Forse il l’attrice della sua generazione, Meryl Streep potrebbe anche essere l’attrice più popolare di Hollywood. Tanto che lei siede “in prima fila agli Oscar quasi ogni anno”, per Vanity Fair. La Streep è conosciuta altrettanto per i suoi ruoli drammatici, come la diabolica Miranda Priestly in Il diavolo veste Prada – come i suoi ruoli comici – come una divorziata in È complicato. Con una carriera piena di performance magistrali nel suo curriculum, secondo la classifica Avvoltoio, Streep è amata praticamente da tutti, compresi i suoi coetanei.

Questa attrice viene in mente insieme a Denzel Washington e Leonardo DiCaprio come gli attori più famosi di sempre. E ancora, Il New York Times ha escluso Streep nella sua carrellata dei più grandi attori del 21 ° secolo. Sei d’accordo? Ma questo non diminuisce il riconoscimento che ha ricevuto altrove. Al di fuori del cinema e della televisione, la poliedrica Streep recita la sua parte come moglie e mamma. Ma la sua vita non è sempre stata semplicemente sfarzo e glamour mentre ha affrontato battute d’arresto e tragedie strazianti.

Qual è la tua performance preferita di Streep? E chi vorresti vederla suonare dopo? Prendi i tuoi popcorn perché è il momento della verità indicibile di Meryl Streep.

Com’era Meryl Streep da bambina?

Il nome di nascita di Meryl Streep è in realtà Mary Louise Streep. Anche prima che la famosa Meryl diventasse, la giovane Streep era una star in divenire. Mentre cresceva nel New Jersey, la ragazza ha tenuto la sua prima grande esibizione a sei anni, a casa. Circondata da un presepe, Streep ha interpretato la parte della Vergine Maria mentre “cullava la sua bambola Betsy Wetsy”, Avvoltoio segnalato. E la Streep, molto più esperta, rifletteva sul potere che provava grazie alla recitazione. “Mi sentivo tranquilla, santa, in realtà, e il mio viso trasfigurato e il comportamento molto cambiato catturato in Super-8 da mio padre hanno portato i miei fratellini … in trance”, ha ricordato l’attrice nella sua biografia, Di nuovo lei (attraverso Avvoltoio). “In realtà sono stati trascinati in questo piccolo presepe dall’intensità della mia attenzione, in un modo che la mia solita tecnica per indurli a fare quello che voglio, urlando contro di loro, non avrebbe mai ottenuto”, ha aggiunto.

Streep attribuisce alla sua famiglia il merito di aver instillato in lei un senso di infinite possibilità. “Ricordo com’ero a 16 anni – quanto fossero incredibilmente vaste ed eccitanti le scelte”, ha detto Streep Colloquio. “I miei genitori, credo, hanno avuto molto a che fare con il farmi sentire in quel modo”, ha aggiunto. Due di queste scelte erano “schiarire i capelli biondo platino e diventare una cheerleader”, secondo Vanity Fair. E ai suoi coetanei piaceva così tanto che Streep divenne la regina del ritorno a casa del liceo.

La drammatica educazione di Meryl Streep

Sebbene consideri la sua prima recitazione a sei anni, Meryl Streep inizialmente non ha intrapreso la carriera di attrice. Dopo il liceo, Streep ha frequentato il Vassar College per intraprendere una carriera legale. Ma Streep, “dopo aver dormito con il suo LSAT, ha deciso di abbandonare la scuola di legge per la Yale Drama School”, secondo Vanity Fair. Mentre era a scuola per perseguire una carriera nella recitazione, Streep avrebbe “pagato i suoi studi facendo la cameriera e digitando”, per Avvoltoio.

A Yale, Streep ha iniziato a recitare in diverse produzioni teatrali del campus. “Anche in quella fase iniziale, era evidente che la signora Streep aveva una padronanza virtuosistica degli accenti e dei personaggi”, Il New York Times segnalato. Una delle sue interpretazioni più memorabili è stata come “la traduttrice Constance Garnett nel musical Gli idioti Karamazov. “L’intervistatore Wendy Wasserstein ha ricordato di aver visto Streep a Yale in questa performance.” Meryl è salita sul palco per l’intera performance su una sedia a rotelle, vestita con l’abito da sposa di Miss Haversham “, ha spiegato, tramite Colloquio. E ha ricordato che Streep “è stato affascinante e indimenticabile”.

Qualche anno dopo, la splendida giovane attrice si è unita a diverse produzioni a New York City al famoso Shakespeare a Central Park. Streep è tra gli altri alunni degni di nota delle esibizioni all’aperto, come Anne Hathaway, Morgan Freeman e James Earl Jones, per Locandina.

I difficili primi giorni di recitazione di Meryl Streep

Una volta un’attrice cinematografica inesperta, Meryl Streep ha raccolto suggerimenti – buoni e cattivi – da alcune celebrità famose. Come ha spiegato Streep nella sua biografia, Di nuovo lei (attraverso Avvoltoio), il suo primo ruolo è stato nel film Julia, interpretato dall’attrice, modella e regina del fitness Jane Fonda. Streep ha ricordato che tutte le sue scene erano al fianco di Fonda, che aveva una “prontezza selvaggia”. E ha ricordato i semplici ma efficaci consigli che Fonda le aveva dato durante una scena. “Quel nastro verde sul pavimento. Quello sei tu. Questo è il tuo segno. E se ci atterri, sarai nella luce, e sarai nel film”, avrebbe detto Fonda a Streep.

Purtroppo, non tutti gli attori sono stati gentili con Streep come Fonda. Ad esempio, la volta in cui ha recitato al fianco di Dustin Hoffman nel dramma legale Kramer contro Kramer. A parlare di Hoffman Il New York Times, Ha affermato Streep, “è stata la mia prima ripresa nel mio primo film, e mi ha appena preso a schiaffi. E lo vedi nel film. È stato un esagerato”. E questa non era una situazione una tantum. Secondo il libro di memorie della stellina (via Avvoltoio), “Hoffman apparentemente ha fatto impazzire l’intero cast e la troupe”. Secondo quanto riferito, ha anche cercato di manipolare e provocare molti degli attori sul set. Ad esempio, a quanto pare una volta “ha frantumato un bicchiere di vino accanto a lei e frammenti di vetro sono entrati nei capelli di Streep”. Streep ricordava di aver mantenuto un comportamento calmo e disse: “La prossima volta che lo farai, apprezzerei che me lo facessi sapere”.

La lotta di Meryl Streep per una causa

È difficile ricordare un tempo in cui il cibo biologico non faceva parte di tutti i negozi di alimentari. Ma Meryl Streep è stata una delle prime sostenitrici del cibo biologico senza pesticidi alla fine degli anni ’80, molto prima che il concetto diventasse mainstream. Come ha detto Colloquio, Streep sperava di rendere il mondo migliore, “Quindi ho scelto i pesticidi, e questo è il mio genere”. Dopo aver “abbaiato” sui problemi che infastidivano Streep, i suoi amici apparentemente dissero all’attrice: “‘Perché non stai zitto e fai qualcosa al riguardo?’ Così ho chiamato le persone del Natural Resources Defense Council “, grazie alla sua raccomandazione Fuori dall’Africa co-protagonista Robert Redford.

Dopo che non poteva più sopportare l’idea di acquistare cibo con pesticidi, Streep radunò i suoi amici che la pensavano allo stesso modo. Insieme, il gruppo ha spinto affinché fossero disponibili cibi biologici, simili al Texas e alla California dell’epoca. Streep ha confessato che “le questioni ambientali sono considerate molto noiose. Non catturano l’attenzione di nessuno, perché sono solo così a lungo termine, molto lunghe e prolungate”. Ma come madre, sentiva anche il dovere di proteggere il mondo per la sua prole. E dopo aver perseguito le sue missioni filantropiche, Streep si è sentita “come se avessi le mani sul mio futuro e sul futuro dei miei figli, cosa che prima non sentivo”.

Una vera storia d’amore tragica con Meryl Streep

Sullo schermo, Meryl Streep ha interpretato il ruolo di quasi ogni possibile forma di tragedia. Ma la sua vera storia d’amore è straziante come qualsiasi sceneggiatura potrebbe leggere. Durante il suo periodo in Shakespeare in the Park, Streep ha incontrato l’amore della sua vita. Lei e John Cazale erano entrambi attori nello spettacolo Misura per misura. “La loro storia d’amore sarebbe stata breve, interrotta dalla diagnosi di cancro terminale ai polmoni di Cazale”, Avvoltoio spiegato. A causa del suo stato di salute, Streep ha modificato la sua scelta dei ruoli. Ad esempio, avrebbe aderito a Il cacciatore di cervi “così che lei potesse essere con lui sul set.” Ma essendo Streep, ha anche ottenuto la sua prima nomination all’Oscar per la sua interpretazione nel film. Con il peggioramento della salute di Cazale, “Streep è rimasto al suo fianco come badante incondizionato durante gli ultimi anni della sua vita”.

Secondo la biografia di Michael Schulman, Her Again: Diventare Meryl Streep (attraverso Avvoltoio), l’attrice è rimasta al fianco di Cazale nel 1978 mentre stava morendo. Secondo quanto riferito, Streep “si batté sul petto, singhiozzando,” finché Cazale le disse, “va tutto bene”, prima di morire.

Prima della morte di Cazale, Streep ha apparentemente accettato un ruolo da protagonista nella serie tv Olocausto, per contribuire a pagare le sue spese mediche. E subito dopo la morte di Cazale, la Streep “ha vinto un Emmy come miglior attrice protagonista in una serie limitata” per la sua interpretazione.

Con chi è sposata Meryl Streep?

Come si suol dire, quando una porta si chiude, un’altra si apre. Questo si applica direttamente alla storia del genere della storia d’amore di Meryl Streep. Dopo il suo “allora fidanzato e co-protagonista di Deer Hunter John Cazale, che morì di cancro ai polmoni nel 1978”, Streep fu apparentemente cacciato dall’appartamento che i due condividevano, Oprah Magazine segnalato.

In uno dei suoi punti più bassi, il “fratello Harry di Streep è arrivato con il suo amico Don al seguito”. Quello era Don Gummer, un famoso scultore americano. Lui e Streep devono aver stabilito una connessione quasi istantanea perché circa sei mesi dopo, i due “si sono sposati nel giardino della casa dei suoi genitori nel settembre 1978”. Si scopre che la coppia aveva la stessa alma mater, la Yale University.

Sebbene Gummer sia lontano dalla celebrità di alto profilo di Streep, gioca ancora un ruolo importante nella sua vita. E l’attrice si è assicurata di far sapere al mondo cosa significava per lei durante un discorso agli Oscar del 2012. “Per prima cosa, ringrazierò Don perché quando ringrazi tuo marito alla fine del discorso, lo mettono in risalto con la musica, e voglio che sappia che tutto ciò che apprezzo di più nelle nostre vite, hai dato me “, ha detto Streep al pubblico.

Meryl Streep ha una vita familiare piena

Come se essere una delle attrici più famose e famose al mondo non fosse una responsabilità sufficiente, Meryl Streep è anche una madre. Lei e il marito, lo scultore Don Gummer, hanno quattro figli insieme, “tutti hanno seguito le orme creative di mamma e papà”, via Oprah Magazine. Henry Wolfe, il più anziano, è un musicista che ha intenzionalmente abbandonato il suo cognome come artista di registrazione. Mamie, la successiva più vecchia, e Grace, di due anni più piccola, hanno entrambe continuato a recitare proprio come la madre. E Louisa, la più giovane del gruppo, “è una modella con la passione per la recitazione”, Oprah Magazine segnalato.

“Volevo che seguissero i propri sogni, ma ho chiesto loro di avere un piano B. Hanno fatto a modo loro”, ha confessato Streep in un’intervista per Madre che lavora. La famosa attrice ha aggiunto che avere Gummer al suo fianco per aiutare a crescere i bambini le ha permesso di accettare i ruoli più facilmente. Ma ha anche ammesso: “Sono stata anche attenta a scegliere film che non mi portassero via dalla mia famiglia per più di due settimane alla volta perché mi mancavano terribilmente e sarei stato infelice senza di loro”.

In definitiva, Streep rimane grata che il suo percorso professionale le abbia concesso più tempo da trascorrere con i suoi figli rispetto a un lavoro più tradizionale. Anche se Streep ha scherzato con National Public Radio, Radio Pubblica che normalmente, Gummer ei bambini sono solitamente “risentiti per i film che esco e faccio”.

Meryl Streep rivela la verità dietro The Devil Wears Prada

Sebbene non sia tecnicamente una performance degna di un Oscar, il ruolo di Meryl Streep come Miranda Priestly in Il diavolo veste Prada potrebbe essere uno dei suoi più memorabili. Prima delle riprese, Streep ha cercato l’ispirazione per interpretare il ruolo di un magnate dei media. Per una presenza imponente, ha modellato la voce del suo personaggio sul leggendario Clint Eastwood. Secondo Streep, Eastwood “mai, mai, mai alza la voce”, che “invece costringe tutti ad ascoltarlo attentamente”, secondo Vanity Fair. Il primo giorno di riprese, i co-protagonisti di Streep si aspettavano che Streep entrasse come un boss roboante con “una voce stridente, prepotente e abbaiante. Così quando Meryl aprì la bocca e fondamentalmente sussurrò, tutti nella stanza attirarono un sussulto collettivo. era così inaspettato e brillante “, ha ricordato Anne Hathaway Vanity Fair.

Si dice che il personaggio di Streep rappresenti Anna Wintour, redattore capo di Vogue America. E “diversi marchi di moda hanno rifiutato di apparire” nel film “per evitare di dispiacere ad Anna Wintour”, secondo Voga. Ma Streep ha fatto luce sulla questione durante un’intervista con Wintour. Quando il montatore ha chiesto all’attrice chi fosse la donna più provocatoria che avesse mai interpretato, la Streep ha risposto: “Oh, dovrei dire …” prima di terminare. Wintour intervenne e disse: “No, no, non ci andremo, Meryl”. L’attrice non ha perso un colpo e ha confessato, “non era comunque, è stato divertente”.

Meryl Streep e il suono della musica

Sembra quasi ingiusto che Meryl Streep possa essere brava in altre cose al di fuori della recitazione. Eppure, la donna poliedrica sa anche come mostrare le sue capacità vocali. Ad esempio, ha prestato la sua voce musicale ai film Ricki e il Flash, Cartoline dal bordo, e due Mamma Mia! film. Nella sua adolescenza, la Streep si interessò alla musica, in particolare alla giovane Barbra Streisand. Streep ha ricordato che suo padre aveva raccolto tutti i dischi di Streisand, “e io conoscevo ogni singola canzone, ogni respiro, ogni elisione, ogni swell”, ha detto National Public Radio, Radio Pubblica. Oltre ad avere qualcosa con cui cantare, ha aiutato Streep a “esprimere qualcosa che non avevo altro modo di esprimere”. In seguito Streep incontrò Streisand, che “rimase perplesso” dalla storia dell’ammirazione infantile di Streep per il cantante.

Nel film Florence Foster Jenkins, La Streep ha interpretato “un’eccentrica socialite degli anni Quaranta che insegue il suo sogno di esibirsi alla Carnegie Hall, nonostante abbia una voce terribile”, Vanity Fair ricapitolò. Il regista del film, Stephen Frears, ha deciso di lasciare che Streep canti dal vivo per le sue scene. Secondo Frears, è rimasto colpito dalle capacità musicali di Streep e ha aggiunto, “puoi cantare così male solo se sai cantare così bene”.

Per quanto riguarda l’attrice, ha anche apprezzato l’opportunità di uscire dalla sua zona di comfort recitativa. “Era molto, molto più divertente, ma più terrificante”, ha detto in una conferenza stampa per il film.

Meryl Streep continua ad aumentare i suoi riconoscimenti

Il curriculum dello spettacolo di premiazione di Meryl Streep è abbastanza grande da sorprendere anche i fan di lunga data. Nel 2018, Streep ha battuto il proprio record di detenere il maggior numero di nomination agli Oscar nella storia dello spettacolo di premi – 21 in totale – via Tempo. Poi, un anno dopo, ha battuto ancora una volta il suo record di ottenere il maggior numero di nomination di sempre. Questa volta, ai Golden Globe Awards, che l’hanno portata a 34 nomination, per Persone. Forse ancora più impressionante ai Golden Globes, la Streep si è scontrata con se stessa nella categoria Migliore attrice alla cerimonia di premiazione del 2010. Entra di corsa Julie e Julia ha battuto Streep nella commedia romantica È complicato, attraverso Golden Globe.

In aggiunta al suo manto di premi, ha ricevuto un prestigioso premio civile nel 2010. Il presidente Obama ha assegnato alla Streep la National Medal of Arts per i suoi impareggiabili “contributi all’arte e alla cultura americana come attrice del teatro e dello schermo”.

Per tutti i premi che la Streep ha collezionato durante la sua carriera, una delle sue prime vittorie non aveva molta importanza all’epoca. La sua prima vittoria agli Emmy è arrivata subito dopo la morte del suo ragazzo, John Cazale. La Streep ha saltato la cerimonia e invece ha ricevuto la sua statua d’oro in una scatola. Secondo Avvoltoio, l’attrice “l’ha messo insieme al resto delle sue cose. All’epoca ha detto: ‘Vorrei potergli attribuire una grande importanza’, ma che non aveva ‘potere duraturo'”.

Il legame francese con Meryl Streep

Come una delle attrici più amate in America, Meryl Streep ha un legame sorprendentemente forte con un altro paese: la Francia. Il ruolo di successo dell’attrice è arrivato nella storia d’amore del 1981 La donna del tenente francese. Il suo ruolo da protagonista come attrice britannica in un film-in-a-film le è valso una nomination all’Oscar e una vittoria ai Golden Globe, tramite Il guardiano. Quasi 30 anni dopo – a testimonianza della sua longevità professionale – la Streep ha recitato nel film Julie e Julia come la famosa chef Julia Child. La vera chef era anche un’autrice, nota per i suoi libri Padroneggiare l’arte della cucina francese e La mia vita in Francia, che in parte ha ispirato il film con Streep, secondo il sito web del film.

Nel 2003, la Francia ha riconosciuto l’attrice con il suo più alto onore artistico. Il ministro della cultura del paese dell’epoca “nominò Streep comandante dell’ordine delle arti e delle lettere, lodando il suo” coraggio, delicatezza, sensibilità e determinazione “e affermando di essere stata una star in Francia dal 1985 Fuori dall’Africa, ” L’età segnalato. Nel suo discorso di accettazione del premio, Streep avrebbe “ringraziato i suoi fan sia in francese che in inglese”. Streep ha anche “vinto un Cesar onorario, l’equivalente francese di un Oscar”, mentre era in Francia. “Sono grata che il pubblico francese abbia accolto queste donne complesse e contraddittorie”, ha detto l’attrice in francese dopo aver ricevuto una standing ovation.

Quanto vale Meryl Streep?

Con una carriera che dura da oltre quattro decenni a partire dal 2020, Meryl Streep è una forza apparentemente inarrestabile nell’industria cinematografica. Dal suo incredibile riconoscimento alle premiazioni alla padronanza dell’arte di essere una graziosa celebrità, Streep ha fatto tutto. Ad esempio, Streep afferma che è “contro la sua etica personale essere pagata per indossare un abito sul tappeto rosso”, The Hollywood Reporter pubblicato. Anche i più grandi nomi della moda, come Chanel, cercano di regalare all’attrice abiti couture gratuiti. Ma guadagna un sacco di soldi per le sue interpretazioni di recitazione. Secondo Valore netto di celebrità, al momento della stesura di questo articolo, Streep vale $ 160 milioni. Forbes ha classificato Streep la quinta attrice più pagata nel 2020, guadagnando 24 milioni di dollari.

Il portafoglio immobiliare di Streep è impressionante quasi quanto i suoi crediti cinematografici. E con il suo grande patrimonio netto, Streep può certamente permettersi sistemazioni di lusso. Verso la fine del 2017, Varietà ha riferito che Streep e suo marito Don Gummer hanno acquistato una casa “moderna della metà del secolo” di 3.000 piedi quadrati a Pasadena, in California, per 3,6 milioni di dollari. Piuttosto modesta, considerando l’altra sua grande proprietà sull’altra costa d’America. Nel 2019, Città e campagna ha riferito che Streep ha messo in vendita il suo attico a Tribeca a $ 18,3 milioni. La casa di 4.000 piedi quadrati aveva quattro camere da letto, cinque bagni e una “terrazza larga 10 piedi” intorno alla proprietà.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui