Con la sua presenza ultraterrena e la sua capacità di ispirare, unire, e di fare cose come dare via le auto a uno studio televisivo pieno di persone e ottenere Tom Cruise a saltare sui mobili, è perfettamente naturale supporre che Oprah Winfrey – o semplicemente Oprah, perché il mondo la ama così tanto che è su una base di nome con il conduttore del talk show / magnate dei media / guru culturale – è una sorta di entità soprannaturale. Ma no, Oprah è nata dalla carne umana, dai genitori umani, e al mondo è stato ricordato che quando sua madre, Vernita Lee, è morta nel 2018.

Lee ha dato alla luce da adolescente la sua figlia molto speciale nel 1954. Da giovane, spesso single, madre afroamericana nel sud segregato a metà del XX secolo, la vita era spesso brutalmente difficile per Lee, ma lei persisteva e resistette e visse una vita lunga e interessante. Secondo le informazioni rilasciate dalla sua famiglia, Lee morì il giorno del Ringraziamento all’età di 83 anni. Ecco uno sguardo più da vicino nella vita di Vernita Lee, la donna conosciuta anche come “la madre di Oprah”.

Era una mamma adolescente

Nata nel 1935, Vernita Lee è cresciuta nelle campagne del Mississippi, ha incontrato un giovane soldato di nome Vernon Winfrey, e all’età di 18 anni ha dato alla luce una bambina di nome Orpah. Secondo USA Oggi, il suo primogenito “è diventato noto come Oprah perché tutti hanno pronunciato male” il suo vero nome. I nuovi genitori non erano sposati o vivevano vicini l’uno all’altro quando arrivò il loro fascio di gioia. Il Washington Post ha riferito che Vernon ha saputo che era un padre quando Lee gli ha inviato un ritaglio dell’annuncio di nascita con una nota allegata che diceva “Invia vestiti!” Né la mamma né il papà erano in una grande posizione per prendersi cura di un bambino a quel punto della loro vita.

Lee voleva guadagnarsi una vita dignitosa, e così, all’età di 20 anni, si diresse per Milwaukee, lasciando Oprah in Mississippi per essere cresciuta da sua madre, la nonna materna di Oprah. All’età di 6 anni, Oprah si unì a sua madre a Milwaukee, dove Lee lavorò come cameriera, un lavoro che avrebbe tenuto per molti anni.

Ha mandato Oprah via a vivere con Vernon

Trasferirsi a Milwaukee per vivere di nuovo con sua madre non è stata una transizione facile per Oprah di 6 anni. “Improvvisamente atterrei in un posto che è completamente estraneo a me. Non conosco nessuno”, disse Oprah L’Huffington Post. Lee viveva in una stanza in affitto in una casa, così Oprah avrebbe dovuto dormire in “un piccolo foyer/ portch”.

Quando Oprah aveva 8 anni, Lee la mandò a vivere con suo padre, Vernon Winfrey, a Nashville, ma solo un anno dopo quel passaggio, Lee disse a Vernon (nella foto) che voleva che Oprah si unisse a lei per l’estate del 1963. Tutto andava bene, fino a quando Vernon è venuto a prendere a sua figlia alla fine della stagione. Lee non avrebbe rinunciato a Oprah. Vernon Winfrey ha detto Il Washington Post che questa era l’unica volta che aveva mai pianto di sua figlia. “L’avevamo portata fuori da quell’atmosfera, da una casa in una casa, quindi sapevo che non era un bene per lei, essere di nuovo in quell’ambiente”. Purtroppo, aveva ragione…

Aveva una relazione tesa con la sua famosa figlia

Mentre viveva di nuovo con sua madre, a partire dall’età di 9 anni, Oprah ha detto di essere stata aggredita sessualmente da tre membri della famiglia. A 14 anni, uno di questi incontri indesiderati ha portato ad una gravidanza. Oprah in seguito ha rivelato che la madre punito Suo per rimanere incinta e ha tentato di rinchiuderla in una struttura per le ragazze ribelli. Poiché non c’erano posti vacanti in quel luogo, Vernita rispesse Oprah in Tennessee per vivere di nuovo con suo padre.

La bambina di Oprah morì in ospedale poco dopo la nascita, e per anni mantenne segreta la gravidanza al pubblico, anche quando la sua fama e la sua fortuna crebbero. “Solo la mia famiglia e gli amici più cari sapevano”, ha detto New York Post. Oprah temeva che la verità avrebbe danneggiato la carriera che aveva lavorato così duramente per raggiungere. “Ho immaginato che ogni persona per strada mi avrebbe puntato il dito contro e avrebbe urlato: ‘Incinta a 14 anni, ragazza malvagia … espulso! Quando finalmente uscì la verità, con sorpresa di Winfrey, “Nessuno disse una parola … non estranei, nemmeno le persone che conoscevo. Ero scioccato. Nessuno mi ha trattato in modo diverso. Per 20 anni mi aspettavo una reazione che non è mai arrivata”.

Oprah ha pagato le bollette

Tutta quella storia profondamente triste e tossica ha portato a una caduta tra Oprah Winfrey e Vernita Lee. Nell’ottobre 1993, Oprah ha detto Ebano quella non ha comunicato con la madre per molti anni. “Non ho visto o sentito mia madre”, disse Oprah. “Sono stati sette anni. Quindi quando si presenta, io dico, ‘Beh, cosa dovrei provare? Come dovrebbe sentirsi una figlia?'” Winfrey guardò alla sua fede per aiutarla a capire le sue emozioni. “Quello che devi ai tuoi genitori è onore e rispetto perché è quello che mi dice la Bibbia”, ha detto. “E così ho fornito una grande vita economica per entrambi i miei genitori.” In altre parole, si sentiva obbligata a pagare la strada di sua madre nella vita, e così ha fatto.

Infatti, il negozio di abbigliamento di Milwaukee Valentina ha citato in giudizio Vernita Lee nel 2008 per la questione di un conto eccezionale per la somma di più di 155.000 dollari. La difesa di Lee era una contro-causa, sostenendo che non era responsabile per il debito perché il negozio sfruttava la sua “mancanza di conoscenza, abilità e/o capacità” quando le offriva una generosa linea di credito. In definitiva, entrambe le parti hanno raggiunto un accordo. Secondo Tmz, Valentina ha ottenuto ciò che era dovuto … perché Oprah intervenne e scrisse un assegno.

Si è ricollegata con la figlia che ha rinunciato per l’adozione

Nel 2010, Oprah Winfrey ha rivelato quello che ha chiamato “un segreto di famiglia bomba” al mondo. Quella bomba della verità: aveva scoperto di avere una sorellastra di nome Patricia Lee.

Mentre viveva a Milwaukee nell’aprile 1963, Vernita Lee, secondo quanto riferito, diede alla luce una figlia e la mise in adozione (Oprah viveva con suo padre all’epoca). “Sono stata lasciata in ospedale per circa un mese”, ha rivelato Patricia nello show di Oprah. Dopo aver trascorso circa sette anni con le famiglie affidatarie, Patricia è stata adottata, ma ha spesso fantasticato sul ricongiungimento con la madre naturale. “Ho avuto qualche incredulità che lei non voleva mettermi in adozione. Vorrei sempre che mia madre nascesse sarebbe tornata a prendere me”, ha detto.

Su sollecitazione dei suoi figli, Patricia cercò la madre naturale attraverso canali adeguati e scoprì di avere dei fratelli (gli altri figli di Vernita). Tra questi, c’erano un fratellastro di nome Jeffrey, morto nel 1989, una sorellastra di nome Patricia, morta nel 2003, e una sorellastra che si è rivelato essere Oprah. Vernita ha rifiutato i ripetuti tentativi di Patricia Lee di connettersi, ma alla fine, nel 2010, Patricia ha avuto l’opportunità di incontrare Oprah e sua madre in diverse occasioni.

È morta il giorno del Ringraziamento

Il 26 novembre 2018, i parenti di Vernita Lee hanno annunciato che la loro matriarca era morta il giorno del Ringraziamento. Lee morì nella sua casa di Milwaukee. Oprah Winfrey non era con lei in quel momento, ma la sua famosa figlia ha condiviso un bel ricordo di sua madre di 83 anni su Instagram. Accanto a una foto di Lee circondata da persone care, Oprah ha scritto: “Grazie a tutti per le vostre gentili parole e condoglianze per la morte di mia madre Vernita Lee. Dà alla nostra famiglia grande conforto sapendo che ha vissuto una buona vita ed è ora in Pace”. La morte di Lee è stata annunciata dopo che la famiglia ha tenuto un servizio commemorativo privato durante il fine settimana di vacanza. La famiglia ha chiesto a coloro che desiderano celebrare Lee farlo con una donazione a Feeding America.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui