La regina Elisabetta II è morta l’8 settembre 2022 dopo che Buckingham Palace ha rilasciato la notizia che c’erano seri problemi di salute. Morì pacificamente, come affermato dal palazzo attraverso le comunicazioni reali, al castello di Balmoral, una tenuta reale nell’Aberdeenshire, in Scozia. Significativamente, Balmoral è sempre stata conosciuta come una delle case preferite della regina e ha funzionato come santuario e rifugio per lei e la sua famiglia per tutta la sua vita di alto profilo.

Nel documentario “Our Queen at Ninety”, la nipote Princess Eugenie ha detto dell’amato luogo: “Penso che la nonna sia la più felice lì. Penso che ami davvero le Highlands” (tramite Town & Country.) “Cammina, picnic, cani – molti cani, ci sono sempre cani – e persone che entrano ed escono continuamente”, ha proseguito. “È un’ottima base per la nonna e il nonno, per noi venire a vederli lassù, dove hai solo spazio per respirare e correre.”

Balmoral non era sempre il luogo per notizie felici. È stato, tragicamente, il luogo in cui i giovani principi William e Harry hanno scoperto che la loro madre, la principessa Diana, è morta a Parigi nell’agosto 1997, secondo People. Quindi Balmoral è stato un sito per notizie di morte, e dopo queste morti arrivano i funerali reali che attirano l’attenzione globale. Mentre la morte e il funerale della regina sono stati un tributo straziante al suo lungo regno, Diana ha suscitato più di un pugno emotivo, per molte ragioni chiave, vale a dire lo shock della sua morte prematura.

La regina fu accolta con indignazione prima del funerale di Diana

Dopo la morte della principessa Diana, la regina Elisabetta II rimase a Balmoral con i suoi nipoti, i principi William e Harry. C’era anche il re Carlo III, con i suoi figli, e la famiglia allargata era in Scozia a Balmoral in vacanza quando hanno scoperto che Diana è morta in seguito a un incidente d’auto nel tunnel dell’Alma a Parigi, secondo People. Quando la Gran Bretagna – e il mondo intero – iniziarono a piangere per la perdita di Diana, l’opinione pubblica divenne rapidamente risentita nei confronti della famiglia reale per non essere tornata a Londra. Come osserva il Mirror, anche Buckingham Palace non ha pilotato la Union Jack a mezz’asta, per onorare Diana.

La ragione? La bandiera sventola sopra il palazzo solo quando c’è la regina, osserva il Daily Mail. Quindi non solo non volava a mezz’asta, ma non era affatto presente, un lampante promemoria che la regina non era con il suo popolo. La censura pubblica ha raggiunto il massimo storico. La regina è tornata a Londra un giorno prima del previsto, osserva lo Specchio, per salutare le persone in lutto e per passeggiare tra le offerte floreali con suo marito.

Con il passare degli anni, l’opinione pubblica si è scaldata verso la regina su questo argomento. Sì, non era a Londra. Ma lei non c’era perché si prendeva cura delle due persone che in quel momento avevano più bisogno di una figura materna: William e Harry. Fu uno dei rari momenti in cui la regina scelse per prima la sua famiglia, e il tempo ha dimostrato che aveva ragione a farlo.

La Gran Bretagna si è riunita in segno di gratitudine per il servizio della regina al suo funerale

A differenza della contesa precedente la morte della principessa Diana, la morte della regina Elisabetta II è stata accolta con un’ondata di gratitudine da persone di tutto il mondo. La Gran Bretagna è entrata in un periodo di lutto di 10 giorni, osserva il New York Times, con formazioni della durata di 24 ore per rendere omaggio alla Westminster Hall, dove giaceva nello stato. In effetti, la formazione era così lunga che una successiva pubblicazione del Times menzionava diverse persone curate in ambulanza per disidratazione e affaticamento.

In preparazione per il funerale della regina il 19 settembre 2022, le persone hanno portato tende e sacchi a pelo per sistemarsi sui marciapiedi di Londra per ottenere una visione ottimale, osserva NPR. Molti sono venuti da tutto il mondo con l’attrezzatura da campeggio al seguito. La notte prima del funerale della regina, un campeggiatore ha detto a NPR: “Domani si tratta di dire addio … e mostrare rispetto per una donna straordinaria, meravigliosa e forte”. Sebbene il tono fosse, ovviamente, cupo e rispettoso, la folla ha anche testimoniato la stabilità che Elisabetta portò alla nazione. Dopo un momento di silenzio la notte prima del funerale della regina, la folla è esplosa in applausi e applausi. “È una vera sorta di celebrazione di tutto ciò che è britannico”, ha detto un altro campeggiatore a NPR. Mentre la morte della principessa Diana è stata uno shock – dopotutto è morta a soli 36 anni – la morte della regina è stata un momento solenne, ma uno di stupore per ciò che significava la sua vita, per ciò che ha dato al suo paese.

La presenza di William e Harry

Al funerale della principessa Diana, la vista della principessa William e Harry che camminavano dietro la sua bara è stata così tragica che il mondo non l’ha mai dimenticata. William, appena 15 anni, e Harry, 12 anni, hanno dovuto essere persuasi a camminare nella processione verso l’Abbazia di Westminster, osserva l’Evening Standard, ed è stato il nonno principe Filippo che ha detto loro: “Camminerò se cammini”. Anche il re Carlo III camminava con i suoi figli, così come il fratello di Diana, il conte di Spencer. Oltre a vedere i suoi figli camminare dietro la sua bara, i fan hanno anche visto la lettera sopra, nascosta in una composizione floreale, con la parola “Mamma” scritta sulla busta, per Today. Secondo quanto riferito, è stato William a scrivere la nota.

I figli di Diana da allora hanno raccontato l’esperienza di camminare dietro la madre in così giovane età, davanti al mondo intero. In precedenza, come osserva la BBC, Harry aveva affermato che a un bambino non si sarebbe mai dovuto chiedere di fare una cosa del genere. Tuttavia, con il passare degli anni, Harry si addolcì sulla sua reazione e disse in seguito che era “molto contento” di aver pianto sua madre in quel modo. William ha anche parlato dell’esperienza. Nel documentario “Diana, 7 Days”, ha detto che è stata facilmente una delle cose più difficili che ha dovuto fare e ha spiegato come i suoi lunghi capelli lo hanno aiutato a proteggerlo, (tramite la BBC). “Ho sentito che se guardavo il pavimento e i miei capelli mi cadevano sul viso, nessuno poteva vedermi”, ha detto.

Il funerale della regina fu una forza unificante per William e Harry

Il tempo ha causato una spaccatura tra i fratelli Princes William e Harry. Come affermano i rapporti, la violazione è iniziata quando Harry ha iniziato a innamorarsi di Meghan Markle, osserva Us Weekly; William era preoccupato che Harry fosse coinvolto un po’ troppo in fretta. Dopo che Harry e Meghan si sono sposati, nel 2019 è arrivata la notizia che William e la moglie Kate Middleton stavano separando i loro enti di beneficenza da quelli della fondazione congiunta che condividevano. “Entro la fine dell’anno la Royal Foundation diventerà il principale veicolo di beneficenza e filantropico per il Duca e la Duchessa di Cambridge”, ha affermato Buckingham Palace in una nota. “Il Duca e la Duchessa del Sussex stabiliranno la loro nuova fondazione di beneficenza con il supporto operativo transitorio della Royal Foundation”. Questo è un discorso reale per problemi a venire.

Conosciamo il resto della storia. Harry e Meghan non si sono uniti alla famiglia reale per il Natale del 2019 e all’inizio del 2020 la coppia ha annunciato che si sarebbero dimessi da reali senior. Cosa è successo dopo? L’intervista bomba con Oprah Winfrey. Ha senso che ci sia stata tensione. Ma la morte della regina Elisabetta II si è rivelata un rinnovamento per i fratelli. Harry e Meghan tornarono in Inghilterra e il mondo arrossì per l’imbarazzo. Comunque la visita è andata bene. I quattro hanno salutato la folla insieme fuori dal Castello di Windsor, nota la NBC, ed erano presenti insieme per altri momenti nei giorni successivi. Non erano baci e abbracci tutt’intorno, ma poteva essere l’inizio di qualcosa.

Il fratello di Diana ha pronunciato un elogio di condanna

Il fratello della principessa Diana, Charles Spencer, noto anche come Earl Spencer, non ha tirato pugni quando ha parlato al funerale di sua sorella. Ha detto alle persone in lutto nell’Abbazia di Westminster che il mondo era sotto shock. Spencer ha inseguito per la prima volta i media, poiché Diana stava fuggendo dai fotografi al momento della sua morte. “Non c’è dubbio che stesse cercando una nuova direzione nella sua vita in questo momento. Parlava incessantemente di allontanarsi dall’Inghilterra, principalmente a causa del trattamento che riceveva per mano dei giornali”, ha detto, aggiungendo che i media spesso ridicolizzavano i buoni sforzi di Diana, e questo creava costantemente confusione per la defunta principessa.

Poi Spencer ha inseguito la famiglia reale. “E oltre a ciò, a nome di tua madre e delle tue sorelle, giuro che noi, la tua famiglia di sangue, faremo tutto il possibile per continuare il modo fantasioso in cui stavi guidando questi due giovani eccezionali in modo che le loro anime non siano semplicemente immerse per dovere e tradizione, ma può cantare apertamente come previsto”, ha detto, aggiungendo che rispetta i loro ruoli reali ma voleva che si espandessero nelle loro vite.

Mentre l’elogio funebre è stato intenso, la stessa regina Elisabetta II ha onorato Diana in un discorso. La regina ha detto di essere scioccata e incredula per quello che era successo, secondo l’Evening Standard, ed era persino arrabbiata. “Quindi quello che ti dico ora, come tua regina e come nonna, lo dico con il cuore… l’ho ammirata e rispettata.”

Quante persone nel mondo si sono sintonizzate su Diana e la regina?

Il funerale della principessa Diana ha detenuto a lungo il record per il funerale più visto nella storia della televisione, secondo il Daily News. L’evento del 6 settembre 1997 ha portato circa 33,25 milioni di spettatori, seguito dal funerale di Michael Jackson, che vantava un pubblico di 31,14 milioni di persone. La BBC afferma che il funerale di Diana è stato il secondo evento televisivo più visto nella storia britannica dopo la vittoria dell’Inghilterra alla Coppa del Mondo FIFA del 1966, dove il paese ha battuto la Germania occidentale 4-2. Quindi il funerale di Diana ha avuto un’ampia copertura.

Per il funerale della regina Elisabetta II, NBC News ha previsto che il pubblico sarebbe stato di oltre 1 miliardo di persone. Il notiziario ha detto che si trattava di “un funerale di stato mai visto in questo secolo”. Non hanno torto. Elisabetta visse così a lungo che l’ultima volta che un monarca morì in Inghilterra, fu nel 1952 per suo padre, re Giorgio VI, e l’evento non fu trasmesso in televisione, osserva il New York Times. Quindi il funerale della regina, così ampiamente trasmesso in televisione e accessibile agli spettatori che hanno trasmesso in streaming l’evento, segna una prima volta nella storia inglese.

In effetti, Elizabeth aveva scritto la storia per tutta la sua vita. Nel 1953 divenne la prima monarca a far filmare la sua incoronazione. Com’è perfetto che la sua vita sia stata bloccata offrendo il primo funerale televisivo di una regina. Inoltre, la rete britannica ITV sta rimuovendo tutti gli slot pubblicitari per 24 ore per mostrare il funerale ininterrotto. Ancora una volta, una cosa storica.

Pochissime personalità politiche hanno partecipato al funerale di Diana

Il funerale della principessa Diana ha portato una folla costellata di stelle all’Abbazia di Westminster. Il portavoce di Buckingham Palace all’epoca, Malcolm Ross, disse al Washington Post nel 1997: “La chiesa sarà piena”. Ha aggiunto: “Siamo stati sommersi dalle chiamate di persone che vogliono venire”. Mentre 2.000 inviti potrebbero sembrare molti, l’Abbazia si è riempita rapidamente.

Hanno partecipato celebrità di Hollywood come Nicole Kidman, Tom Cruise e Tom Hanks, così come il regista Stephen Spielberg. Luciano Pavarotti è venuto così come la star britannica Sir Richard Attenborough. Era anche un evento alla moda, con l’arrivo di Valentino e Donatella Versace. Il fotografo Mario Testino è stato un altro ospite famoso. Forse il più importante di tutti è stato l’amico di lunga data di Diana, Sir Elton John, che non solo ha partecipato, ma ha anche eseguito una versione modificata della sua canzone “Candle in the Wind” al funerale di Diana, secondo la BBC. C’erano alcune figure politiche, come Hillary Rodham Clinton e la regina Noor di Giordania. Ha partecipato anche Bernadette Chirac: la moglie del presidente francese Jacques Chirac ha rappresentato il paese in cui Diana è morta, secondo AP.

Erano presenti anche dignitari stranieri, ma la lista degli invitati mostrava quanto la principessa si fosse allontanata dalla vita reale. Dopotutto, in seguito al suo divorzio dall’allora principe Carlo, il suo titolo di “S.A.R.” è stato tolto, sottolinea Express, per volere di Carlo. È giusto quindi che il suo funerale abbia avuto una popolazione più diversificata tra cui, osserva il Washington Post, una coppia del New Jersey che ha assunto Diana per fare da babysitter al loro bambino quando la principessa era solo un’adolescente.

Il funerale della regina Elisabetta ha avuto un gruppo diverso di partecipanti

Con un tono piuttosto diverso rispetto al funerale della principessa Diana, il funerale della regina Elisabetta II è stato gremito di leader mondiali e figure politiche. Sono arrivati ​​i leader dei principali partiti politici dell’Irlanda del Nord, osserva la BBC. Boris Johnson e sua moglie hanno partecipato, così come il primo ministro Liz Truss e suo marito. Vennero i monarchi di tutto il mondo, tra cui la regina Margherita II di Danimarca, il re Harald V di Norvegia, il re Filippo VI di Spagna, tra gli altri, e anche l’imperatore e l’imperatrice del Giappone erano presenti.

Venne la regina Rania di Giordania, così come il re Sultan Abdullah Sultan Ahmad Shah della Malesia. Il presidente polacco Andrzej Duda è venuto con sua moglie, Agata Kornhauser-Duda, così come il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, accompagnato da sua moglie, Jill Biden. Il presidente del Ruanda Paul Kagame è venuto, così come il primo ministro canadese, Justin Trudeau. Tuttavia, Vladimir Putin della Russia non è stato invitato.

Non ci sono stati così tanti leader mondiali riuniti in un palazzo da decenni, osserva The Hollywood Reporter, e 500 dei 2.000 seggi sono stati assegnati a personaggi politici. In effetti, c’erano così tanti dignitari stranieri e leader mondiali che il funerale della regina divenne un problema di sicurezza. L’AP ha definito il suo funerale “la più grande operazione di sicurezza che Londra abbia mai visto”, molto più monumentale e preoccupante delle Olimpiadi di Londra. Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha dichiarato all’outlet: “Sono passati decenni da quando così tanti leader mondiali erano in un posto. Questo è senza precedenti … in relazione alle varie cose con cui ci stiamo destreggiando”. Per fortuna, è andato in sicurezza.

La morte di Diana è stata uno shock; Il funerale della regina Elisabetta è stata una celebrazione della sua vita

La più grande differenza emotiva tra i funerali della principessa Diana e della regina Elisabetta II era il fattore shock. Diana morì a 36 anni, in un tragico incidente. La regina Elisabetta morì a 96 anni, secondo NPR, dopo aver celebrato il regno più lungo come monarca nella storia dell’Inghilterra: 70 anni. La presenza di Elisabetta era di stabilità e tradizione. “Se vivi questo tipo di vita, che la gente non fa molto”, ha detto una volta, “vivi molto per tradizione e per continuità. Trovo che sia una delle cose tristi, che le persone non accettano un lavoro per tutta la vita, provano sempre cose diverse”. Ha scherzato sulla prevedibilità della sua vita. “Sai esattamente cosa farai tra due mesi.”

L’aspettativa di vita media per un cittadino del Regno Unito nel 2022 è di 81,65 anni, secondo Macro Trends. La regina è sopravvissuta di gran lunga a questo. Tuttavia, la sua morte ha segnato la fine di un’era ed è una cosa dolorosa, lasciando dietro di sé figli in lutto, nipoti, una famiglia allargata e una nazione.

Per Diana, tuttavia, la sua morte è stata uno shock. Morì in terra straniera, aggiungendo una sensazione di distanza. Il suo ex marito, l’allora principe Carlo, volò a Parigi per riportare il corpo di Diana in Inghilterra, secondo l’AP. Dopo la sua morte, la polizia francese ha avviato un’indagine su ciò che è successo che ha causato l’incidente della sua auto, che ha ucciso anche il suo partner Dodi Fayed, il loro autista, e in seguito Diana, aggiungendo un elemento di sospetto e tragedia.

I diversi luoghi di sepoltura di ogni donna

La principessa Diana fu sepolta nella casa di famiglia, Althorp Estate, nel Northamptonshire occidentale, in Inghilterra. Inizialmente, nota la BBC, Diana doveva essere sepolta in una chiesa, nella cripta degli Spencer, ma suo fratello, Earl Spencer, scelse invece di far riposare sua sorella su una piccola isola in mezzo a un lago, chiamata The Oval, sulla loro proprietà.

Come osserva Time, sull’isola c’è un’urna ma nessun altro segno di una tomba. Per alcuni mesi all’anno, i turisti possono visitare la tenuta, ma non possono mettere piede sull’isola. In effetti, la privacy intorno al luogo di riposo di Diana è diventata un punto chiave per suo fratello. Quando i suoi resti sono stati portati ad Althorp, Spencer ha insistito per una cerimonia privata e ha persino organizzato l’istituzione temporanea di una no-fly zone sulla loro proprietà in modo che nessuna stampa potesse documentare l’evento in alcun modo, osserva il Sarasota Herald-Tribune. L’impegno di Spencer per la privacy sul luogo di sepoltura di Diana è venuto in risposta diretta a quanto la stampa l’ha afflitta nella vita.

Nel frattempo, anche la regina Elisabetta II è stata sepolta in privato presso la King George VI Memorial Chapel a Windsor, secondo Reuters, accanto al suo defunto marito, il principe Filippo, e ad altri membri della sua famiglia. La sua ex addetta stampa Samantha Cohen ha detto a People: “Windsor era la sua casa e le piaceva essere lì”. Che la regina e la principessa riposino in pace.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui