Nicolas Cage: l’uomo, il mito, la leggenda, il meme. E dietro la figura complessa ci sono ben 100 film dall’inizio della sua carriera negli anni ’80. Sebbene non tutti fossero successi pluripremiati, come “Leaving Las Vegas” e “The Rock”, Cage ha fatto quello che doveva fare per ottenere denaro per ripagare il suo debito di oltre $ 6 milioni con l’IRS, che è arrivato dopo i rapporti che alludevano alla famigerata spesa di Cage. The Mirror ha affermato di aver posseduto oltre 50 auto di lusso, 30 motociclette, quattro yacht giganti, oltre 15 case e un’isola privata prima di doverne vendere molte.

src=”https://live.primis.tech/live/liveView.php?s=109370″>

Cage ha riflettuto sulla sua colorata eredità in un’intervista di marzo con GQ: “Ho avuto alcuni momenti in cui sono uscito e ho fatto cose selvagge, ma molte di queste erano di progettazione”. Ha aggiunto: “Penso che molte persone nel pubblico siano state travolte dall’idea che fossi una specie di pazzo selvaggio, il che è stato divertente all’inizio”.

Ma oggi, Cage sta rivendicando la sua immagine e ha chiarito una strana voce sulla sua vita personale.

Nicolas Cage ha davvero comprato la sua caverna dei pipistrelli?

Il 20 aprile, Nicolas Cage è stato intervistato al “Jimmy Kimmel Live” per promuovere “The Unbearable Weight of Massive Talent”, in cui interpreta il personaggio di “Nick Cage”. Era la sua prima apparizione in un talk show in oltre 14 anni, quindi i due avevano molto materiale da coprire, inclusa una voce che Kimmel aveva sentito dalla co-protagonista di “National Treasure” di Cage, Diane Kruger. Nella sua apparizione nello show di Kimmel settimane prima del cameo di Cage, ha affermato che la sua ex co-protagonista aveva comprato una grotta di pipistrelli (sì, una grotta letterale con pipistrelli, non della varietà “Batman”). Kruger ha affermato che mentre era sul posto vicino al Monte Rushmore, ha afferrato la grotta senza pensarci due volte dopo che qualcuno ha menzionato casualmente che era in vendita.

Dopo che Kimmel ha sollevato l’aneddoto, Cage ha spiegato di aver sviluppato un interesse per la speleologia, alias l’arte di esplorare i sistemi di grotte. Quindi, dopo aver sentito che la grotta del North Dakota era in vendita, come aveva descritto Kruger, Cage fece una visita alla grotta e fu immediatamente colpito dalle sue “stalattiti” e dalle “pareti cristalline simili a quarzo lattiginoso”. Paragonò l’aspetto bianco latte al sakè non filtrato, pensando: “‘Vorrei comprare questo e andare in fondo alla caverna e spogliarmi completamente con il mio [then] moglie e bere Nigori [sake].'” Ha concluso: “Inutile dire che non ho comprato la grotta.”

Chi lo sa? Forse se Cage avesse davvero acquistato la grotta, avrebbe potuto trovare un vero tesoro nazionale tutto suo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui