La relazione tra Robert Redford e Paul Newman, due degli attori più leggendari di tutti i tempi, è sbocciata sullo schermo mentre lavoravano insieme a un film iconico. Paul Newman è stato scritturato per recitare in “Butch Cassidy and the Sundance Kid” del 1968 e lo studio voleva che un altro nome affermato fosse co-protagonista con lui nel film amico. Sia Steve McQueen che Marlon Brando erano nomi che i dirigenti desideravano per il progetto, ma Newman ha combattuto per avere Redford – che all’epoca era un nuovo arrivato – interpretare il suo aiutante, come ha detto Redford a Esquire nel 2017. I due hanno tirato fuori il meglio l’uno dall’altro, che ha portato a una sbocciante amicizia. “E poi mentre il film andava avanti, entrambi abbiamo messo da parte i nostri personaggi cinematografici e siamo diventati amici”, ha detto Redford a Esquire.

Oltre al rispetto reciproco per il mestiere dell’altro, Redford e Newman hanno legato per le risate. “Abbiamo sviluppato questa relazione piena di scherzi e trucchi giocati l’uno sull’altro, semplicemente molto divertenti”, ha detto Redford a Esquire. Hanno mantenuto l’amicizia per decenni e Redford credeva che il loro legame trascendesse persino la morte di Newman nel 2008. “Si è trasformata in un’amicizia di lunga data che esiste ancora, anche se non è più con noi”, ha rivelato la star all’outlet.

Non molto tempo dopo l’iconico “Butch Cassidy and the Sundance Kid”, i due hanno continuato a collaborare a un altro film classico, ma la loro amicizia è stata forgiata fuori dallo schermo. Continua a leggere per vedere perché i due attori erano così vicini.

Come si sono legati come amici

Nel 1973, Robert Redford e Paul Newman si sono uniti ancora una volta sul grande schermo per “The Sting”, che è stato amato dalla critica e dal pubblico. “Dopo ‘Butch Cassidy’ siamo diventati molto amici. ‘The Sting è andato a posto in modo naturale”, ha detto Redford al Toronto Star nel 2015. Il successo nella carriera congiunta ha aiutato, ma ciò che ha davvero cementato la loro amicizia è stato il fatto che Redford si è trasferito a Toronto Star. Connecticut all’epoca e viveva a solo un miglio di distanza dalla casa del suo amico. Questo periodo ha reso gli attori incredibilmente amici mentre imparavano di più l’uno dall’altro. “Quello che noi – penso che quello che abbiamo scoperto nel tempo era che le cose che ci hanno reso amici erano – avevano molto a che fare con i valori, ciò che consideravamo prezioso nella società”, ha detto Redford a Esquire.

Sebbene Newman fosse famoso per aver interpretato personaggi misurati che spesso possedevano qualità stoiche, Redford ha rivelato che il suo amico era, in effetti, piuttosto ansioso nella maggior parte delle volte. “Era un tipo loquace e nervoso che si mangiava sempre le unghie”, ha detto Redford al Toronto Star. “Era solito fumare a catena, prima di smettere di fumare, e beveva sempre birra. Era un ragazzo molto nervoso”. Un altro tratto della personalità di Newman che non molte persone hanno visto – ma era un punto fermo nell’amicizia degli attori – era che era un burlone che amava gli scherzi. Continua a leggere per vedere come Redford e Newman si sono impegnati in epiche guerre di scherzi.

Il regalo scherzoso che Robert Redford ha comprato a Paul Newman per il suo compleanno

Secondo Robert Redford, il suo amico Paul Newman amava raccontare barzellette, anche se nessun altro rideva. “La cosa che è andata avanti è che a Paul piace davvero divertirsi e ama ridere e ama davvero particolarmente ridere delle sue stesse battute, e alcune di esse sono davvero orribili”, ha detto Redford su “World News with Charles Gibson ” dopo la morte della leggenda dello schermo, secondo ABC News. L’umorismo era un punto fermo nella loro relazione e si sarebbero scherzati a vicenda.

Redford ha ricordato di aver comprato a Newman (un noto amante delle auto) una Porsche rottamata quando ha compiuto 50 anni, secondo ABC. L’attore ha messo un fiocco sull’auto sbranata e l’ha lasciata fuori dalla casa di Newman. “Li ho fatti avvolgere e lasciare sul gradino posteriore della cucina… con un nastro intorno, che diceva ‘Happy 50th'”. Settimane dopo, Redford è tornato a casa con una scatola a sorpresa nella sua casa, che era piena con quella stessa Porsche che era stata compattata.

Redford dovette assumere degli operai per spostare la scatola piena di metallo, che poi aveva commissionato a uno scultore per creare un’opera d’arte che era stata lasciata nel giardino di Newman. Una regola non detta tra i due attori era che nessuno dei due poteva menzionare gli scherzi che hanno fatto. “Questo lo ridurrebbe. No. L’idea era che non l’avessi mai riconosciuto”, ha detto Redford. Oltre a battute e scherzi esilaranti, Redford ha imparato una lezione preziosa da Newman.

L’impressione duratura che ha fatto Paul Newman

I due amici hanno formato un dinamico duo sullo schermo, ma non si sono uniti dopo “The Sting” nel 1973. “Sono passati tutti questi anni e nessuno ha avuto idee che fossero tutt’altro che banali e di basso livello, quindi abbiamo deciso che probabilmente non sarebbe successo”, ha detto Robert Redford al Los Angeles Times nel 2005. I due si sono quasi riavvicinati per il film “A Walk in the Woods” alla fine degli anni 2000, ma Paul Newman (che era 80 anni all’epoca) si è dimesso. “[T]Questo mi ha reso triste, ma ho dovuto accettare quello che ha detto, ma abbiamo comunque mantenuto la nostra amicizia”, ​​ha detto Redford durante un Q&A di TimesTalks (tramite Closer Weekly).

Dopo la morte di Newman, Esquire chiese a Redford se il suo amico gli avesse impartito preziose lezioni di vita. “Beh, era un grosso problema, ed era sempre umile”, ha detto Redford. “L’amicizia era molto importante per lui, e poter essere una persona reale era molto importante per lui”, ha aggiunto l’attore. Ogni volta che Redford veniva intervistato sul suo defunto amico, la star di “All the President’s Men” era grata. Dopo la morte di Newman, Redford sapeva che decine di persone avrebbero avuto storie positive, ma pochi potevano capire la loro connessione duratura. “[T]La durata e la durata di questa amicizia hanno creato una radice piuttosto profonda”, ha detto Redford su “World News with Charles Gibson” nel 2008 (tramite ABC News). Che coppia meravigliosa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui