Home Movies Olivia Wilde ha appena vinto alla grande su Jason Sudeikis in una...

Olivia Wilde ha appena vinto alla grande su Jason Sudeikis in una disordinata battaglia per la custodia

0

Sembra che siano state settimane difficili per Olivia Wilde. A luglio sono circolate voci secondo cui Florence Pugh, la star del film di Wilde di settembre “Don’t Worry Darling”, era scontenta della condotta di Wilde e del fidanzato Harry Styles durante le riprese. Sebbene la validità di dette voci rimanga da confermare, un altro dramma personale in corso si è svolto per Wilde per tutto il 2022. Il suo ex fidanzato, Jason Sudeikis, ha servito Wilde per la custodia dei loro due figli, Daisy e Otis, durante la sua presentazione sul palco di “Don’t Worry Darling” al CinemaCon di aprile. Secondo la mozione di Sudeikis, tramite il Daily Mail, ha chiesto che i loro figli fossero trasferiti permanentemente a New York City, con la quale Wilde è veementemente in disaccordo.

Colpendo Sudeikis con le sue stesse carte legali, il regista di “Booksmart” ha criticato le sue “tattiche legali oltraggiose” nella sua mozione. “Le azioni di Jason erano chiaramente intese a minacciarmi e cogliermi alla sprovvista”, ha affermato Wilde nei suoi documenti. Aggiungendo che Sudeikis l’ha servita deliberatamente “nel modo più aggressivo possibile”, Wilde ha notato che l’azione era “estremamente contraria al migliore interesse dei nostri figli”.

Sebbene una fonte abbia negato a Entertainment Weekly che Sudeikis fosse a conoscenza dei tempi di consegna dei suoi documenti, Wilde lo ha chiaramente interpretato come un affronto personale. Tuttavia, la star di “TRON: Legacy” ha ottenuto una recente grande vittoria in questa battaglia per la custodia sempre più brutta.

I figli di Olivia Wilde e Jason Sudeikis non dovranno trasferirsi

I figli di Olivia Wilde e Jason Sudeikis rimarranno radicati in California con la loro mamma, ha stabilito di recente un giudice. Secondo Page Six, la petizione del 2021 di Sudeikis al tribunale della famiglia di New York City per trasferire i loro figli, Daisy e Otis, permanentemente a New York, è stata respinta ad agosto. Nel deposito legale, il giudice ha affermato che “New York non era lo stato di origine dei bambini soggetti; ma piuttosto la California era lo stato di origine dei bambini”.

Il decreto arriva dopo che Wilde ha presentato la propria petizione per “determinare la relazione genitoriale presso la Corte Superiore della California, a Los Angeles” a maggio, il che significa che eventuali ulteriori passi intrapresi in questa battaglia per la custodia si verificheranno probabilmente anche in quello stato. Nei suoi atti giudiziari, Wilde ha affermato che Sudeikis, nel presentare la sua mozione, ha infranto un precedente accordo secondo cui avrebbero dovuto scolare i propri figli a Los Angeles per l’anno. “Recentemente, tuttavia, Jason ha deciso che voleva andare a New York per il prossimo anno mentre non lavorava e voleva che i bambini fossero lì con lui durante questo periodo libero”, affermava la dichiarazione di Wilde.

La guerra per l’affidamento, improvvisamente molto pubblicizzata, è stata uno shock per la maggior parte, poiché una fonte aveva precedentemente detto a People nel 2020 che Sudeikis e Wilde erano “passati a una grande routine di co-genitorialità” dopo una rottura amichevole. Tuttavia, non tutto era così dipinto, con Sudeikis che disse a GQ nel 2021 che l’anno precedente era stato “il minimo” per lui.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui