I cuori si sono spezzati ovunque quando è stato confermato che il quarterback dei Pittsburgh Steelers Dwayne Haskins era stato colpito a morte da un autocarro con cassone ribaltabile nel sud della Florida.

“Sono devastato e senza parole per la sfortunata scomparsa di Dwayne Haskins”, ha dichiarato l’allenatore di Pittsburgh Mike Tomlin in un comunicato ufficiale dichiarazione. “È diventato rapidamente parte della nostra famiglia Steelers al suo arrivo a Pittsburgh ed è stato uno dei nostri lavoratori più duri, sia sul campo che nella nostra comunità”, ha continuato. “Dwayne è stato un grande compagno di squadra, ma ancor di più un grande amico per così tanti. Ho davvero il cuore spezzato. I nostri pensieri e le nostre preghiere sono con sua moglie, Kalabrya, e tutta la sua famiglia in questo momento difficile”.

src=”https://live.primis.tech/live/liveView.php?s=109370″>

I dettagli sul tragico incidente non sono ancora chiari, ma i funzionari della pattuglia autostradale hanno rivelato in un comunicato stampa che l’incidente è stato segnalato poco dopo le 6:30 del 9 aprile e che Haskins aveva “camminato sull’autostrada per ragioni sconosciute”, secondo la CNN .

Dwayne Haskins alludeva all’essere “in pace”

Nei giorni precedenti la tragica morte del giocatore di football Dwayne Haskins, l’atleta sarebbe stato in Florida ad allenarsi con alcuni dei suoi compagni di squadra dei Pittsburgh Steelers. Secondo il New York Times, Haskins stava lavorando duramente per segnare una posizione da titolare con gli Steelers dopo essere stato firmato di nuovo con la squadra a marzo. “Sento di poter essere un titolare in questo campionato. Sono stato arruolato per questo motivo”, ha detto Haskins in un’intervista a gennaio. “Credo di avere il talento per farlo. Non ho ancora messo tutto insieme. Ed è qualcosa che devo fare in questa offseason per mettermi in condizione di giocare”, ha dichiarato.

Ma è l’agghiacciante e criptico post di Instagram che Haskins ha lasciato dietro di sé che ha molti vacillamenti. “‘È quello che è’ ti manterrà in pace”, Haskins ha pubblicato sulla sua Storia di Instagram in quello che sarebbe stato il suo ultimo post sui social media (tramite The US Sun). Prima di allora, Haskins ha pubblicato contenuti sui social media molto più leggeri, incluso un presunto video in cui scherzava e rideva con il collega Steeler e correva indietro Najee Harris.

Molti hanno pubblicamente reso omaggio a Dwayne Haskins

Dopo la triste e prematura morte di Dwayne Haskins, molti fan e colleghi si sono rivolti ai social media per rendere omaggio al defunto atleta, incluso il quarterback in pensione Ben Roethlisberger.

“Ho avuto il privilegio di conoscere D-Hask solo per un breve periodo”, ha esordito Roethlisberger in un lungo dichiarazione su Twitter. “Ma in quel periodo ho avuto modo di incontrare un giovane che sembrava non aver mai avuto una brutta giornata. Veniva al lavoro ogni giorno con un sorriso sul viso ed energia e amore nel cuore”, ha continuato. “Vorrei avere più tempo insieme su questa terra, ma apprezzerò il tempo e le risate che abbiamo avuto!” il famoso QB continuò. “Lo dirò di nuovo proprio come ti ho detto in faccia, vorrei ancora poter lanciare la palla come te!! Ti amo amico. 7”, ha aggiunto.

Nel frattempo, il contrasto difensivo di Pittsburgh Cameron Heyward ha scritto un cupo twittare che diceva: “Dwayne significava così tanto per così tante persone. Il suo sorriso era contagioso ed era un ragazzo che volevi essere intorno. Siamo tutti scioccati per averlo perso. Ci mancherà anche lui. Ti abbiamo perso troppo presto. Fortunatamente ho avuto la possibilità di conoscerti. RIP DH.”

Gil Brandt è ora sotto tiro

Sfortunatamente, non tutti erano così sensibili ed empatici.

Il dirigente sportivo di lunga data Gil Brandt è ora sotto accusa per un’osservazione irriverente che ha fatto in onda sulla scia della tragica notizia. “Odio ogni volta che qualcuno viene ucciso o qualcuno muore. Ma era un ragazzo che viveva per essere morto”, ha detto l’ex scout di 90 anni a Vic Carucci e Dan Leberfeld di Sirius XM, per Daily Mail. “Gli hanno detto di non lasciare in nessun caso la scuola prima. Semplicemente non hai le abitudini di lavoro. Non hai questo, non hai quello. Che cosa ha fatto? Ha lasciato la scuola presto”, Lui continuò. “Forse se rimanesse a scuola un anno non farebbe cose stupide… [like] fare jogging in autostrada”.

Come si può immaginare, il contraccolpo è stato rapido e, poco dopo, Brandt si è rivolto a Twitter per scusarsi per il commento insensibile. “Questa mattina, mentre ho appreso della morte di Dwayne Haskins, ho reagito con noncuranza e insensibilità a un’intervista radiofonica. Voglio scusarmi con la famiglia del signor Haskins e chiunque abbia ascoltato la mia scarsa scelta di parole. Mi scuso davvero. Il mio cuore va a la sua famiglia in questo momento difficile”, ha scritto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui