Non è stato un periodo molto facile per la Presidente della Camera dei Rappresentanti, Nancy Pelosi, e la sua famiglia. Il 30 ottobre, il Presidente della Camera ha rotto il silenzio sul brutale attacco del marito Paul Pelosi all’interno della loro casa di San Francisco. Secondo la BBC, un aggressore di nome David DePape ha fatto irruzione nella loro casa e ha attaccato Paul con un martello, lasciandolo con alcune ferite gravi che includevano un’abilità fratturata e ferite alle mani e al braccio. Successivamente è stato riferito che DePape è qualcuno che ha una storia di pubblicazione di teorie del complotto online, come dettagliato dal San Francisco Chronicle. Secondo quanto riferito, DePape ha detto che stava cercando Nancy e aveva trattenuto Paul fino al suo ritorno a casa. Fortunatamente, Paul è riuscito a scappare e ha chiamato i servizi di emergenza sanitaria in uno dei bagni di casa sua.

Anche il figlio di Paul e Nancy, Paul Pelosi Jr., ha fornito un aggiornamento sulla situazione di suo padre. "Lo stanno ricostruendo lentamente", ha detto Pelosi Jr., secondo il New York Post. DePape sta attualmente affrontando fino a 50 anni dietro le sbarre se viene ritenuto colpevole dei suoi crimini, riferisce NPR. E anche se non c'è dubbio che il trauma di questa situazione richiederà del tempo per riprendersi, Nancy ha recentemente parlato del momento straziante in cui ha scoperto l'attacco di suo marito.

Nancy Pelosi non avrebbe mai immaginato che suo marito potesse diventare un bersaglio

In un'intervista con Anderson Cooper della CNN, Nancy Pelosi ha detto che era a migliaia di miglia di distanza a Washington, DC quando ha scoperto che suo marito Paul Pelosi era stato aggredito all'interno della loro casa a San Francisco. Ha detto di essere stata svegliata alle 5 del mattino con la notizia. Nancy ha ammesso di aver pensato che fosse successo qualcosa a uno dei suoi figli o nipoti, ma è rimasta scioccata nel sentire che la notizia riguardava suo marito, Paul Pelosi.

Ha detto (tramite Persone): "Per me, questa è davvero la parte difficile perché Paul non era l'obiettivo, ed è lui a pagarne il prezzo. È davvero triste perché è una fiamma alimentata dalla disinformazione e da tutto il il resto, che è molto sfortunato e non ha posto nella nostra democrazia".

Nancy ha continuato dicendo che l'incidente accaduto nella sua casa e l'attacco del 6 gennaio dimostrano che il paese ha bisogno di lavorare per la guarigione, ora più che mai. Ha detto a Cooper: "È distruttivo per l'unità che vogliamo avere nel nostro paese". Ma Nancy sta mantenendo la calma, proprio come ha fatto il 6 gennaio 2021. Nel filmato che è stato girato il giorno delle rivolte del Campidoglio, Nancy è stata vista "calma, concentrata e pragmatica", secondo il Washington Post.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui