L’iconica attrice e produttrice Viola Davis ha dimostrato durante il suo periodo nel settore che non è una viola rimpicciolita. Come prima donna nera a portare a casa un Oscar, un Emmy e un Tony per la recitazione (per Il telegrafo), ha dimostrato che il suo talento è una forza da non sottovalutare. “Questa è la prima volta nella mia vita che faccio un passo indietro – cercherò di non piangere in questo momento – e non posso credere alla mia vita”, ha balbettato in una ormai famosa accettazione degli Oscar piena di lacrime discorso.

Ma sebbene sia un nome familiare, sorprendentemente, ci sono ancora molti aspetti della personalità di Davis di cui i suoi fan non sono a conoscenza. Prendi la sua infanzia povera, piena di conflitti e lotte, per esempio. O il fatto che si rammarica di uno dei suoi famosi ruoli di recitazione.

Forse, tuttavia, c’è una ragione per la mistica di Davis. “Se vuoi identificarmi, chiedimi non dove vivo, o cosa mi piace mangiare, o come mi pettino i capelli, ma chiedimi per cosa vivo, in dettaglio, chiedimi cosa penso mi stia impedendo vivere pienamente per la cosa per cui voglio vivere “, ha recitato dal romanzo La mia discussione con la Gestapo durante un sincero colloquio con Vanity Fair. Per fortuna, Nicki Swift ha fatto tutto lo scavo per te! Continua a leggere dopo il salto per imparare tutto quello che c’è da sapere sulla multiforme e articolata Viola Davis.

Viola Davis proviene da umili origini

Mentre è sicuro dire che Viola Davis vive uno stile di vita piuttosto confortevole (incluso un patrimonio netto stimato di $ 25 milioni, per Valore netto di celebrità), non è sempre stato così. In effetti, secondo Davis, è cresciuta in “povertà assoluta”. Durante un potente discorso a VarietàDurante il pranzo di Power of Women, il benestante attore e produttore ha notoriamente confessato: “Ero uno dei 17 milioni di ragazzi in questo paese che non sapevano da dove provenisse il prossimo pasto, e ho fatto di tutto per procurarmi del cibo.” ho rubato per il cibo, sono saltato in enormi bidoni della spazzatura con i vermi per il cibo. Ho stretto amicizia con persone del quartiere che sapevo avevano madri che cucinavano tre pasti al giorno per il cibo. E ho sacrificato un’infanzia per il cibo – e sono cresciuto con immensa vergogna. “

Fortunatamente, la Davis in seguito ha incanalato il suo dolore in passione e si è unita a Hunger Is, un ente di beneficenza con la missione di “combattere la fame infantile e migliorare i risultati relativi alla salute”, secondo il Entertainment Industry Foundation. Nel luglio del 2020, durante la pandemia COVID-19, Davis ha deciso di andare “all in” per il programma. “La fame infantile era una crisi negli Stati Uniti prima del coronavirus, ma questa pandemia ha lasciato ancora più bambini senza i pasti affidabili di cui hanno bisogno”, ha scritto in un post su Instagram. “So per esperienza personale che il tuo senso del valore e del valore ti viene tolto quando non hai il cibo di cui hai bisogno”, ha ricordato nel post.

Viola Davis si rammarica di questo famoso ruolo

Uno dei ruoli più famosi fino ad oggi di Viola Davis è quello in cui interpreta la formidabile cameriera Aibileen, in L’aiuto. Come gli spettatori del cinema ricorderanno, Aibileen serve notoriamente alla sua nemesi sullo schermo una torta senza pretese piena della sua stessa materia fecale. Senza dubbio, un momento che vivrà senza affitto nella mente degli spettatori per tutta la vita. Ahimè, questo preferito dai fan non è in cima alla lista dei concerti di Davis.

Durante un’intervista con Il New York Times, Davis ha ammesso di aver “rimpianto” il ruolo e ha sentito che il film ha mancato il bersaglio con la sua interpretazione del personaggio di Aibileen. “Ho solo sentito che alla fine della giornata non erano le voci delle cameriere a essere ascoltate. Conosco Aibileen. Conosco Minny. Sono mia nonna. Sono mia madre”, ha detto. “E so che se fai un film in cui l’intera premessa è, voglio sapere come ci si sente a lavorare per i bianchi e crescere i bambini nel 1963, voglio sentire come ti senti veramente a riguardo. Non ho mai l’ho sentito nel corso del film. “

La Davis è stata irremovibile, tuttavia, sul fatto che non si è pentita delle relazioni che ha coltivato durante le riprese del progetto. “Le amicizie che ho stretto sono quelle che avrò per il resto della mia vita. Ho avuto una grande esperienza con queste altre attrici, che sono esseri umani straordinari”, ha affermato.

Violo Davis è un introverso

A causa del lavoro nel mondo dello spettacolo, alcuni potrebbero essere inclini a credere che Viola Davis sia un’estroversa, ma a quanto pare, la famosa attrice si considera all’estremità opposta dello spettro.

Durante un’intervista del 2018 con Il guardiano, l’iconico attore ha rivelato che si considerava più introversa. “Non sono una persona estroversa”, ha detto. “Avevo un’ansia sociale paralizzante. Quando ho iniziato a recitare, avevo una brutta paura del palcoscenico e quando dico male, intendo palpitazioni cardiache. Mi fermavo freddo durante le prove. Avrei persone che mi urlavano solo per aprire la mia bocca e dì una parola. ”

Fortunatamente, Davis ha trovato un modo per superare le sue ansie e fare il soldato in modo da ritagliarsi una carriera di successo per se stessa. “Questa è socializzazione con gli steroidi, questa faccenda. Sono molto meglio di prima”, ha spiegato. Ehi, forse le stelle sono davvero come noi …

Viola Davis è una mamma adottiva orgogliosa

Anche se non è un segreto che Viola Davis abbia un curriculum lungo e impressionante, l’attrice pluripremiata apprezza anche i suoi ruoli personali, incluso il ruolo di madre della figlia adottiva, Genesis Tennon.

“Ci sono così tanti modi per fare la madre piuttosto che per portare un bambino nel tuo corpo. Così tanti bambini hanno bisogno dei genitori, e così tanti di noi vogliono fare la madre. Sappi che sperimenterai la maternità fino in fondo”, ha dichiarato con orgoglio Davis in un 2015 intervista a ionStyle (attraverso E! News) quando le è stato chiesto cosa avrebbe detto ad altre donne considerando l’adozione.

E Davis ama cantare ad alta voce le lodi di sua figlia affinché tutto il mondo possa ascoltarle. “Sei nata dal cuore di mamma. Ti amo così tanto per avermi accettato come tua mamma. Buon compleanno Miss Genesis! Amore, amore mio bambino !!!” l’orgogliosa mamma sgorgò in un post di compleanno a sua figlia.

Viola Davis descrive la sua vita come “una protesta”

Come la maggior parte degli americani, l’attore Viola Davis si è sentito impotente dopo la tragica morte di George Floyd. Mentre ogni osso del suo corpo le diceva di unirsi a innumerevoli altri mentre protestavano in solidarietà contro l’assassinio insensato e ingiusto, lei ha anche lottato con le preoccupazioni per la sua stessa salute mentre la pandemia di coronavirus continuava, uccidendo molti sul suo cammino.

“Mi ha chiamato e ha detto che sarebbe andata”, ha detto l’amica e collega attrice di Davis, Octavia Spencer Vanity Fair. “L’ho immediatamente convinta a smetterla.” E sebbene le intenzioni di Spencer fossero nobili, ammette che le facevano ancora male. “Abbiamo pianto entrambi,” continuò Spencer. “Questo ERA il nostro movimento per i diritti civili e siamo stati messi da parte per problemi di salute. Ci siamo sentiti isolati dal movimento”.

Ma a quanto pare, Davis non è estraneo alle proteste. In effetti, trova che sia un tema ricorrente per la sua vita. “Mi sento come se tutta la mia vita fosse stata una protesta. La mia casa di produzione è la mia protesta. Il fatto che io non indossassi una parrucca agli Oscar nel 2012 era la mia protesta. Fa parte della mia voce, proprio come presentarmi a te e dire, “Ciao, mi chiamo Viola Davis” “, ha spiegato Vanity Fair.

Sfortunatamente, non è sempre stato così per la leggenda della telecamera. “Quando ero più giovane non esercitavo la mia voce perché non mi sentivo degna di avere una voce”, ha confessato. Meno male che sta recuperando il tempo perduto!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui