Eddie Redmayne potrebbe essere un attore pluripremiato, ma anche lui ha dovuto iniziare da qualche parte mentre costruiva la sua carriera. In effetti, una volta ha rivelato in un video per Vanity Fair di aver imparato una lezione preziosa nel processo, e aveva a che fare con il dire bugie durante l’audizione – o forse non dire bugie, come ha scoperto rapidamente.

Ora, Redmayne non è l’unico attore che abbia mai mentito per ottenere un ruolo, ma la bugia che apparentemente gli ha fatto cambiare idea sul processo è stata un po’ più significativa di, per esempio, essere disonesto sulla sua età. Ha ottenuto il ruolo, come si è scoperto, e la sua omissione della piena verità non è stata quella che è stato in grado di rimediare in fretta. Secondo un articolo di WENN (tramite Hollywood.com), il quarantenne ha affermato che la sua bugia in seguito è tornata a perseguitarlo ancora una volta quando ha lavorato a un altro progetto più notevole con lo stesso regista di prima.

Eddie Redmayne ha mentito sul sapere come andare a cavallo

Quando gli è stato chiesto dal regista Tom Hooper se fosse già stato a cavallo, Eddie Redmayne ha risposto di sì. Secondo il pezzo WENN su Hollywood.com, l’audizione in questione era per la miniserie “Elizabeth I.” Redmayne ha chiarito durante l’intervista di essere stato a cavallo solo una volta da bambino, spiegando per il contesto: “Ero stato a cavallo quando avevo quattro anni e cercavo principalmente di farlo funzionare!” Non l’ha detto a Hooper, tuttavia, e il regista ha pensato che ciò significasse che la star di “Animali fantastici e dove trovarli” non avrebbe avuto problemi a cavalcare per il ruolo.

Come ha spiegato Redmayne a Vanity Fair, “Poi, circa due settimane dopo, eravamo in Lituania, e avevo degli speroni attaccati ai miei piedi ed ero sopra questo gigantesco stallone, ed ero tipo, ‘A che punto fare Ammetto di aver effettivamente…?'” Fortunatamente per l’attore britannico, non ha perso il ruolo. Ha detto allo sbocco: “Sono stato mandato immediatamente al campo dei cavalli, e da allora non credo di aver mentito in un’audizione”.

Un altro suo ruolo richiedeva anche l’equitazione

L’equitazione è richiesta per molti film e serie televisive, in particolare nei film d’epoca, quindi non sorprende che Eddie Redmayne sia stato scelto per un altro ruolo che ha richiesto la stessa serie di abilità equestri in seguito. Sfortunatamente, come ha detto, per Hollywood.com, è stato anche mentre lavorava con lo stesso regista, Tom Hooper. Redmayne ha detto delle riprese del suo ruolo di Marius Pontmercy nell’adattamento cinematografico del 2012 di “Les Misérables”, diretto da Hooper, “Il primo giorno tutti i rivoluzionari stavano provando insieme e Tom ha annunciato che il mio personaggio, Marius, avrebbe dovuto saltare su un cavallo mentre brandisce una bandiera! Quindi quella è stata la mia penitenza, la mia ricompensa per quella bugia che gli ha fatto anni fa.

Il nativo londinese e Hooper hanno lavorato di nuovo insieme nel film storico del 2015 “The Danish Girl”, in cui Redmayne, che è cisgender, ha recitato nel ruolo principale della donna transgender nella vita reale Lili Elbe (tramite IndieWire). Tuttavia, questa volta, non gli è stato richiesto di cavalcare un cavallo per interpretare il personaggio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui