Il mondo dello spettacolo è stato scosso dalla notizia della tragica morte di Lisa Marie Presley il 12 gennaio. La cantante aveva appena 54 anni quando è morta in un ospedale di Los Angeles dopo aver subito un arresto cardiaco. La gente ha riferito che quando i primi soccorritori sono arrivati ​​sulla scena, Lisa Marie non ha risposto. Ma, dopo aver eseguito la RCP, i paramedici sono riusciti a rilevare un debole polso. Lisa Marie è stata immediatamente inviata all’ospedale più vicino, ma purtroppo era troppo tardi per salvarla.

Still, that's exactly what Priscilla had to do on January 22 as Lisa Marie was laid to rest next to her father and son at the Graceland estate in Memphis, Tennessee. She gave a heartbreaking eulogy that was just one of the many devastating moments from Lisa Marie Presley's funeral.

Priscilla Presley's heartbreaking eulogy

Priscilla Presley eulogized Lisa Marie Presley on January 22 in front of a large crowd of friends, family, and members of the public. Lisa Marie's three children, Riley Keough, 33, and 14-year-old twins, Harper and Finley Lockwood, also watched on as their soft-spoken grieving grandmother related a poem, called "Old Soul," that was written by Harper in honor of her mom, per Detroit News. "In 1968, she entered our world, born tired, fragile, yet strong. She was delicate, but was filled with life," Priscilla read (via Billboard). "She always knew she wouldn't be here too long. Childhood passes by, with a glimpse of her green eye. She then grew a family of her own."  

"She knew it was close to the end. Survivor's guilt, some would say, but a broken heart is the doing of her death. Now she is home where she always belonged, but my heart is missing her love," Priscilla continued (via CNN). "Our heart is broken. Lisa, we love you," she added before exiting the stage. The last part of the poem appeared to be in reference to Lisa Marie's overwhelming grief following her son's tragic death at age 27.

E! News reported that Benjamin Keough took his own life in 2020. "[Lisa Marie] is completely heartbroken, inconsolable and beyond devastated but trying to stay strong," a rep announced. "She adored that boy. He was the love of her life," they concluded.

If you or anyone you know is having suicidal thoughts, please call the National Suicide Prevention Lifeline by dialling 988 or by calling 1-800-273-TALK (8255)​.

Riley Keough's tearful tribute

Anche la figlia maggiore di Lisa Marie Presley ha scritto un omaggio straziante a sua madre. Riley Keough aveva intenzione di leggerlo lei stessa, ma quando si è trattato di farlo, era troppo sopraffatta dal dolore, quindi il marito dell'attore, Ben Smith Peterson, è salito sul palco per leggere la lettera di sua moglie. "Grazie per essere mia madre in questa vita", si legge nel tributo di Riley (tramite Us Weekly). "Ti sarò eternamente grato... Grazie per avermi mostrato che l'amore è l'unica cosa che conta in questa vita. Spero di poter amare mia figlia come tu hai amato me."

Ha continuato a ricordare i ricordi più felici che aveva del suo tempo con sua madre. "Ricordo che mi facevi il bagno da bambino, guidandomi nel seggiolino della macchina ascoltando Aretha Franklin", ha scritto Riley. "Mi porti a prendere un gelato dopo la scuola in Florida." Ha detto che amava ancora i momenti speciali e dolci in cui Lisa Marie cantava ninne nanne a Riley e al suo fratellino ormai defunto, Benjamin Keough, per calmarli di notte e poi rannicchiarsi a letto con i fratelli fino a quando finalmente si addormentavano. "Grazie per avermi mostrato che l'amore è l'unica cosa che conta in questo mondo", Riley ha concluso l'elogio.

In quanto primogenita di Lisa Marie, Riley aveva condiviso un legame speciale con sua madre. Dopo la sua morte, Riley è andata su Instagram per pubblicare una bellissima vecchia foto in bianco e nero di lei da bambina, mentre stringeva un mazzo di fiori mentre Lisa Marie sorrideva ampiamente, mentre guardava con orgoglio sua figlia. Ha sottotitolato la foto con una semplice emoji a forma di cuore.

Sarah Ferguson soffoca mentre ricorda la sua amata femminuccia

All'inizio del memoriale, Joel Weinshanker ha condiviso che Lisa Marie Presley non aveva voluto alcuna tristezza durante il procedimento. "Lisa cercheremo di onorarti, cercheremo di onorare i tuoi desideri", ha promesso il produttore del film (tramite TMZ). Tuttavia, non c'era assolutamente alcuna possibilità che ciò accadesse.

Quando Sarah Ferguson, duchessa di York, si è fatta avanti per parlare, stava già trattenendo le lacrime mentre ricordava la sua cara amica e "sorella". Secondo Us Weekly, Sarah ha detto al pubblico che è stato un grande onore parlare al memoriale, condividendo che lei e Lisa Marie si chiamavano "femminuccia" perché erano così vicine. Durante il suo discorso, Sarah ha evocato il ricordo della monarca del Regno Unito recentemente deceduta, la regina Elisabetta II. "Sissy, questo è per te con affetto", annunciò. "La mia defunta suocera diceva sempre: 'Niente [that] si può dire che può iniziare a portare via l'angoscia e il dolore di questi momenti perché il dolore è il prezzo che paghiamo per l'amore.' E quanto aveva ragione".

Page Six ha riferito che Sarah ha iniziato il suo discorso insistendo: "Penso che sia ora di alimentare le nostre fiamme dentro ... per celebrare la straordinaria Lisa Marie". In seguito ha fatto riferimento alla tragica morte del figlio di Lisa Marie, Benjamin Keough. "Guardiamo a Lisa Marie [who] ha perso un figlio", ha detto la madre di due figli. "Madri che perdono figli, non ci sono parole per questo."

La preghiera del pastore Dwayne Hunt sul dolore e l'oscurità del dolore

Il pastore Dwayne Hunt ha pronunciato un'invocazione piena di emozione al memoriale di Lisa Marie Presley mentre si trovava di fronte a un gigantesco poster della cantante che sorride di gioia. Il pastore Hunt ha condiviso una potente preghiera con le persone in lutto riunite per affrontare il "dolore" e l'"oscurità" del dolore.

"Mentre la sua luce si è spenta, lascia questa luce ai suoi figli ea sua madre perché possano elevarsi al di sopra dell'oscurità di questo dolore", ha esordito il pastore. "'Lascia che siano rafforzati dalla presenza dei tanti che si sono riuniti oggi per condividere il loro dolore. Anche in questo momento di dolore, siamo grati per il bellissimo dono che è stato Lisa Marie". Il pastore Hunt ha elogiato l'unica figlia di Elvis e Priscilla Presley per "la sua passione, la sua forza, la sua genialità e la sua tenacia". Ha implorato il pubblico di permettere ai loro ricordi di Lisa Marie di "portare gioia" nei loro cuori.

"'Possiamo tutti sperimentare la tua pace nel nostro dolore, la tua guarigione nel nostro dolore, la tua luce nella nostra oscurità, nel nome di questo luogo in cui ci troviamo a Graceland ci ricorda di essere grati per la grazia che ci dà forza anche nella nostra debolezza", ha proseguito. "Quindi, lascia che l'amore incommensurabile abbonda in questo luogo e fa' che la sua pace dimori nei nostri cuori, Amen."

Le performance musicali struggenti e commoventi

Dato il background della famiglia Presley, non è stata una sorpresa che la musica abbia avuto un ruolo importante e commovente durante i lavori del memoriale. Lisa Marie Presley aveva seguito le orme del suo famoso padre Elvis Presley aprendo un percorso nel mondo dello spettacolo. La gente ha riferito che Lisa Marie aveva "iniziato la sua carriera musicale con un album di debutto nel 2003". Lo ha seguito pubblicando altri due album nel decennio successivo.

Molti degli amici e collaboratori del settore di Lisa Marie hanno reso omaggio offrendo esibizioni personali e sincere durante il memoriale. Billboard ha riferito che il frontman degli Smashing Pumpkins Billy Corgan ha cantato "To Sheila", mentre strimpellava una chitarra acustica. Inoltre, il cantante dei Guns N' Roses Axl Rose ha suonato il piano durante la sua interpretazione di "November Rain" e Alanis Morissette ha eseguito "Rest".

Secondo Deadline, ci sono state anche pause commoventi e potenti da tutte le esibizioni pop e rock moderne con della buona musica gospel vecchio stile. Il Blackwood Brothers Quartet è salito sul palco per cantare l'inno "How Great Thou Art", mentre Jason Clark e il Tennessee Mass Choir hanno chiuso i lavori con una travolgente interpretazione di "Amazing Grace", un inno che Elvis stesso ha registrato insieme a la Royal Philharmonic Orchestra nel 1971. Non c'era occhio secco tra la folla.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui