica: “Non mi consideravo un vero cantante”, ha dichiarato. “Speravo ancora, in un certo senso, che qualcuno apparisse fuori dal bosco e dicesse: ‘Sono il tuo ragazzo’, sai? E potrei tornare a suonare la batteria.” Fortunatamente, per i fan, Collins ha scoperto la passione per il canto e ha continuato a costruire una carriera facendo proprio questo.

Per più di un decennio, Collins ha lottato con vari problemi di salute che sono stati solo esacerbati nel tempo e hanno messo in discussione la sua capacità di continuare a esibirsi. Continua a leggere per saperne di più sulla salute in declino della star di “In the Air Tonight”.

Gli infortuni e i disturbi di Phil Collins si sono solo moltiplicati nel tempo

I problemi di salute di Phil Collins sono iniziati intorno al 2007 quando si è lussato diverse vertebre nella parte superiore del collo, causando danni ai nervi che lo hanno reso incapace di suonare la batteria, secondo The Sun. Al momento dell’infortunio, Collins ha rilasciato una dichiarazione sul sito web dei Genesis. “Dopo un’operazione riuscita al collo, le mie mani non possono ancora funzionare normalmente”, ha scritto Collins nel messaggio. “Forse tra un anno o giù di lì cambierà, ma per ora mi è impossibile suonare la batteria o il pianoforte”. Sfortunatamente, mentre il suo corpo lottava per guarire, l’artista “Against All Odds” è sprofondato in una profonda depressione che lo ha portato a cercare conforto nella bottiglia. Il suo conseguente alcolismo ha portato alla diagnosi di pancreatite acuta nel 2016, che è servita come uno straziante campanello d’allarme.

Tuttavia, i problemi di salute non erano ancora dietro al leggendario cantante e batterista. Collins ha subito un’altra battuta d’arresto dopo l’intervento chirurgico alla schiena nel 2015 che lo ha reso incapace di camminare correttamente, portandolo a dipendere da un bastone da passeggio. Se ciò non bastasse, Collins ha subito fratture multiple al piede da cadute durante il recupero dall’intervento, come riportato da People. La ciliegina sulla torta, tuttavia, è stata la caduta che ha subito nel bagno di un hotel nel 2017 che ha portato al rinvio di un tour che stava facendo in quel momento e a un brutto trauma cranico, secondo la CNN. Le complicazioni delle sue ferite e interventi chirurgici hanno lasciato Collins con problemi di mobilità permanenti.

Phil Collins dice che riesce a malapena a tenere in mano una bacchetta in questi giorni

Dopo tutti i suoi infortuni, interventi chirurgici e recuperi, i fan continuano a chiedersi come se la stia cavando Phil Collins in questi giorni. Durante un’apparizione alla BBC Breakfast giovedì 9 settembre, i fan sono stati in grado di dare una buona occhiata al suo stato attuale, il che ha portato all’immediata preoccupazione (tramite il Daily Mail). Le preoccupazioni hanno raggiunto l’apice quando Collins ha ammesso: “No [I can’t still play the drums]. Mi piacerebbe. Ma voglio dire, riesco a malapena a tenere un bastone con questa mano. Ci sono alcune cose fisiche che si intromettono”.

La caduta di Collins nel bagno dell’hotel ha generato problemi di mobilità da allora e viene spesso visto usare una sedia a rotelle per spostarsi. Inoltre, i crescenti problemi di salute hanno costretto il cantante di “Another Day In Paradise” a ripensare al tour. “Siamo tutti uomini della nostra età, e penso che in una certa misura, penso che probabilmente sia metterlo a letto”, ha detto Collins durante la sua apparizione su BBC Breakfast. “Penso che in generale per me, non so se voglio più uscire in strada”. I messaggi dei fan adoranti sono arrivati ​​su Twitter dopo il rilascio dell’intervista. Un utente twittato, “Accidenti, Phil Collins non ha un bell’aspetto (scusa), lo benedica, spero che non lo usino solo per un altro tour … Per favore, abbi cura di Phil. Ti mando il mio affetto.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui