Il figlio maggiore di Anne Heche, Homer Laffoon, sta cercando di prendere il controllo della proprietà di sua madre.

L’attore di “Six Days Seven Nights” si è schiantato con la sua auto contro una casa di Los Angeles ad agosto, cosa che l’ha portata a subire una “grave lesione cerebrale anossica” ed è caduta in coma. Giorni dopo, è morta dopo essere stata tolta dal supporto vitale. Heche era stata sepolta all’Hollywood Forever Cemetery, quindi “sarà tra i suoi coetanei di Hollywood”, si legge in una dichiarazione di Laffoon, per Entertainment Tonight. “Hollywood Forever è un luogo vivo, dove le persone assistono a film, concerti e altri eventi”, ha continuato Laffoon. “Era nostra mamma, ma la gentilezza e lo sfogo dei giorni scorsi ci hanno ricordato che appartiene anche ai suoi fan, alla comunità dello spettacolo e, ora, ai secoli”.

Oltre a Laffoon, Heche è sopravvissuta anche al figlio tredicenne Atlas Tupper, che ha condiviso con l’attore James Tupper. Ora che è passato un mese dalla morte di Heche, Laffoon sta cercando di gestire le risorse rimanenti dell’attore. Tuttavia, gli esperti legali affermano che potrebbe essere un tiro lungo.

Gli avvocati affermano che il figlio di Anne Heche non dovrà affrontare una transizione facile

Secondo gli atti giudiziari ottenuti da E! News, Homer Laffoon sta cercando di assumere il controllo della proprietà di Anne Heche nonostante l’attore non abbia lasciato un testamento. “In concomitanza con questa petizione è stata depositata una petizione per la nomina del tutore ad litem per il minore”, si legge nei documenti, “che richiede specificamente che al tutore ad litem sia concessa l’autorità di rinunciare al vincolo per conto del minore”.

Ma l’avvocato di successione e successione Jack Hales, socio fondatore della società Hales & Sellers, PLLC, con sede a Dallas, in Texas, afferma che sarebbe difficile per Laffoon realizzarlo. Per uno, la mancanza di un testamento si traduce in “supervisione del tribunale pesante e opportunità di controversia” poiché potrebbe non esserci un amministratore immobiliare noto per distribuire i beni. Potrebbero anche essere necessari “molti mesi” per identificare un esecutore testamentario, poiché alcune contee soffrono di arretrati. Inoltre, anche l’identificazione degli “eredi” può rivelarsi impegnativa e deve essere stabilita prima di nominare un amministratore immobiliare.

Non tutte le speranze sono perse, però. Hales ha affermato che Laffoon “probabilmente sarà in grado di superare il processo”, ma ci saranno più “attenzione e difficoltà del pubblico di quanto vorrebbe”. Il fatto che Atlas Tupper sia minorenne potrebbe rendere il caso più difficile, poiché il tribunale “si assicurerà che l’eredità di Atlas sia protetta e ben curata”. È anche possibile che Laffoon possa essere “messo da parte a favore di un membro più anziano della famiglia” (la madre di Heche è ancora viva) se è stato ritenuto che non avesse “esperienza sufficiente per gestire una proprietà”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui