Travis Kelce urla ad Andy Reid

Travis Kelce potrebbe dover prendere spunto dal libro della sua ragazza Taylor Swift quando si tratta di calmarsi. Il tight end dei Kansas City Chiefs è stato visto lanciare un attacco all’allenatore della squadra, Andy Reid, nel secondo quarto del Super Bowl LVIII, apparentemente nel tentativo di mantenersi in gioco. Sembra che Kelce sia stato travolto dalla foga del momento, considerando che si tratta di una partita ad alto rischio, ma i fan di Swift non hanno apprezzato lo sfogo scioccante. È questo l’inizio del cattivo sangue tra Kelce e gli Swifties?

La tensione è esplosa quando Kelce ha visto il suo compagno di squadra Isiah Pacheco perdere il controllo della palla. Non volendo essere più messo da parte, un Kelce agitato si è avvicinato all’allenatore 65enne e, secondo quanto riferito, ha chiesto di essere rimesso in campo. Nella partita urlante a senso unico, il suo compagno di squadra Jerick McKinnon è dovuto intervenire, allontanando Kelce dall’allenatore. “Dopo il fumble, lui [Kelce] si avvicina ad Andy e dice: “Tienimi dentro!” Quello che è successo è che, durante il fumble, non era in partita… Penso che Kelce sappia che lui dice: ‘Tienimi lì!'” ha osservato un’emittente sportiva (tramite Pagina sei).

Non sorprende che gli Swifties non possano lasciar andare il fatto che la star della NFL che esce con il loro idolo ha mostrato un comportamento tutt’altro che eccezionale. Il suo attacco frustrato ha semplicemente urlato “bandiera rossa”, con alcuni addirittura suggerendo che Swift dovrebbe riconsiderare la loro relazione dopo la partita.

Gli Swifties pensano che il comportamento di Travis rappresenti un campanello d’allarme

Sia gli Swifties che il mondo dello sport non hanno perso tempo a criticare il comportamento di Travis Kelce sui social media. Se c’è una cosa che sappiamo della fanbase di Taylor Swift, è che non vengono a giocare, quindi in tanti non si sono tirati indietro nel criticare la condotta di Kelce, ritenendola del tutto inappropriata.

E le critiche lo hanno fatto, con commenti che vanno dalle richieste di azioni disciplinari alla totale delusione. “Lo avrei messo subito in panchina per quella schifezza. Totalmente poco professionale”, ha detto un tifoso ha scritto. “Spero che capisca ogni genere di merda per questo. Sì, che perdente!” disse un altro. E poi sono arrivati ​​i consigli sulla relazione, con alcuni fan che hanno chiesto a Swift di riconsiderare la sua associazione con l’atleta. “E proprio così sono improvvisamente meno entusiasta di Travis Kelce. Non puoi scimmiottare qualcuno così aggressivo solo perché sei frustrato. Taylor, tesoro mio, colomba mia, agnello mio, questo è un grande rosso bandiera”, un altro tifoso twittato.

Più avanti nel gioco, però, sembra che Kelce abbia avuto un momento di lucidità e si sia reso conto del suo errore. Secondo quanto riferito, si è diretto verso Andy Reid per un abbraccio truccato. “Travis Kelce si è avvicinato e ha abbracciato Andy Reid. Reid gli ha dato una pacca sulla spalla”, ha detto il giornalista sportivo Mike Jones ha scritto su X.

Non è la prima volta che Kelce ha uno sfogo durante una partita

Travis Kelce potrebbe essere conosciuto come uno dei migliori tight end nella storia della NFL, ma sembra che abbia problemi a mantenere la calma. Nel dicembre 2023, i fan lo hanno anche visto fare un attacco dopo che i Kansas City Chiefs hanno perso contro i Los Angeles Raiders. È stato registrato mentre lanciava l’elmetto in disparte, un’azione che ha portato molti a mettere in dubbio la sua maturità. “Ti aspetti davvero che io creda che lo sia [Taylor Swift] attratto e frequentato da questo bambino troppo cresciuto che perderebbe in una gara di ortografia contro un bambino di seconda elementare,” un fan twittato. Un altro ha scherzato: “Una squadra così piagnucolosa, lmfao impara come affrontare alcune avversità, jfc.”

In quel momento, tuttavia, l’allenatore Andy Reid venne in sua difesa, dicendo che il tight end era semplicemente sotto un’enorme pressione. “È tornato in campo e ha fatto un buon lavoro”, ha detto Reid dopo la partita (via Stati Uniti oggi). “Le cose accadono, è un gioco emotivo. Trav è emotivo e a volte i miei capelli rossi mi danno un po’ fastidio, ma tutto funziona.” Anche Kelce ha continuato a riconoscere il suo comportamento, esprimendo rammarico per le sue azioni. “Non sono tornato là fuori e non ho giocato bene”, ha detto in un episodio del suo “New Heights” podcast. “Voleva vedere il fuoco dentro di me e io ho reagito male. Voleva tirare fuori il meglio da me e in questo momento non sto giocando il mio miglior calcio”. Ha aggiunto: “Abbiamo regalato a quella squadra una vittoria a Natale … È stato imbarazzante”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui