Il Met Gala è conosciuto come uno dei più grandi eventi della moda, ma è anche una cartina di tornasole di chi è davvero chi sulla scena mondana e delle celebrità ogni anno. La lista degli invitati è curata con cura dagli organizzatori, e soprattutto da Anna Wintour, la direttrice di Vogue, che supervisiona la lista degli invitati dal 1995. Il Met Gala è apparentemente una raccolta fondi per il Metropolitan Museum of Art, ma è anche un modo per sapere chi è nelle grazie del degustatore e chi vuole che si sieda attorno a un tavolo e faccia una bella festa, secondo il New York Times.

L’elenco degli invitati include personaggi dell’alta società, modelli, pop star, star del cinema e persino politici (vedi: l’invito di Alexandria Ocasio Cortez nel 2021). Molto tempo fa, Donald Trump partecipava sempre perché faceva parte della scena mondana di New York City. Di recente, nel 2012, lui e la moglie Melania Trump hanno partecipato alla festa d’élite, ma da allora sono stati banditi dall’ingresso. Ci sono anche Ivanka Trump e Jared Kushner persona non grata elenco.

La scelta di mettere al bando l’ex presidente e la sua famiglia ha suscitato scalpore tra i suoi sostenitori. Ma Stephanie Winston Wolkoff, ex organizzatrice del Met Gala nonché ex consigliere e migliore amica di Melania fino a quando non ha scritto un libro sulla sua esperienza con i Trumps, ha detto a MSNBC che la scelta ha perfettamente senso. Ecco perché.

L’ex migliore amica di Melania dice che Melania non ha portato abbastanza in tavola

Stephanie Winston Wolkoff ha detto a Joy Reid di MSNBC che bandire Melania e Donald Trump dal Met Gala è stato un gioco da ragazzi. “Il modo in cui Anna Wintour organizza la serata di beneficenza dell’istituto del costume consiste nel riunire le persone giuste per le conversazioni giuste per fare la cosa giusta. E non si tratta solo di presentarsi e mettere un bel sorriso sul viso e apparire ben vestiti”, Wolkoff ha detto in “The Reid Out”. Ha continuato a consegnare le ustioni malate, aggiungendo: “Questo è tutto ciò che Melania porta in tavola, ed è un peccato, perché il mondo aveva bisogno di una first lady. Il mondo aveva bisogno che lei si facesse avanti, dicesse qualcosa, facesse qualcosa. E lei non l’ha fatto. E così, la rappresentazione di stasera sul tappeto rosso non significherebbe nulla di ciò che Melania rappresenta”. Ahia.

Nel 2017, Wintour ha annunciato timidamente il divieto dei Trumps durante un episodio di “The Late Late James Show with James Corden”. Le ha chiesto della lista degli ospiti del Gala dicendo: “Le celebrità di tutti i ceti sociali sono alla disperata ricerca di un biglietto. Tutti, da Beyonce a George Clooney, partecipano, quindi la mia domanda è: chi non inviteresti mai di nuovo al Met Gala?” Wintour ha risposto rapidamente, con un sorrisetto, “Donald Trump”.

Di nuovo, ahi. Tuttavia, è la festa di Anna Wintour e vieterà chi vuole. Che tu sia d’accordo o meno, è tutta un’altra conversazione a cena.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui