Sono passati più di un decennio dalla tragica morte di Brittany Murphy, ma molti fan stanno ancora piangendo la sua perdita fino ad oggi. Il 20 dicembre 2009, Murphy è crollata sul pavimento del bagno della sua casa a Los Angeles, dove viveva con suo marito, Simon Monjack, e sua madre, Sharon. È stata portata al Cedars-Sinai Medical Center ed è stata dichiarata morta la mattina seguente. A quel tempo, l’ufficio del medico legale riferì che la causa principale della sua morte era stata la “polmonite acquisita in comunità”, insieme all’anemia da carenza di ferro e all’intossicazione da farmaci multipli, secondo il New York Times. È interessante notare che suo marito è morto pochi mesi dopo per cause simili. La CNN ha riferito che è morto di “polmonite acuta e grave anemia”.

Poiché Murphy è un attore universalmente amato, molti sono rimasti scioccati dalla sua morte improvvisa, al punto che una serie di teorie del complotto sulla sua morte ha iniziato a spuntare fuori. Nel 2021, HBO Max ha pubblicato una serie di documentari in due parti intitolata “What Happened, Brittany Murphy?” per mettere le cose in chiaro una volta per tutte. Una delle rivelazioni più importanti è stata che, secondo quanto riferito, era sotto il controllo di Monjack, che apparentemente le aveva interrotto l’accesso ad amici e familiari e aveva assunto la sua carriera agendo come suo manager, agente e persino truccatrice.

Sono passati quasi 13 anni dalla morte di Murphy e la sua amica Melanie Lynskey ha divulgato dettagli più tragici su come viveva l’attore allora.

Brittany Murphy ha lottato con la pressione di apparire perfetta

La star di “Yellowjackets” Melanie Lynskey ha parlato delle lotte che la sua buona amica Brittany Murphy ha avuto quando era viva. Parlando con InStyle, ha rivelato che Murphy era alle prese con problemi di immagine corporea e sentiva di dover apparire sempre perfetta. “Il modo in cui si vedeva è sempre stato davvero straziante per me, le cose che sentiva di dover cambiare per essere un’attrice di successo”, ha detto Lynskey. “Era perfetta così com’era, ma le persone cercavano di interpretarla come, tipo, ‘quella grassa’, perché quando era un’adolescente molto giovane, le sue guance erano un po’ rotonde”.

Molti degli amici di Murphy condividono lo stesso sentimento. Poco dopo la sua morte, fonti hanno detto a People Murphy che aveva “folli problemi di immagine di sé”, dicendo: “Il suo peso, i suoi capelli, i suoi vestiti, la sua pelle, i suoi denti, tutto. Era sempre così imbarazzata”. In un’intervista separata, il suo co-protagonista di “Something Wicked” Robert Blanche ha detto di aver notato che Murphy era sottopeso. “Il suo peso rappresentava una sorta di lotta per lei”, ha condiviso. “Non vuoi dire, ‘Accidenti Brittany, sei troppo magra’, ma sembrava troppo magra.”

Nonostante i suoi problemi, Murphy aveva sempre voluto vivere una lunga vita. In un’intervista del 2003 con Drew Barrymore sulla rivista Interview, Murphy era entusiasta dell’idea di invecchiare. “Mi piacerebbe essere molto, molto, molto, molto vecchia… È spaventoso, ma nello stesso senso è anche molto eccitante”, rifletté. “Quindi vorrei essere felice e in salute e vivere il più a lungo possibile”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui