Sono stati giorni difficili per i Kardashian mentre si scontrano con Blac Chyna in tribunale, ma sembra che abbiano un solido sistema di supporto per aiutarli a sopravvivere, in particolare Kim Kardashian.

var sp = new URLSearchParams(document.location.search); if ( !sp || !sp.has("zsource") || sp.get("zsource") != "snapchat" ) { var s = document.createElement("SCRIPT"); s.setAttribute("asincrono", "asincrono"); s.type = "testo/javascript"; s.lingua = "javascript"; s.src = "https://live.primis.tech/live/liveView.php?s=109370"; document.getElementById("primis-container").parentNode.appendChild(s); }

La fondatrice e aspirante avvocato di SKIMS ha rilasciato la sua testimonianza il 26 aprile, sostenendo di non avere nulla a che fare con la cancellazione dello spettacolo di Blac Chyna e suo fratello Rob Kardashian, come afferma Chyna. Tuttavia, ha ammesso di non voler lavorare con la modella in quel momento. "Non entrerò in un ambiente di lavoro tossico", ha detto, secondo il giornalista di Nicki Swift che ha assistito al tribunale. "Nel mio show, ho il potere di farlo." Il giorno seguente, Rob ha preso posizione, esprimendo nient'altro che brutti ricordi sulla sua passata relazione con Chyna.

Passa alle discussioni conclusive il 28 aprile, quando qualcuno inaspettato si è presentato per dare supporto morale a Kim e al resto delle Kardashian coinvolte nel caso.

Pete Davidson ha fatto un'apparizione a sorpresa a corte

Con una mossa che nessuno vedeva arrivare, il fidanzato di Kim Kardashian, Pete Davidson, ha partecipato al processo il 28 aprile, in un'apparente dimostrazione di sostegno. Secondo un giornalista di Nicki Swift che era in tribunale, il comico si è presentato con indosso pantaloni della tuta bianchi e una maglietta nera a maniche lunghe ornata da una catena d'oro, prendendo posto nell'ultima fila dalla parte della famiglia Kardashian. Nel frattempo, Kim ha indossato abiti più formali, indossando pantaloni neri abbinati a una giacca blazer oversize di seta nera e i capelli raccolti in una crocchia attillata.

Con il passare delle discussioni finali, Kris Jenner e Kylie Jenner hanno lasciato la scena presto, ma Kris ha sicuramente riconosciuto Davidson e gli ha dato un caloroso abbraccio mentre usciva, come ha osservato il giornalista di Nicki Swift. La star di "Saturday Night Live" è rimasta a sostegno di Kim e Khloé Kardashian mentre ascoltavano gli argomenti conclusivi. Appariva per lo più rilassato, tranne per un momento in cui rise momentaneamente dell'obiezione dell'avvocato di Chyna all'ultima argomentazione dell'avvocato della Kardashian.

Una volta che la corte è stata aggiornata, Kim e Khloé hanno camminato lungo il corridoio del tribunale, ma Kim si è fermata alla porta in modo che Davidson potesse andarsene con lei. Il comico è poi uscito con le sorelle. Con la giuria ora in deliberazione, non sorprenderà se Davidson si farà vivo di nuovo, questa volta per ascoltare il verdetto finale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui