Hannah Waddingham non era particolarmente conosciuta al di fuori della sua nativa Gran Bretagna fino al 2020. Fu allora che Apple TV+ fece debuttare “Ted Lasso”, una commedia su un allenatore di football americano (“Saturday Night Live” alum Jason Sudeikis) assunto per prendere le redini di un Squadra di calcio britannica, con Waddingham che interpreta il proprietario della squadra Rebecca Welton.

Quando lo spettacolo è tornato con la sua seconda stagione nel 2021, “Ted Lasso” è stato un vero successo e Waddingham la sua star di spicco. I fan che hanno scavato un po’ online hanno scoperto che Waddingham era tutt’altro che un nuovo arrivato nell’industria dell’intrattenimento, un attore teatrale e cinematografico professionista che ha recitato in numerosi successi teatrali nel West End di Londra e vanta un elenco eclettico di crediti cinematografici che includono serie TV che vanno dalla commedia di Netflix “Sex Education” al mega-hit della HBO “Game of Thrones”.

Mentre si preparava per la seconda stagione di “Ted Lasso”, Waddingham era impegnata in un blitz promozionale quando ha ricevuto una nomination agli Emmy per il suo ruolo nello show, il suo primo Emmy in assoluto. Mentre i fan di “Ted Lasso” imparano ancora di più su questo attore poliedrico, c’è molto da scoprire leggendo ulteriormente per conoscere la verità non detta su Hannah Waddingham.

Hannah Waddington è una superstar nella scena teatrale del West End di Londra

Molto prima che qualcuno mettesse insieme le parole “Ted” e “Lazo”, Hannah Waddingham era già ben affermata nella scena teatrale del West End di Londra. Secondo Broadway World, Waddingham ha fatto il suo debutto nel West End nella produzione del 2000 di “The Beautiful Game”, che ha portato a un ruolo importante in “Tonight’s the Night”, un musical del 2003 basato sulle canzoni del rocker Rod Stewart. Altri ruoli teatrali hanno incluso “A Little Night Music” (per il quale è stata nominata per un premio Olivier), una produzione del 2012 di “Kiss Me Kate” e il ruolo della strega cattiva dell’ovest in “Il mago di Oz”. non era l’unica strega che ha interpretato sul palco; ha anche recitato in una produzione del 2010 di “Into the Woods”, interpretando anche la strega in quella produzione.

In un’intervista con Esquire, Waddingham ha ricordato una delle sue prime audizioni, per il ruolo di un personaggio americano in una produzione teatrale. “Ho fatto un accento americano dal momento in cui ho varcato la soglia, e non l’ho lasciato per un secondo”, ha detto. “Mi hanno offerto il lavoro sul posto, e poi hanno detto: ‘Oh, da quale parte degli Stati Uniti vieni?”

Il suo debutto a Broadway è stato in un classico dei Monty Python Python

Non solo Hannah Waddingham ha fatto colpo sul palco nella sua nativa Gran Bretagna, ma è stata anche il brindisi di Broadway. Una svolta è arrivata quando è stata scelta per il ruolo di Lady of the Lake nella produzione del West End di “Monty Python’s Spamalot”, che aveva debuttato anche a Broadway. Ad un certo punto durante la corsa, Waddingham e l’attore Marin Mazzie – che ha recitato la stessa parte nella produzione di Broadway – si sono sostanzialmente scambiati i lavori, con Mazzie che ha assunto il ruolo nella produzione del West End e Waddingham nella versione di Broadway.

Una recensione dello spettacolo su Entertainment Weekly ha riservato tutte le sue lodi a Waddingham, definendola un “vero successo di Broadway … la cui imperiosa meta-diva prende in giro senza sforzo la ginnastica vocale barocca trovata, ad esempio, in un certo reality show della Fox. È sia sublime e davvero molto sciocco.”

Parlando con MSG Network, Waddingham ha ammesso che “Spamalot” è stato uno spettacolo molto speciale. “Non sono mai stata in uno spettacolo in cui le persone ridono letteralmente da, tipo, un minuto nell’ouverture fino alla fine”, ha detto.

Il suo ruolo in “Game of Thrones” dipendeva dal modo in cui diceva solo una parola

Oltre a quel vasto lavoro teatrale, Hannah Waddingham ha anche collezionato un impressionante elenco di crediti cinematografici. Di tutti questi ruoli, tuttavia, uno incombe più degli altri: interpretare Septa Unella in “Game of Thrones”. Waddingham è apparso nella quinta e sesta stagione della serie, costringendo Cersei Lannister (Lena Headey) a espiare i suoi peccati costringendola a camminare nuda per le strade di Approdo del Re mentre Unella suonava un campanello e ripeteva ripetutamente “vergogna”.

In un’intervista con Collider Extras, Waddingham ha rivelato che prima delle riprese ha incontrato il regista di quell’episodio, David Nutter, che le ha dato una direzione in sintonia con il suo background come cantante. Come ha ricordato, le ha consigliato di “trovare un passo, uno che puoi mantenere, e due, questo è qualcosa [Unella] ha fatto tutta la sua vita… e un tono che fa sapere a tutti che non si scherza con questo personaggio”.

Dopo aver preso queste informazioni, Waddingham ha immediatamente dimostrato come avrebbe detto “vergogna” davanti alle telecamere. “E l’ho fatto, e lui ha detto, ‘Beh, questo è l’incontro più breve che abbia mai avuto, ci vediamo domani.'”

Ha irritato un regista di “Game of Thrones” per “divertirsi troppo”

Mentre il cammino della vergogna di Cersei Lannister è una delle scene più memorabili e severe dell’intero “Game of Thrones”, Hannah Waddingham ha ammesso che lei e il membro del cast Lena Headey (che interpretava Cersei) hanno avuto difficoltà a prendersi sul serio. In effetti, ha ammesso in un’intervista con Vulture, erano un po’ una manciata durante le riprese.

“Lena e io ci siamo fatti una bella risata, devo dire”, ha detto Waddingham. “Siamo andati d’accordo come una casa in fiamme e, a volte, il regista ci ha rimproverato” [the aforementioned David Nutter] perché ci stavamo divertendo troppo”.

Come ha riferito Waddingham, il motivo era “perché nella vita reale sono una persona sorridente e dalla bocca spalancata, e penso [Headey] Ho trovato esilarante il fatto che dovessi essere davvero severo e avere questa faccia orribile e spaventosa. Quindi ogni volta che provavamo a sparare, era proprio come, ‘Aspetta, dobbiamo stare insieme per un secondo'”, ha detto con una risata. “Eravamo solo due uccelli che ridevano insieme e dovevamo entrare in attrezzi per portare a termine il lavoro.”

Essere stato sottoposto a waterboarding per 10 ore in “Game of Thrones” è stato il secondo giorno peggiore della sua vita

Nella sesta stagione di “Game of Thrones”, Cersei si vendica di Septa Unella facendole un waterboarding, versandole vino in bocca fino a farla quasi affogare. Quella scena è brutale da guardare e, secondo Hannah Waddingham, è stata anche peggio da filmare.

“E lì sono stata legata a un tavolo di legno con cinghie grandi per 10 ore. E sicuramente, a parte il parto, è stato il giorno peggiore della mia vita”, ha detto in un’intervista a Collider. Alla fine della giornata, “non aveva alcuna voce per sussurrare a malapena, lividi già in arrivo come se fossi stato attaccato, e io ero tipo, ‘Sono praticamente stato sottoposto a waterboard per 10 ore.'” Il suo sullo schermo la torturatrice Lena Headey è d’accordo, dicendo a Insider che Waddingham “si è divertito davvero tanto a fare quella scena”.

Tuttavia, Waddingham ha chiarito in un’apparizione su “The Talk” (tramite Yahoo! Entertainment), c’era un’altra parte della sua dichiarazione che non era stata descritta nell’intervista originale. “Ma quello che ho detto alla fine che non è stato preso in considerazione, è che lo rifarei al 100%”, ha detto. “Perché ti è stata data la possibilità di partecipare a qualcosa come ‘Game Of Thrones’, devi andare lì.”

Proviene da una famiglia di cantanti lirici

Gli spettatori di “Ted Lasso” hanno avuto un assaggio delle incredibili capacità di Hannah Waddingham come cantante quando ha cantato “Let It Go” da “Frozen” della Disney durante la scena del karaoke della prima stagione. È stato allora che gli spettatori hanno scoperto ciò che era noto a coloro che hanno visto l’attore in azione esibirsi in musical teatrali, che Waddingham è un cantante di grande talento.

Anche se non c’è dubbio che ci sia stata molta formazione e pratica, Waddingham può anche rivendicare una certa predisposizione genetica. Secondo un profilo Broadway.com del 2008, Waddingham è la figlia della cantante lirica britannica Melonie Waddingham (nata Kelly); infatti, ha aggiunto Prabook, entrambi i nonni materni di Waddingham erano anche cantanti d’opera, e lei ha avuto la passione per le esibizioni guardando sua madre esibirsi sul palco mentre cresceva. “Cantare è molto nel sangue”, ha detto, spiegando che il suo numero di “Spamalot” parodia dell’opera, “The Song That Goes Like This”, “sono assolutamente io che faccio l’imitazione di mia madre”.

Nonostante il suo pedigree operistico, Waddingham ha ammesso di avere altre ambizioni. “Ma per quanto ami l’opera”, ha detto a Broadway, “ho sempre saputo di essere un’attrice a cui capita di cantare”.

Hannah Waddingham si è paragonata a questa emoji quando ha vinto il ruolo di “Ted Lasso”‘

Quando Hannah Waddington ha letto la sceneggiatura di uno spettacolo su un allenatore di football di Kansas City reclutato per allenare una squadra di calcio britannica, nonostante avesse solo una conoscenza rudimentale di questo sport, sapeva che “Ted Lasso” era qualcosa di speciale. “Sono sempre stata molto esigente riguardo alle parti che prendo… ma questo mi ha dato tutto, ed è unico”, ha ricordato in un’intervista a Forbes. “Anche solo leggendo il pilot, la differenza in lei da un’estremità all’altra è stata straordinaria. Non ho mai avuto una cosa in cui puoi interpretare così tante cose diverse in una scena. È letteralmente il ruolo da sogno che ho costantemente pizzicato me stesso di.”

Quando è stata invitata al provino per il ruolo della proprietaria della squadra Rebecca Welton, ha pensato che sarebbe stato dato a “uno di quelli che chiamiamo” i famosi “”. Dopo il provino, ha avuto una “adorabile” chiacchierata di due ore con Jason Sudeikis, la star e co-creatrice dello show, se n’è andata pensando di aver avuto “un delizioso intermezzo” prima che il ruolo di prugna alla fine andasse a un attore più noto.

Circa 10 giorni dopo, Waddington è rimasta sbalordita nell’apprendere di aver vinto la parte. “Sembrava che quell’emoji con la testa esplodesse”, ha ricordato.

Ha rivelato che quei biscotti “Ted Lasso” non sono così appetitosi come sembrano

Una gag ricorrente per tutta la prima stagione di “Ted Lasso” è l’abitudine dell’allenatore di calcio titolare di cuocere biscotti di pasta frolla che presenta ogni giorno come regalo al personaggio di Hannah Waddingham, la proprietaria della squadra Rebecca Welton. E mentre quei biscotti possono sembrare gustosi sullo schermo, Waddingham ha detto a Vulture che la realtà era molto diversa. “Non mi sono goduto ogni boccone”, ha detto, descrivendo quelle scene in cui si mangiava biscotti come “il lavoro di recitazione più difficile della mia vita”. I biscotti erano così secchi, ha spiegato, “hanno succhiato tutta la saliva dalla mia faccia quando stavo cercando di agire e parlare allo stesso tempo”.

Quando è iniziata la seconda stagione di “Ted Lasso”, Waddingham ha dichiarato al Los Angeles Times di aver trovato i biscotti più facili da ingerire. “Non so se li hanno resi migliori o è proprio come vedere un vecchio amico”, ha detto con una risata, aggiungendo: “Penso che abbiano fatto più di uno sforzo quest’anno”.

Parlando con Theatermania, Waddingham ha condiviso la sua convinzione che il “reparto oggetti di scena dello show ha preso i suggerimenti molto discreti e globali che ho dato e ora sono davvero davvero carini”.

Perché Hannah Waddington vede le relazioni femminili in “Ted Lasso” come ambiziose?

Uno degli aspetti più rinfrescanti della prima stagione di “Ted Lasso” è stata l’intensificazione dell’amicizia tra Rebecca di Hannah Waddingham e Keeley Jones di Juno Temple, il personaggio che un tempo era una modella in topless che si descrive come “una sorta di famosa per essere quasi famoso.”

Come ha spiegato Waddingham in un’intervista a E! News, era elettrizzata dalla dinamica tra le donne, l’opposto del modo in cui i personaggi femminili tendono a essere messi l’uno contro l’altro per ottenere effetti drammatici. “Essere in grado di interpretare due donne che adorano le ossa l’una dell’altra e che calpesterebbero chiunque per lasciare che l’altra prenda il sopravvento, posso solo sperare che incoraggerà una generazione di giovani donne a fare lo stesso”, ha detto. .

Il fatto che i personaggi (e gli attori che li interpretano) provengano da generazioni diverse ha solo aumentato la loro vicinanza. “Amano ciò che l’altro porta da ogni decennio”, ha detto Waddingham a IndieWire. “Uno dei miei film preferiti di tutti i tempi è ‘Thelma e Louise’ e sento che abbiamo creato la nostra versione di ‘Thelma e Louise'”, ha aggiunto Temple.

Era riluttante a cantare una hit di “Frozen” per una scena di karaoke di “Ted Lasso”, ma è diventata la sua preferita

Una delle scene più memorabili della prima stagione di “Ted Lasso” arriva quando i membri dell’AFC Richmond celebrano una vittoria in un bar karaoke, con Rebecca di Hannah Waddingham che stupisce tutti con la sua interpretazione del successo “Frozen” “Let It Go”.

Inizialmente Waddingham era riluttante ad accettare quello spettacolo e ha condiviso le sue preoccupazioni con la star/co-creatore di “Ted Lasso” Jason Sudeikis. “Sono andata da Jason e gli ho detto: ‘Ho evitato di cantare questa canzone da quando è uscita, perché è una bestia’”, ha detto a Entertainment Weekly. “Sta accarezzando il ‘tache’ e dice ‘OK, trovami una canzone che sia migliore per il tuo personaggio.’ Ero tipo, ‘Va bene, lo farò!’ Sfortunatamente, lui sa esattamente cosa sta facendo e ha scelto la canzone giusta. Dovevo solo andare avanti con essa”.

Una volta impegnata, ha detto Waddingham a Nerdist, ha affrontato la sfida non solo di cantare la canzone, ma di trasmettere contemporaneamente il sottotesto emotivo di Rebecca mentre cantava. “Quasi il cantare per me era secondario rispetto a dove troviamo Rebecca in quel momento”, ha detto Waddingham. “E questo era quello che volevo trasmettere.”

Uno dei suoi ruoli ha portato a ripetuti palpeggiamenti

Prima di essere scritturata per “Ted Lasso”, Hannah Waddingham era diventata famosa tra i telespettatori britannici per il suo ruolo nella serie “Benidorm”. Chiamato per la località balneare spagnola che è diventata una delle preferite dai turisti britannici, “Benidorm” ha visto Waddingham come vacanziere Tonya Dyke nella sesta stagione dello show, trasmessa nel 2014.

Il guardaroba del personaggio consisteva in genere in un bikini, che ha comportato alcune conseguenze indesiderate per l’attore. “Non sono mai stato tentato in vita mia, ma sono stato tentato tre volte in una settimana in ‘Benidorm'”, ha detto Waddingham al Mirror. “Per salire sul set, ho dovuto attraversare l’hotel vestita da Tonya con un bikini inesistente e tacchi alti con dei tizi che mi fissavano a bocca aperta… o meglio che mi palpavano”, ha aggiunto.

La sua rabbia per il brancolare non invitato ha presentato un’ulteriore sfida di recitazione. “Ho dovuto smettere di fare quello che avrei fatto istintivamente – buttare via i loro blocchi – perché stavo lavorando”, ha spiegato. “Un angioletto sulla mia spalla stava dicendo: ‘Lascia perdere, Hannah.’ Ma volevo davvero togliere i miei cunei da cinque pollici e colpirli”.

Se tu o qualcuno che conosci è stato vittima di violenza sessuale, è disponibile un aiuto. Visitare il Sito web della rete nazionale di stupri, abusi e incesti o contattare la National Helpline di RAINN al numero 1-800-656-HOPE (4673).

Prima di “Ted Lasso”, Hannah Waddington è apparsa in uno spettacolo diverso sul calcio

Non è esagerato sottolineare che “Ted Lasso” ha portato Hannah Waddingham a un livello di fama completamente nuovo che la star del palcoscenico e dello schermo britannico doveva ancora sperimentare, inclusa la sua primissima nomination agli Emmy.

Tuttavia, Ted Lasso non è la prima serie TV incentrata sul calcio – o, come è noto in Gran Bretagna, il calcio – in cui Waddingham ha recitato. Secondo i suoi crediti su IMDb, nel 2005 è stata ospite in un episodio del dramma britannico “Footballer’s Wives”, incentrato sugli imbrogli insapona delle mogli e delle fidanzate di immaginarie stelle del calcio britanniche. Come riportato dal Mirror, Waddingham ha interpretato un tennista professionista di nome Jools, il “nuovo amante” di Hazel (Alison Newman), presidente dell’Earls Park Football Club, conosciuto dai suoi fan come gli Sparks.

A Waddingham è stato ricordato il suo ruolo in quello spettacolo in un’intervista con The AV Club. Ricordando “Le mogli del calciatore” con un leggero brivido, Waddingham ha scherzato: “Vado là fuori e dirò che [‘Ted Lasso’] è migliore del 150.000%.”

La vera star del calcio Hannah Waddingham vorrebbe vedere un cameo di “Ted Lasso”

Con gli elogi accumulati su “Ted Lasso” da parte della critica, lo spettacolo è entrato nella sua seconda stagione pronto per un successo ancora maggiore. Come spesso accade, una volta che una serie TV entra nella coscienza della cultura pop nel modo in cui ha fatto “Ted Lasso”, le celebrità improvvisamente chiedono a gran voce di fare dei cameo.

Parlando con Vulture, a Waddingham è stato chiesto se c’erano delle stelle del calcio nella vita reale che le piacerebbe vedere fare apparizioni nello show. Una mi è subito venuta in mente. “Dobbiamo ottenere [Cristiano] Ronaldo”, ha detto. “Mi piacerebbe vedere Ronaldo inimicarsi Jamie Tartt [played by Phil Dunster] e dargli una corsa per i suoi soldi ad un certo punto.”

Nel frattempo, ha offerto alcuni altri suggerimenti. “Personalmente, mi piacerebbe vedere Robbie Fowler, che giocava per il Liverpool quando avevo 20 anni. Avrò sempre un debole per lui perché era il ragazzo cattivo della lega”, ha ricordato, osservando che il suo interesse per il calcio aveva meno a che fare con il gioco in sé che con il fisico dei giocatori. “Prenderei solo le cosce”, ha detto con una risata. “Mi sedevo lì a pensare quali giocatori avevano le cosce migliori”.

Hannah Waddingham tiene nascosta la sua vita privata

Hannah Waddingham ha svolto un lavoro ammirevole nel mantenere privata la sua vita personale, dato che lei e il compagno Gianluca Cugnetto stanno insieme da più di un decennio e sono genitori di una giovane figlia. Un’intervista del 2005 con l’Irish Mirror ha osservato che “cerca di tenere il suo partner Gianluca fuori dai riflettori”. A quel punto stavano insieme da circa 18 mesi e lei lo descrisse in termini entusiastici. “È un vero maschio alfa, un uomo stupendo, robusto, immacolato, sartorialmente elegante”, ha detto. Davvero adorabile – e fumante!”

Cugnetto “era il direttore generale di un hotel a cinque stelle dei Caraibi”, ha osservato l’Irish Mirror, mentre United in Beauty ha scritto che Cugnetto “si descrive come un guru del cibo e delle bevande”. Inoltre, ha detto Waddingham all’Irish Mirror, è “un po’ interessato a quello che faccio, ma non così tanto”.

Nel 2015, Waddingham ha dichiarato al Sunday Post che lei e Cugnetto avevano recentemente accolto la figlia Kitty. “Ha appena compiuto un anno il mese scorso”, ha detto la mamma orgogliosa. “Senza voler sembrare sciatta, è di gran lunga il più grande successo della mia vita”. Nell’aprile 2021, Waddingham è andata su Instagram per condividere una rara foto del suo partner e della figlia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui