Con il presidente Donald Trump fuori carica dopo un mandato, c’è una domanda incombente nella mente di ogni politico: chi guiderà il partito repubblicano ora? In un’intervista del marzo 2021 con Lisa Boothe di Fox News, l’ex presidente ha nominato alcuni dei suoi alleati che ritiene rappresentino il futuro del partito: il governatore della Florida Ron DeSantis e il governatore del Sud Dakota Kristie Noem, insieme al sens. Ted Cruz, Josh Hawley e Rand Paul (tramite La collina). Mentre un’altra corsa presidenziale per Trump rimane in sospeso, l’attenzione si sposta su un vecchio alleato che Trump ha rifiutato di nominare: il suo ex vice presidente, Mike Pence.

Pence ha mantenuto un basso profilo da quando ha lasciato l’incarico, soprattutto dopo essere caduto dal favore di molti sostenitori di Trump dopo aver rifiutato di ribaltare i risultati delle elezioni – qualcosa che non poteva nemmeno fare legalmente, per USA Today. Ma ora, il file Associated Press riferisce che Pence sta cominciando a riemergere, pubblicando articoli, aderendo a organizzazioni conservatrici e tenendo discorsi. Poteva tenere d’occhio la Casa Bianca? Ecco cosa sappiamo.

Mike Pence si sta comportando come un potenziale candidato alla presidenza

Secondo il Associated Press, Gli assistenti di Mike Pence insistono sul fatto che sia concentrato sulla sua famiglia e sulle elezioni di medio termine del 2022, non su una corsa presidenziale del 2024, ma alcuni repubblicani al vertice non pensano che Pence dovrebbe escluderlo. La stratega repubblicana Alice Stewart ha dichiarato alla pubblicazione che Pence potrebbe avere successo grazie al suo fascino unico sia per i conservatori tradizionali che per i repubblicani in stile Trump. “Chiunque possa ottenere un sostegno a Ted Cruz e diventare il vice candidato alla presidenza di Donald Trump non dovrebbe essere escluso”, ha detto Stewart. “Ha un modo di spaccare i capelli e infilare l’ago che ha dato i suoi frutti in passato.”

Pence sta facendo tutte le mosse per segnalare una potenziale corsa alla Casa Bianca. Ha prenotato il suo primo discorso pubblico da quando ha lasciato l’incarico nella Carolina del Sud – un importante stato delle primarie – e secondo quanto riferito sta lanciando un’organizzazione di difesa per difendere il record e i risultati dell’amministrazione Trump. È stato anche considerato un potenziale presidente della Conservative Heritage Foundation e sta esplorando la possibilità di scrivere un libro, ha detto un suo collaboratore al AP.

Anche se Pence non ha interesse a candidarsi alla presidenza, gli esperti dicono che la strada è ancora in fase di preparazione. “Sta facendo quello che deve fare per gettare le basi nel caso in cui voglia creare un comitato esplorativo”, ha spiegato Stewart. “Devi fare soldi, gettare le basi, misurare il supporto e poi premere il grilletto.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui