Sin dai suoi singoli di successo “Good As Hell” e “Truth Hurts”, Lizzo ha vissuto una vita mondana come artista in vetta alle classifiche. Come notato da Vox, il cantante è diventato l’artista con il maggior numero di nomination ai Grammy Awards 2020, ottenendo otto nomination. Nella notte, Lizzo ha vinto alla grande, portando a casa tre trofei d’oro.

Dando il via a una nuova era, la hitmaker di “Rumors” ha regalato ai fan “About Damn Time” ad aprile, che fungerà da singolo principale per il suo prossimo album, “Special”. Dimostrando di essere un altro successo, la canzone ha raggiunto il numero 4 della US Hot 100, al momento della stesura di questo articolo. “‘ABOUT DAMN TIME’ È LA MIA MIGLIORE CANZONE GLOBALE di @spotify *EVER,*”, ha annunciato Lizzo su Instagram, aggiungendo: “DAR DAVVERO LA CANZONE DELL’ESTATE IN ESISTENZA”. In uscita il 15 luglio, Lizzo ha rivelato su SiriusXM di aver scritto circa 200 tracce negli ultimi tre anni per il nuovo album. “Sono davvero entusiasta e orgogliosa del corpo di lavoro che ho creato”, ha detto. “Volevo fare un lavoro, non volevo solo fare un mucchio di singoli o un mucchio di canzoni casuali che pensavo fossero le più belle […] Voglio solo fare dei classici”.

Da “About Damn Time”, Lizzo ha anticipato l’album con un’altra canzone intitolata “Grrrls”. Mentre la pluripremiata star non può sbagliare agli occhi di molte persone, ha inaspettatamente strofinato molte persone nel modo sbagliato dopo aver usato un insulto nei testi.

Lizzo ha offeso la comunità dei disabili

Lizzo ha pubblicato l’ultimo singolo dal suo prossimo album, “Special”, il 9 giugno. Intitolato “Grrrls”, il contenuto dei testi includeva la parola “spaz”, che è considerata un insulto tra la comunità dei disabili, secondo BuzzFeed, lasciando i fan molto delusi . Nella prima strofa, Lizzo rappa: “Vedi questa merda? / I’mma spaz”.

La sostenitrice della disabilità Hannah Diviney è stata una delle tante persone sconvolte dalla scelta delle parole di Lizzo e l’ha accettata Twitter per condividere i suoi sentimenti. “Ehi @lizzo, la mia disabilità Cerebral Palsy è letteralmente classificata come diplegia spastica (dove spasticità si riferisce a un’infinita tensione dolorosa nelle mie gambe) la tua nuova canzone mi fa piuttosto arrabbiare + triste”, ha scritto, aggiungendo, “‘Spaz’ non significa impazzito o pazzo”. Un altro tifoso ha scritto“Ehi @lizzo, per favore rimuovi la parola ‘spaz’ dalla tua nuova canzone perché è un insulto e davvero offensivo per la comunità dei disabili … Da un fan deluso.”

Diversi ascoltatori hanno raccomandato a Lizzo di rimuovere la parola dalla canzone, cosa che alla fine è diventata il caso. Dopo aver visto l’indignazione online, l’hitmaker di “Good As Hell” ha cambiato il verso in, “Vedi questa merda? / Trattienimi.” In un twittare condiviso il 13 giugno, Lizzo ha chiarito che le sue intenzioni non erano mai di “promuovere un linguaggio dispregiativo”, spiegando di essere consapevole del potere che le parole possono avere sugli altri. Ha affermato che il cambiamento dei testi era il risultato dell’ascolto degli altri e dell’azione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui