È probabile che tu non conoscessi del tutto il nome Hannah Einbinder prima che la HBO aggiungesse un’altra commedia drammatica vincente alla loro scuderia nel 2021 con “Hacks”. Ma è improbabile che chiunque abbia visto lo spettacolo su un fumetto invecchiato che tenta di farla franca con i giovani lo dimenticherà.

Einbinder interpreta Ava Daniels, una millenaria viziata che ha il compito di far rivivere la carriera di Las Vegas regolare di Jean Smart con materiale più fresco, solo per il processo di apprendimento andare in entrambe le direzioni. Ha ricevuto recensioni entusiastiche dall’offset per la sua performance rivoluzionaria, con Entertainment Weekly che l’ha descritta come “immensamente attraente” e il Los Angeles Times che ha elogiato il suo “lavoro notevole di incarnare una persona apparentemente orribile che non pensa di essere orribile e che, non tutti che in fondo, non è affatto terribile.”

Ma da dove viene questo talento comico emergente? Dai membri famosi della famiglia alle divertenti ispirazioni, ecco uno sguardo alla verità non raccontata di Hannah Einbinder.

Hannah Einbinder viene dalla regalità comica

Hannah Einbinder era forse sempre destinata a perseguire una carriera nella commedia. Dopotutto, lei proviene da una famiglia famosa per le loro ossa divertenti. Suo fratello Spike interpreta Water’s Shadow in “Los Espookys” ed è stato ospite in “High Maintenance”. Padre Chad era un volto normale in “3rd Rock from the Sun” e “Still Standing.” E i crediti di scrittura di sua zia Tracy Newman, vincitrice di un Emmy, includono “The Nanny”, “Cheers” ed “Ellen”.

Ovviamente, è la madre di Einbinder che attualmente rimane il membro più famoso del suo clan. Laraine Newman è apparsa accanto a personaggi del calibro dei notoriamente loschi Chevy Chase, John Belushi e Gilda Radner nella serie originale di “Saturday Night Live” e ha trascorso cinque stagioni nell’istituzione della commedia prima di andarsene nel 1980. Anche il pubblico più giovane potrebbe averla vista recitare. la cattiva in “Problem Child 2” e più recentemente ha prestato la sua voce a “Inside Out”, “The Grinch” e al franchise di “Cattivissimo me”.

Ma Einbinder ha insistito con People nel 2021 che non ha mai beneficiato del nepotismo: “Ho dovuto imparare molto da solo. Non c’è altro modo. Ho iniziato a suonare con gli open mic subito dopo il college e nessuno può prepararti per questo. Ero là fuori , andando in tutta la città, ogni singola sera della settimana dopo il mio lavoro al bar, con tipo, una flanella imbevuta di latte di mandorle. Fallendo e avendo successo e fallendo e avendo successo per anni. Non c’è davvero niente che nessuno possa fare. Devi solo fallo.”

Hannah Einbinder ha trascorso gran parte della sua adolescenza in alto

Hannah Einbinder potrebbe essere cresciuta in una famiglia comica, ma non ha mai pensato seriamente di estendere la loro eredità fino alla tarda adolescenza. In effetti, da piccola non ha mai pensato seriamente a niente, sia per l’abbondante quantità di erba che fumava al liceo, sia per l’Adderall che le era stato prescritto per l’ADHD.

“Ero una ragazzina divertente, che saltellava fuori dai muri”, ha detto Einbinder a Nylon nel 2021. “Ma così tanto erano come ‘Chiudilo, cura questa piccola cagna.'” L’attrice, che ha brevemente considerato una carriera nel giornalismo essenzialmente perché ha letto il quotidiano dall’inizio alla fine, ammette di essersi successivamente trasformata in una specie di zombie. Eppure Einbinder riconosce anche che la sua assunzione di sostanze l’ha preparata per la carriera che alla fine ha scelto di perseguire.

La star ha aggiunto: “Ho una teoria non scientifica secondo cui gli anni di Adderall e dell’erba hanno scavato i miei percorsi neurali, lavorando insieme per creare la mente iper-analitica e critica di cui hai bisogno per fare la commedia. Sono sempre stato uno scemo, ma Penso che gli effetti di quelle droghe mi abbiano servito in un modo strano. Penso che con la commedia ho trovato un modo per sfruttare potenzialmente quel danno per sempre”.

Hannah Einbinder ha fatto subito scalpore

Hannah Einbinder potrebbe aver deciso di ritagliarsi una carriera nel mondo della commedia solo in età relativamente avanzata. Ma presto ha recuperato il tempo perduto. Nel giro di pochi anni dal suo debutto sul palco, la star aveva prenotato un concerto in uno dei più importanti talk show americani.

Nel 2020, Einbinder ha consegnato un set su “The Late Show with Stephen Colbert”, ed è stato anche un set da record. Sì, a soli 23 anni, lo stand-up è diventato il più giovane stand-up ad aver ricevuto un tale onore.

Allora come ha dato il via a un’occasione così importante? Ebbene, dopo una pausa significativa, Einbinder assunse il carattere di un poeta del ritmo che fumava sigarette. Accompagnata da musica jazz e luci soffuse, ha poi scherzato: “Mia madre mi ha avuto quando aveva 42 anni, perché prima era… impegnata”. Questo era, ovviamente, un riferimento alla turbolenta vita personale di sua madre Laraine Newman. Il New York Times ha scritto: “Era chiaro da questa apertura non ortodossa che si trattava di un fumetto precoce e equilibrato, più interessato all’originalità che alle convenzioni”.

Steve Martin è l’eroe di Hannah Einbinder

Hannah Einbinder è cresciuta ascoltando album comici di artisti del calibro di Patton Oswalt e Sklar Brothers. Ma c’è uno stand-up molto più vecchio che avrà sempre un posto particolarmente speciale nel cuore dell’attrice di “Hacks” – ed è qualcuno che una volta ha lavorato con sua madre.

Riferendosi al suo stile di umorismo in un’intervista del 2021 con Nylon, Einbinder ha dichiarato: “Non sto parodiando la commedia della vecchia scuola tanto quanto trovo quei vecchi stili davvero divertenti e voglio impegnarmi con loro in un modo moderno. Steve Martin, L’ho ascoltato ogni singolo giorno quando mi sono avvicinato allo stand-up. Era il più grande del mondo, suonava nelle arene, ma quello che faceva è qualcosa che potresti trovare oggi a Silver Lake. Stava distruggendo il formato”.

Quindi quali comici moderni ottengono il sigillo di approvazione Einbinder? Bene, la star è una grande fan di Taylor Tomlinson, che descrive la finalista di “Last Comic Standing” come una delle migliori della sua generazione: “È così classica nel suo formato come viene, ma le sue idee sono rinfrescanti. È come, ‘ Quando Taylor esiste, devo fare qualcos’altro.'”

Hannah Einbinder è una nerd della commedia confessata

Oltre a offrire il vantaggio di lavorare con il leggendario Jean Smart, “Hacks” ha anche dato a Hannah Einbinder l’opportunità di dedicarsi ulteriormente alla sua passione numero uno: la commedia. Seguendo le orme di “I’m Dying Up Here” e “Crashing”, il successo della HBO è diventato l’ultimo spettacolo incentrato sul mondo del cabaret. E la donna che ha interpretato la sua giovane parvenu Ava crede che l’abbia fatto meglio di chiunque altro.

Einbinder ha dichiarato a Nylon nel 2021: “Non è stato solo emozionante essere coinvolto in qualcosa che esplorava la commedia, ma essere in qualcosa che l’ha esplorata con successo, cosa che fa ben poca cultura pop. Quando si tratta di TV sulla commedia, quasi esclusivamente falliscono. . Ma mi piace così tanto. Ad esempio, se Deborah Vance fosse una persona reale, avrei amato le sue vecchie cose e sarei stata distrutta da chi era oggi, dal fatto che una pioniera avesse perso il suo vantaggio”.

In effetti, anche se Einbinder ha impiegato un po’ di tempo per trovare la sua vocazione, ora è una nerd della commedia a tutti gli effetti. Ha aggiunto: “È davvero la mia cosa preferita in tutto il mondo. È un regalo. Quando mi alzo in piedi, c’è sempre la possibilità di sentirmi bene. Ho fatto molta strada in termini di autostima, ma ero così disperato per questo quando ho iniziato.”

Hannah Einbinder non è una fan di Twitter

Al momento della stesura di questo articolo, Hannah Einbinder ha più di 21.000 follower su Instagram, un numero che sicuramente crescerà e crescerà sulla scia del suo successo su “Hacks”. Ma non troverete l’attrice su Twitter. Beh, non più comunque.

Nella sua intervista del 2021 con Nylon, Einbinder ha rivelato che era solita twittare. Ma grazie alla rovina dei social media, dei troll e di quelli nazisti, ha deciso di lasciare definitivamente la piattaforma. Ma gli abusi online non sono l’unico motivo per cui ora tiene Twitter alla larga. Il nerd della commedia crede anche che sia un paradiso per i discorsi tossici. E poi c’era la preoccupazione che stesse essenzialmente rovinando anche il suo spettacolo.

Einbinder ha spiegato in un’altra chat con THR Presents di The Hollywood Reporter quello stesso anno: “Credo che i social media siano fantastici per chiunque li ami, ma mi sento risucchiato in un vortice di negatività, una sorta di opposto al tipo di conversazioni che portano alla comprensione e progresso.La divisione è davvero dura per me essere lì … ho cancellato [Twitter] perché sono un cabarettista e ho scoperto che durante la pandemia, ho cambiato il mio cervello da cabarettista in un cervello di Twitter e stavo cercando di scrivere battute per Twitter. E io [felt], ‘Questo sta rovinando il mio lavoro.’ Devo solo scrivere le mie cose e non preoccuparmi di completare la formula di questa settimana per uno scherzo che stiamo facendo tutti”.

Hannah Einbinder è la migliore amica del suo co-protagonista Hacks

Hannah Einbinder e Jean Smart possono scambiarsi costantemente insulti mentre interpretano Ava Daniels e Deborah Vance nella commedia della HBO sulla commedia, “Hacks”. Ma fuori dallo schermo, la coppia ha sviluppato una relazione che la metà più giovane descrive come “così amorevole e meravigliosa”.

Non che siano del tutto contrari a gettarsi un po’ d’ombra l’un l’altro nella vita reale, come ha spiegato Einbinder a E! nel 2021: “Jean è un così caro amico e mentore. È davvero quando Ava e Deborah vanno d’accordo, siamo io e Jean. Siamo davvero solo noi, sai? Anche quando stanno facendo i loro piccoli pugnali verbali- e via, questa è la nostra amicizia.”

La Smart sembrava certamente amareggiata dal prendere in giro il suo co-protagonista quando la notizia della riattivazione di “Hacks” è stata resa ufficiale. In una dichiarazione (tramite Deadline), l’attrice veterana ha dichiarato: “Sono assolutamente entusiasta che siamo stati presi per una seconda stagione e ho detto ad Hannah che è ‘Non più Miss Nice Guy; d’ora in poi sono Bette e Joan! E indovina chi è BETTE ??!'” Smart si riferiva, ovviamente, a Bette Davis e Joan Crawford, le icone del grande schermo la cui relazione dispettosa è stata drammatizzata in “Feud” di Ryan Murphy.

Hannah Einbinder è diversa dal suo personaggio di Hacks

Dopo anni di tentativi per ruoli che essenzialmente si riducevano a “ragazza stravagante da festa” o “topo di biblioteca introversa”, Hannah Einbinder ha finalmente trovato una parte con cui poteva relazionarsi. “È la prima volta che faccio un’audizione per qualcuno ed è stato tipo, ‘Sì, questa ragazza è una mia amica’”, ha detto l’attrice a Vanity Fair riguardo al suo personaggio di “Hacks” Ava Daniels.

Potrebbe essere stato più facile entrare in contatto con lo sparring partner di Deborah Vance di Jean Smart. Ma sebbene condividano diverse somiglianze (Einbinder ha detto al New York Times che il suo personaggio è una “persona comica bisessuale di 25 anni che vive a Los Angeles a cui è appena successa una cosa che le ha cambiato la vita”) Einbinder insiste sul fatto che lei e Ava non sono così simili come molte persone sembrano pensare.

In un’intervista del 2021 con Entertainment Weekly, Einbinder ha dichiarato: “Penso che siamo fondamentalmente diversi in quanto Ava non ha davvero molti filtri ed è testarda in un certo senso. In ogni discussione sono tipo, ‘Sicuramente, Capisco perfettamente il tuo punto, potrei sbagliarmi, potrei assolutamente sbagliarmi”, e sono nevrotico e analizzo eccessivamente ogni parola che vola fuori dalla mia trappola. Ma Ava sembra non farlo. Lei lascia davvero che si strappi. È solo una ragazza a ruota libera”.

Hannah Einbinder ha la sindrome dell’impostore

Pensi che i co-protagonisti delle commedie HBO acclamate dalla critica non siano costantemente afflitti da insicurezze sui loro talenti? Bene, ripensaci. Hannah Einbinder potrebbe aver entusiasmato il pubblico con la sua interpretazione di Ava Daniels in “Hacks”. Ma ha ammesso a Vanity Fair nel 2021 di essere arrivata per la prima volta sul set con un significativo attacco di sindrome dell’impostore.

Einbinder ha spiegato: “È intimidatorio stare con questi attori che sono professionisti così da una vita… Ero tipo, ‘Mi sento fuori posto, mi sento sbagliato qui, avrebbero dovuto prendere qualcuno con più esperienza’… Ho molto facilmente può finire nel credere alle cose peggiori.” Tuttavia, ora si sente un po’ più sicura delle sue capacità come attrice, aggiungendo: “è arrivata al punto in cui, rispetto Jean così tanto, e rispetto [“Hacks” creators] Paolo, Lucia [Aniello] e Jen [Statsky] tanto. Se dicono che sto facendo un buon lavoro e rispetto loro e le loro opinioni, allora posso scegliere di credergli. Mi ha fatto sentire molto meglio”.

Smart sembra certamente avere fiducia nella sua collega protagonista, dicendo a The Ringer quello stesso anno: “Mi sento così fortunato che l’abbiamo trovata, perché è solo una persona naturale, ed è anche una persona così incredibile. È così divertente e gentile e così premuroso e interessante.”

Hannah Einbinder è una casalinga

Dopo aver trascorso gran parte della sua giovinezza, per sua stessa ammissione, in un costante stato di altezza, Hannah Einbinder sembra essere diventata un po’ più pulita nei suoi vent’anni. Durante un’intervista del 2021 con la rivista Glamour, all’attrice è stato chiesto quale sarebbe stata la sua giornata ideale. E la risposta non era esattamente il paradiso degli edonisti.

Einbinder ha detto: “Sarebbe molto più divertente dirti che passo le mie giornate ad arrampicare, ma… no, sono un tipo casalingo, ad essere onesti. Adoro cucinare – mi piacciono molto i babka – leggere, e solo calci. Ho 26 anni, ma mi sento piuttosto stanco e stanco. A parte le mie piccole passeggiate, mi sento come un vecchio. Mi piace un buon dessert, seduto e guardando fuori dalla finestra e passeggiando per il mio esercizio. Cosa c’è di meglio?”

E non aspettarti nemmeno di vedere Einbinder schizzare tutti quei soldi della HBO su qualcosa di particolarmente stravagante. Una macchina per caffè espresso Breville è stata la prima cosa che la comica ha comprato con il suo primo stipendio, come ha spiegato: “Ero una barista e ho perso una vera e propria bacchetta fumante e poter tirare i miei colpi, come si suol dire. Ho lavorato all’Alfred’s Coffee, e in realtà abbiamo girato lì nell’episodio pilota. Conoscevo tutte le persone che ci lavoravano. È stato pazzesco”.

Hannah Einbinder è stata scoperta da Nicole Byer

Si scopre che Hannah Einbinder deve ringraziare per la sua carriera la donna che supervisiona il principale disastroso programma di pasticceria di Netflix. Sì, è stato solo quando la fortunata Nicole Byer si è presentata al suo college in cerca di atti di apertura che la star di “Hacks” ha improvvisamente capito che la commedia era il suo destino.

Einbinder è stato successivamente selezionato per supportare il futuro conduttore di “Nailed It” dopo aver lavorato su un set che è durato otto minuti. Ha detto a People nel 2021: “Era la prima volta che scrivevo la mia commedia. Quella notte in cui mi sono esibita. Mi sento come se avessi preso l’insetto e da allora non mi ha più lasciato”.

E la futura star si è presto resa conto che il circuito dei cabaret era pieno di anime che la pensano allo stesso modo: “Parli solo con altri comici. La comunità è così importante, perché i comici sono le uniche persone che lo capiranno davvero. Devi anche accettare che il fallimento è una parte enorme di questo percorso. Si tratta davvero del rimbalzo, [and] se sei disposto a imparare da esso. Non tutti i comici sono per tutti, e a volte devi solo capire che non avrai tutti”.

Hannah Einbinder è sempre stata divertente

Hannah Einbinder potrebbe aver impiegato un po’ di tempo per lanciare la sua carriera in piedi. Ma secondo sua madre, è sempre stata naturalmente divertente. In un’intervista del 2021 con il New York Times, Laraine Newman ha suggerito che la capacità di far ridere le persone è di famiglia.

L’ex star di “Saturday Night Live” ha ricordato: “Non dimenticherò mai all’età di sette anni che era in un ristorante messicano. Ha sollevato un burrito di fagioli e formaggio, si è guardata il sedere e ha detto: ‘Preparati.’ Ho pensato, ‘Va bene'”. Newman ha anche rivelato che sua figlia spesso imitava i genitori dei suoi amici mentre cresceva, aggiungendo: “Il suo orecchio per i dialetti è migliore del mio, ma non li userebbe”.

Invece di prenderlo come un complimento, però, Einbinder sembrava vederlo come una frecciata al suo approccio alla commedia. Ha risposto: “Questa donna pensa che se tutto il mio atto non è un nastro di presentazione di Groundlings, non sto facendo le voci. È la nostra versione di ‘Dovresti sposare un dottore'”. Adottando il tipo di personaggio che sua madre vorrebbe vedere di più, la star ha aggiunto, “”Dovresti fare le voci in atto. Dovresti davvero. Mi stai spezzando il cuore se non fai le voci in atto”.

Hannah Einbinder non cambierebbe sua madre per niente

Hannah Einbinder può occasionalmente sentirsi frustrata dai consigli sulla carriera di sua madre Laraine Newman. Ma parlando a Vanity Fair nel 2021, la star di “Hacks” ha insistito sul fatto che non l’avrebbe cambiata per niente al mondo. E ora apprezza quanto il diplomato del “Saturday Night Live” abbia fatto per lei mentre combatteva contemporaneamente i suoi stessi demoni.

Einbinder ha detto: “Con qualsiasi bambino e genitore, la maggior parte dei primi anni sono questa dinamica di un bambino che si sente incompreso dal genitore … Non è proprio in termini di commedia, ma in termini di vita, che più invecchio più Sono sopraffatta dall’empatia per i miei genitori, in particolare per mia madre, che ha superato molto nella sua vita e che ha davvero fatto del suo meglio con me e con mio fratello”.

La cabarettista ammette di aver visto Newman in modo diverso durante la crescita, ma a causa della sua età piuttosto che della sua travagliata vita personale. Einbinder si è riferito specificamente al momento in cui sua madre ha richiesto un intervento chirurgico di sostituzione del ginocchio quando era nella sua fase più iperattiva: “Forse quando ero piccola, non poteva, sai, venire con me sulle barre di scimmia – ma, sai, Mi sento molto meglio ad avere una mamma che è stata in grado di impartirmi molta della sua saggezza molto presto”.

Hannah Einbinder ama pagare in avanti

Nel 2021, Hannah Einbinder si è unita a personaggi come Nico Santos, habitué di “Superstore”, la star di “Orange Is the New Black” Laverne Cox e l’attore “The Flight Attendant” Griffin Matthews nel panel per Power of Pride Conversations di Variety. In concomitanza con il Pride Issue della rivista, l’evento ha visto ogni relatore discutere di come hanno promosso l’inclusività attraverso il loro lavoro.

L’anno prima la star di “Hacks” aveva anche mostrato la sua vena altruista organizzando uno spettacolo comico online i cui proventi erano andati all’iniziativa Ebrei per la giustizia razziale ed economica di New York. La favorita di “Saturday Night Live” Chloe Fineman e il leader della band “The Late Late Show” Reggie Watts erano solo alcuni dei grandi nomi che si sono iscritti per l’evento soprannominato “Hannah Einbinder Presents! Musicisti e comici lo adorerebbero se venissi al nostro virtuale Mostra e donato alla causa.”

Einbinder ha spiegato (tramite Jewish Journal) durante lo spettacolo perché ha deciso di dedicare la serata…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui