La decisione di Will Smith di dare uno schiaffo in faccia a Chris Rock sul palco degli Oscar (non smette mai di essere folle a pensarci, vero?) non è stata senza conseguenze. Ovviamente. Come punizione, Smith ha dovuto dimettersi dalla sua iscrizione all’Accademia e gli è stato vietato di partecipare virtualmente o di persona a qualsiasi evento degli Academy Awards per dieci anni. Quindi, quando Smith in seguito è salito sul palco per accettare la sua prima vittoria all’Oscar come miglior attore, avrebbe potuto benissimo essere l’ultima volta che salirà sul palco degli Oscar, almeno per il prossimo futuro.

Comunque sia, l’Accademia potrebbe non aver ancora finito con Will Smith, dopotutto. Potrebbe essere bandito dalla cerimonia, ma l’attore non è bandito recitazione. E ciò significa che potrebbe ancora essere idoneo per essere nominato per altri Academy Awards in futuro. Forse un futuro molto prossimo, a quanto pare.

Will Smith potrebbe essere nominato per il suo prossimo film

Apple ha annunciato che pubblicherà il suo film “Emancipation”, che vede Will Smith nei panni di uno schiavo evaso, e Variety riferisce che la performance di Smith potrebbe ancora fargli guadagnare un secondo Oscar. Come osserva Variety, è normale che i candidati all’Oscar facciano una campagna per le nomination nei mesi precedenti la stagione dei premi, ma poiché Smith è stato bandito da tutti gli eventi sponsorizzati dall’Academy, le sue opportunità di presentare la sua causa agli elettori dell’Academy saranno limitate . Smith potrebbe anche essere nominato per il miglior film, poiché è stato anche produttore del film.

Nella sua lista delle previsioni dei candidati al miglior attore per i prossimi Oscar 2023, The Hollywood Reporter ha nominato Brendan Fraser, Austen Butler, Colin Farrell, Tom Cruise e Adam Sandler come favoriti. Nel frattempo, Smith è incluso nella colonna “Still to See” insieme a Christian Bale, Diego Calva, Winston Duke, Tom Hanks e Sam Worthington. Siamo ancora in un territorio inesplorato qui, quindi solo il tempo dirà se la performance di Smith in “Emancipation” è abbastanza buona da superare il disgusto dell’Accademia.

Finora, non sembra fantastico per il Fresh Prince of Bel-Air. In un sondaggio tra i membri dell’Accademia, The Hollywood Reporter ha scoperto che avevano atteggiamenti contrastanti nei confronti della nomina di Smith. “Ha fatto qualcosa di terribile. Si è scusato. Dobbiamo permettere alle persone di crescere, imparare ed espiare”, ha detto uno. Ma un altro ha detto, chiaramente e senza mezzi termini, “NESSUN CAZZO DI MODO!”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui