Indignato da Uomo di Ferro nel 2008 e Spider-Man: Lontano da casa nel 2019, la MCU ha lanciato 23 film, a causa di questa scrittura. Ognuno di loro ha un ruolo da svolgere nelle trame generali sullo schermo e ciascuno contribuisce al successo travolgente della MCU fuori di esso. Ma con tale successo arriva un’intensa popolarità e un programma impegnativo per gli attori coinvolti.

Dopo che ogni film fu completato, gli attori avrebbero preso parte a un estenuante tour promozionale che includeva interviste dal vivo, apparizioni televisive, messaggi di stampa e conferenze. Per la maggior parte, questi discorsi possono diventare piuttosto noiosi. Gli attori vengono sbattuti con le stesse domande prevedibili e restituiscono le stesse risposte preparate. Ogni tanto, tuttavia, qualcuno va fuori copione.

A volte, questo può portare a uno scambio piuttosto interessante. Nel corso degli anni, gli attori Marvel hanno sentito alcune domande piuttosto strane ed è stato messo in alcune situazioni incredibilmente imbarazzanti. Non sono tutti innocenti. In diverse occasioni, l’attore è stato la causa del disagio.

Ecco le interviste più scomode con gli attori Marvel.

Biancheria intima Scarlett

Attori e attrici sembrano sempre ottenere una linea diversa di domande dai media. Aggiungi un po ‘di bellezza maestosa nel mix e hai le interviste di Scarlet Johansson. Anche se tende a gestire alcuni dei momenti sconosciuti con pazienza e grazia, sembrava avere abbastanza di una domanda particolare durante un junket stampa per I Vendicatori. Quando si parla con Extra, Johansson è stato chiesto, “Sei stato in grado di indossare biancheria intima?”

Colpito via, Johansson ha detto che l’intervistatore era la quinta persona a chiederglielo. “Che cosa sta succedendo?” “Da quando le persone hanno iniziato a chiedersi in interviste sulla loro biancheria intima?” Poi, per illuminare quanto sia strana la domanda è di chiedere, Johansson ha detto l’intervistatore di “chiedere Joss [Whedon, the film’s director].”

Quando ha risposto che lo ha fatto, il che significa che in realtà ha chiesto a Whedon se Johansson indossava biancheria intima nelle sue scene, l’attrice arguta ha risposto: “Hai chiesto a Joss che tipo di biancheria intima indossa?” In una successiva intervista con Cosmo Italia, Johansson apparentemente ha fatto riferimento alla famigerata domanda di mutandine, spingendo scherzosamente il suo co-protagonista Mark Ruffalo sui suoi skivvies. Poi, l’outlet ha deciso di divertirsi un po ‘con questa tendenza di strane domande specifiche di genere, capovolgendo il copione e ponendo a Ruffalo alcune delle domande che le donne tendono a essere poste. Era un buon sport al riguardo.

Meravigliosamente imbarazzante

Quando Samuel L. Jackson e Brie Larson Lo spettacolo di Jonathan Ross per promuovere Capitan Marvel, probabilmente non si aspettavano di essere testimoni di una lunga e tirata fuori spiegazione pubblica e scuse dal comico Seann Walsh circa il suo scandalo barare su Rigorosamente Vieni a ballare.

Secondo il sole, gli attori Marvel non erano troppo contenti di dover passare attraverso il momento dolorosamente imbarazzante e molto personale, probabilmente su uno scenario di cui non sapevano nulla. In una sequenza il tab sad era “improbabile per fare la modifica dello show,” Jackson ha chiesto, “Che cosa sta succedendo il fàk?” a cui Larson ha aggiunto, “E ‘doloroso, sì. Questa non è la mia cosa.

In tutto il segmento, gli attori americani sedevano tranquillamente con espressioni vuote sui loro volti. Se stai usando un un computer portatile o un tablet, prova a spostarlo in un altro punto e riprova. Quando Ross spiegò ai suoi ospiti che aveva bisogno di affrontare la situazione, Jackson dichiarò: “Doveva affrontarla. Non l’abbiamo fatto. Anche Walsh non era entusiasta dello scenario, quipping, “Devo dire che è molto strano parlare di questo mentre si è seduti accanto ad alcuni giudici off La voce (Jennifer Hudson e Will.i.am erano presenti) e il tizio che è stato mangiato dallo squalo in Mare Blu Profondo.”

Terrence Howard non si conforma

Durante la visita Sway al mattino, Terrence Howard è stato chiesto di spiegare che cosa realmente è andato giù dietro le quinte in mezzo Uomo di Ferro E Iron Man 2. Dopo aver interpretato il ruolo di James Rhodes in Uomo di Ferro, Howard è stato rimosso dal franchise e sostituito da Don Cheadle per il secondo film.

Secondo la Howard, lo studio si avvicinò a lui dopo il primo film e disse: “Pensiamo che il [second] film avrà successo con o senza di te, quindi, invece degli 8 milioni di dollari che abbiamo detto che ti avremmo pagato, ti lassiamo tornare per un milione di dollari.” Mentre questa storia è pazzesca, le cose prendono una piega più strana quando Howard dice che “è tornato a scuola e ha ottenuto il dottorato in ingegneria chimica.” Anche se impressionante, alcuni rapporti suggeriscono che questo potrebbe non essere la verità completa. Secondo c&it, Howard ha ricevuto solo una laurea honoris causa.

Howard ha studiato ingegneria chimica a livello universitario. In un molto imbarazzante Rolling Stone intervista, ha spiegato che ha lasciato quel programma a causa di un disaccordo con un professore. Era convinto che una volta uno non era uno ma due. “Voglio dire, non puoi conformarti quando sai in modo innato che qualcosa non va”, ha detto.

Lo spoiler Ruffalo

Ormai, quasi tutti i fan Marvel hanno sentito parlare del Mark Ruffalo Vendicatori: Guerra dell’Infinito spoiler su Buongiorno America. L’attore ha scosso la MCU e i suoi fan con una pepita di informazioni che ha dato via uno dei più grandi colpi di scena nella serie di film. Forse la cosa migliore di questo spoiler era che i fan non hanno davvero capito la grandezza di esso fino a dopo Guerra dell’Infinito è venuto fuori.

Nell’intervista, Ruffalo si rifere a Don Cheadle per un consiglio su quanto può dire. Cheadle sconsiglia saggiamente di rovinare la fine Thor: Ragnarok quando gli viene chiesto. “Posso dargli un assaggio?” Ruffalo poi chiede. A questo, Cheadle dice: “Non direi troppo”, aggiungendo: “Ehi, è la tua carriera”.

Anche se Ruffalo sfugge al Thor domanda indenne, poi lascia cadere un suggerimento circa imminente Avengers film. “Aspetta di vedere il prossimo”, dice di Guerra dell’Infinito. “Ha-tutti muoiono.” Sapendo come funziona, vediamo che Ruffalo era a circa due lettere di distanza dal dare via l’intero finale. Lui, giustamente, viene rimproverato per lo spoiler. Quando Ruffalo inizia a mettere in discussione quanti guai sta per ottenere per il suo errore, Cheadle gli dice di “andare avanti”, aggiungendo, “Non mi concentrerò troppo su di esso.”

Il prossimo Tom Cruise

Durante il circuito stampa per Vendicatori: Endgame, sembrava che ci fosse un po ‘di energia competitiva persistente tra Chris Hemsworth e Brie Larson. Durante un colloquio con Intrattenimento Stasera, le cose sono divase un po’tra i due, e i fan hanno preso a sezionare l’intervista da allora.

Ora, gran parte di questo potrebbe essere facilmente spiegato via come due attori divertirsi con l’altro incarnando i loro personaggi. Dopo tutto, hanno anche fatto riferimento alla competizione tra supereroi nell’intervista, con Larson che scherzava: “Non c’è competizione per me perché sono il più forte”.

Ma non tutti erano convinti che l’intervista fosse divertente e giochi. Un’autoproclamata esperta di linguaggio del corpo, Mandy O’Brien, ha pubblicato un’analisi dell’intervista, e ha suggerito che Larson stava “davvero cercando di dominare [Hemsworth and Cheadle].” In una serie di tweet da allora cancellati (tramite TooFab), Cheadle apparentemente ha fatto riferimento all’analisi di O’Brien e al successivo movimento virale che ha causato quando ha difeso Larson scherzando, “Dovresti vedere il mio ‘linguaggio del corpo’ in questo momento” e “questa è una delle cose più divertenti che abbia mai sentito.”

L’unico momento che si è distinto nell’intervista sopra tutti gli altri, è venuto dopo Hemsworth ha scherzato sul fatto che Larson ha fatto le sue acrobazie come Tom Cruise. A questo suggerimento, replicò, un po ‘con rabbia, “Sarò il primo me, non il prossimo Tom Cruise, grazie mille.” Scherzo o no, Hemsworth sembrava preso alla sprovvista.

Convenzione Q & A andato storto

Convenzioni di fumetti tirano fuori tutti i tipi di persone e che può portare ad alcuni scambi scomodi. La passione dei fan a volte può andare fuori controllo e quella stessa passione può essere fraintesa dalle celebrità. Questo sembra essere quello che è andato giù durante un pannello Marvel a ACE Comic Con nel 2018.

Con Tom Holland, Sebastian Stan e Anthony Mackie sul palco intervistato da Kevin Smith, le cose sono state gettate alla folla per un Q & A. Per l’ultima domanda, due fan si avvicinò, essenzialmente a sgorgare a Tom Holland e il suo cane, Tessa. Essi possono aver avuto un piano diverso e sono stati sopraffatti dalla situazione, ma era generalmente uno spreco di una domanda finale per il rest dei tifosi presenti.

Quando Stan chiese chi fosse Tessa, il fan scattò: “Il suo cane – Oh mio Dio, educati!” Holland ha cercato di sistemare le cose dicendo ai tifosi che lo stavano facendo sembrare cattivo, ma era troppo tardi. Stan ha fatto una battuta sulle ragazze che trascorrono troppo tempo su internet, e Mackie ha fatto un commento sui loro amici. Questo è quando l’altra ragazza ha sparato indietro, “Mi dispiace, ‘amici’ può essere un termine che non si conosce.” Poi ha detto che “non le importava di Mackie”. È stato imbarazzante per tutti.

Come hai appena chiamato Natasha?

Non tutti gli scherzi atterrano e, a volte, il burlone atterra in acqua calda quando uno scherzo è fatto di cattivo gusto. Le celebrità devono essere più caute su questo, in particolare durante le interviste. Marvel Jeremy Renner e Chris Evans trovato questo nel modo più duro durante un Spia digitale intervista quando è stato chiesto loro cosa pensavano della vita amor amori di Natasha Romanoff nei film MCU.

L’intervistatore ricorda agli attori che il personaggio di Johansson sembrava essere interessato a uno o entrambi i loro personaggi, ma alla fine è andato con Bruce Banner (Mark Ruffalo). Faccia di pietra e seccamente, Renner ha detto, “Lei è una slàt.” Evans amava la battuta, dicendo: “Stavo per dire qualcosa lungo quella linea.” Poi aggiunse: “Lei è una completa whàre”.

Beh, i fan non adoravano quel tipo di linguaggio o l’idea che il personaggio di Johansson fosse ridotto in questo modo, e lo hanno fatto sapere al mondo. Renner ed Evans risposero con delle pubbliche scuse. Evans disse che la battuta era “molto giovanile e offensiva”, e Renner, forse meno sinceramente, disse che era “dispiaciuto che questa battuta insapore su un personaggio immaginario offendesse chiunque”.

Le opinioni politiche di Iron Man

Nel 2015, promuovendo Vendicatori: L’età di Ultron, Robert Downey Jr. si è seduto con Krishnan Guru-Murthy di Channel 4 News. Dopo aver parlato della natura del suo titolare Uomo di Ferro ruolo, la discussione virò nel tema dei parallelismi tra il personaggio di Iron Man e Downey Jr. nella vita reale Guru Murthy fece un commento su Tony Stark diventando un “uomo migliore”, aggiungendo, “nel modo in cui sei anche tu”.

Quando Downey Jr. ha trascurato di mordere, solo ridendo del confronto con un “sicuro”, l’intervistatore ha riformulato la domanda. Ha istituito una citazione che Downey Jr. una volta ha dato al New York Times. A questa menzione, il sorriso svanisce dal viso di Downey e le ruote cominciano a girare nella sua testa. Guarda fuori dalla telecamera verso la sua squadra.

Guru-Murthy ha poi approfondito le opinioni politiche dell’attore, chiedendo se fosse un liberale o meno. Non volendo perno, l’intervistatore ha poi cercato di ottenere domande sui “periodi bui” Downey Jr. ha attraversato, chiedendo se si sentiva “libero da tutto questo.” E ‘proprio in quel momento che l’attore ha ottenuto la parola che sono stati fatti, così saltò su, sorrise, e agitò bye, lasciando l’intervista scomoda incompiuta.

Usare la celebrità come piattaforma

Ognuno ha un’idea diversa di cosa significa celebrità e cosa si dovrebbe fare con esso. Brie Larson usa spesso la sua voce e il suo pubblico per parlare delle questioni che la riguardano, come una rappresentanza equa ed equilibrata nel settore dello spettacolo. Anche se questo è onorevole, non è lo stesso per tutti, che è ciò che ha portato a un po ‘di un momento scomodo in un Ndtv intervista con Larson e Jeremy Renner.

Alla domanda se la loro posizione sia responsabile, Larson ha detto: “Mi impegno a migliorare di me stesso, e lavoro per essere la persona migliore che posso essere e usare questa piattaforma per quanto bene posso”. La sua risposta è stata ben pensata e rispettabile. Quando si è arrivati al turno di Renner, tuttavia, ha interpretato la questione in modo un po ‘diverso. “Sono abbastanza responsabile e responsabile nella mia vita”, ha detto. “La celebrità non è qualcosa che uso come qualsiasi tipo di piattaforma per essere più responsabile o responsabile.”

Anche se sembra piuttosto improbabile che Renner intendesse minimizzare o contraddire la risposta di Larson, il blog conservatore Il filo quotidianoha riferito che l’incidente aveva “impostato [the] internet in fiamme. In realtà, alcuni altri sbocchi conservatori avevano “[characterized Renner’s remarks] come un “sottile rimprovero” della propensione della matricola Avenger ad usare il suo ruolo Marvel per l’attivismo”, che ha scatenato qualche dibattito online.

Indipendentemente dalle intenzioni di Renner, certamente fatto per un soundbit imbarazzantee come risposta di follow-up.

Lo giuro, è la sedia

Paul Rudd ha un talento per cogliere un’opportunità per ridere quando ne vede uno. Così, quando la sua sedia ha fatto un rumore sospetto durante un’intervista con Fandom Intrattenimento, ha fatto in modo di spremere ogni pezzo di commedia fuori di esso.

“E ‘la sedia. È pelle”, disse mentre la sedia fava qualche rumore di scores imbarazzante. L’intervistatore ha poi chiesto cosa fa Rudd nel suo vestito che la gente non sa. “Faccio la stessa cosa che fanno tutti gli altri”, disse con un sorriso, estraendo qualche altro rumore dalla sedia.

Dopo qualche altra battuta scores che l’intervistatore e la troupe morivano per le risate, Rudd chiede: “Dovremmo vedere se possiamo fare tutta questa intervista con te anche uscire una domanda?” Beh, è praticamente così che è andata. Ogni volta che gli viene posta una domanda, Rudd rispondeva attraverso il ritmo delle scoregge della sedia, aggiungendo anche alcune espressioni facciali per vendere davvero la performance.

Odori di costumi

Scarlett Johansson può avere un sacco di domande strane, ma lei non li ottiene tutti. Forse nel tentativo di catturare gli attori alla sprovvista, alcuni intervistatori chiedono cose che nessuno ha realmente bisogno (o vuole) di sapere. In competizione per la domanda più strana di tutte, l’intervistatore Kjersti Flaa ha deciso di chiedere ad Anthony Mackie, Sebastian Stan e Winston Duke: “Come puzzava il tuo costume l’ultimo giorno delle riprese?”

Con uno sguardo di puro perplessità sul suo volto, Stan chiese in cambio: “Perché fare questa domanda?” Duke, ridendo, disse: “Linea dura. Ha disegnato una linea dura su questa questione. Mackie poi aggiunse: “La domanda è, qual è la tua prossima domanda?”

I tre attori non sono mai tornati in pista, scherzando tra loro sui loro costumi e sulle dimensioni delle loro cosce. Alla fine del discorso, l’intervistatore si rassegnò a complimentarsi con le cosce di Duke, nonostante Mackie suggerisse che “sembravano weenies hot dog”.

Tom Holland scherzoso

Quando promuovono un film, gli attori sono contrattualmente obbligati a partecipare alle interviste, anche se sono strazianti come alcuni di quelli in questa lista. Sapendo questo, personalità di internet Josh Pieters, Conor Maynard, e Caspar Lee ha deciso di avere qualche scherzo divertente con Tom Holland mentre era in una corsa stampa per The Avengers: Infinity War.

Pieters inizia l’intervista mettendo in discussione la scelta dell’abito di Holland. Poi chiede: “Perché fingi di essere britannico per l’intervista?” Egli chiarisce: “Ho visto l’anteprima del film e tu eri americano.”

Cercando di mantenere la faccia dritta, spiega Holland. “Sono inglese”, aggiungendo, “Faccio solo un accento americano quando gioco a Spider-Man”, passando alla sua voce di Spider-Man. Da lì, l’intervistatore sfida le abilità di recitazione di Holland, lo confonde con Tobey Maguire e chiede se può leccarsi le scarpe. Sorprendentemente, Holland mantiene la sua compostezza per tutta l’intervista imbarazzante fino a quando il sipario è tirato indietro per rivelare lo scherzo. “È stata un’esperienza strana, ma divertente- Grazie per aver raviva il mio pomeriggio”, ha detto Holland, mettendo di fatto il “amichevole” nel tuo amichevole quartiere Spider-Man.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui