C’è una buona probabilità che molti sostengono che la duchessa del Sussex non è stata data una scossa equa nella stampa britannica. Dalla pubblicazione di storie sul suo dramma familiare personale al flusso di attacchi del giornalista inglese Piers Morgan, Meghan Markle ha spesso a che fare con critiche pubbliche. E anche se molti di questi rapporti sono fondati su voci infondate, ci potrebbe essere una leccata di verità alle affermazioni che lei è difficile lavorare con. Questo perché lo staff di Markle ha alti tassi di turnover, con il reale che perde tre dipendenti nell’arco di pochi mesi nella primavera del 2019. Considerando che probabilmente c’è un grande pool di persone in lizza per lavorare per la famiglia reale, ci si deve chiedere perché il personale della duchessa del Sussex sta cadendo come mosche.

Ora che Markle è una mamma (ha accolto il bambino Archie nel maggio 2019), le voci che circondano il suo cattivo atteggiamento con i dipendenti si stanno riscaldando ancora una volta. Allora, cos’è reale e cosa è falso? Scopriamo l’interessante verità nella nostra indagine sul perché la gente non vuole lavorare con Meghan Markle.

Meghan Markle ha bisogno di cambiare tono?

La comunicazione è fondamentale quando si tratta di dipendenti, quindi Meghan Markle potrebbe dover riconsiderare il modo in cui parla ai suoi collaboratori. Caso in particolare: Alcune persone hanno accusato Markle di usare un tono scortese nelle conversazioni con la sua squadra, un’accusa che è emerso un anno dopo il suo matrimonio. La duchessa del Sussex era presumibilmente sconvolta mentre assaggiando i piatti di nozze, in particolare uno che doveva essere “un’alternativa macrobiotica” (senza latticini, carni o cibi oleosi). “[Meghan] si è sentita molto turbata quando ha sentito che poteva assaggiare l’uovo in un piatto quando le è stato detto che non c’era nessun uovo, e ha detto: ‘No, posso assaggiarlo, posso assaggiare c’è l’uovo in questo piatto'”, ha detto l’esperta reale Katie Nicholl Box Reale di Yahoo.

A quanto pare, la regina stessa era in portata d’orecchio per questa conversazione e lei non ha preso gentilmente come Markle ha gestito il suo fastidio. “Credo che ci sia stato un po’ di arrabbiamento quando improvvisamente la regina è entrata, perché ovviamente, questo era il Castello di Windsor, questa è la sua casa”, ha affermato un insider. “E lei ha preso Meghan in silenzio e ha detto: ‘Sai, Meghan, in questa famiglia non parliamo con la gente così'”. Yikes.

Non possiamo dire con certezza se sia successo davvero, ma non è un buon aspetto per Markle se c’è qualche verità.

Meghan Markle potrebbe prestare troppa attenzione ai dettagli

Il diavolo è nei dettagli, come dice il vecchio proverbio, ed è un sentimento che Meghan Markle sembra conoscere fin troppo bene. Si dice che sia ossessiva su ogni piccolo dettaglio, andando al di là per garantire che i suoi collaboratori si sforzino per la perfezione. Un buon esempio? Quando Markle ha legato il nodo con il principe Harry nel maggio 2018, presumibilmente ha chiesto diordianti per la Cappella di San Giorgio, alias luogo di nozze del XV secolo della coppia. “A quanto pare Meghan non amava l’odore della cappella, che, come ci si aspetterebbe, è un po’ affas appiccicosa. Non è affatto spiacevole, però,” ha detto una fonte al Daily Mail. “Odora solo di come ci si aspetterebbe un vecchio edificio per annusare. E questo è qualcosa a cui la famiglia reale è particolarmente abituata.”

Nonostante questo, la duchessa del Sussex era presumibilmente insistente sull’uso di “atomizzatori, come pistole spritzer, [to] spruzzare la cappella con profumo prima che qualcuno arrivasse”, ha rivelato un insider. “Il personale della Royal Household intervenne e disse al suo ufficio educatamente, ma con fermezza, che questa era la Cappella della Regina e semplicemente non era appropriata.”

Anche se c’era presumibilmente tensione sulla richiesta di Markle, un’altra fonte ha negato che qualcosa non andasse: “Le due famiglie hanno lavorato molto bene insieme. Non credo che [the atomizers] causato preoccupazione.

In entrambi i casi, sembra che la duchessa del Sussex non sia una che le possa sfuggire nulla… e questo potrebbe essere difficile da affrontare per i suoi dipendenti.

Gli staff preferiscono Kate Middleton a Meghan Markle

Molto può perdersi nella traduzione quando sei uno straniero in un nuovo paese, anche se parlano la stessa lingua. Meghan Markle ha apparentemente passato questo se stessa, come alcuni membri dello staff sono riferito messo fuori dal suo atteggiamento americano, con una fonte dicendo Persone che i dipendenti “potrebbero non essere abituati alla mentalità americana ‘say-it-as-you-see-it’.” Inoltre non aiuta il fatto che alla duchessa del Sussex non piaccia sentire la parola “no”, una frase comune nel palazzo della regina. “Il palazzo è un luogo magico, ed è anche un luogo dove tutto quello che senti è ‘no, no, no'”, ha affermato un insider. “Il lavoro più difficile della famiglia reale è lavorare con le ambizioni di Meghan e renderle realizzabili. Si sentirà frustrata se le viene detto: ‘Non puoi farlo o non puoi farlo'”.

Cosa c’è di più? La cognata di Markle, Kate Middleton, è presumibilmente molto più facile da lavorare. “Si prende il tempo di ascoltare le idee dei membri più giovani del suo team”, ha spiegato una fonte Daily Mail. “In seguito diranno: ‘Wow, lei conosce il mio nome. Mi ha chiesto cosa ho pensato.

Gli stili di comunicazione opposti di Middleton e Markle hanno guadagnato loro diversi soprannomi sulla stampa – rispettivamente “Duchess of Dazzle” e “Duchess Difficult”. Ahi.

Aspetta, Meghan Markle ha fatto cosa?

Una delle voci più salaci che circondano Meghan Markle è il suo presunto maltrattamento nei confronti di uno dei membri dello staff di Kate Middleton. La rivendicazione è venuta alla luce nel dicembre 2018, non molto tempo dopo il matrimonio del duca e della duchessa di Sussex, con un insider che ha raccontato Il sole scozzese come Middleton presumibilmente rimproverato Markle per il suo cattivo comportamento. Non è esattamente chiaro cosa abbia ispirato la medicazione, ma la duchessa del Sussex presumibilmente “ha fatto uscire” lo staff di Middleton al punto che la mamma di due ha dovuto intervenire. “È inaccettabile, sono il mio staff e parlo con loro”, ha detto la duchessa di Cambridge a sua cognata, un intervento che ha portato alla caduta della coppia. Non è chiaro se Markle ha ricevuto il messaggio, tuttavia, come lei ha detto di avere “standard molto elevati ed è abituato a lavorare in un ambiente di Hollywood.”

Buckingham Palace ha negato l’incidente mai accaduto, ma Se lo ha fatto, possiamo capire perché il personale potrebbe essere riluttante a lavorare con Markle. Nessuno vuole essere “escluso” mentre è al lavoro, giusto?

Meghan Markle non è pronta a lasciar andare Hollywood

La duchessa del Sussex mette in mostra una buona dimostrazione di immergersi completamente nella vita reale, fino a partecipare a enti di beneficenza per conformarsi alle regole del palazzo. Ma ha un piede fuori dalla porta?

Una fonte che si presume il sole nel settembre 2019 che Markle sta ancora lavorando con i suoi agenti di Hollywood, rivolgendosi a loro per l’input per quanto riguarda un libro per bambini che presumibilmente sta scrivendo. Questo è un grande no no per i reali, ed è off-putting per il personale di palazzo che non sono abituati ai loro datori di lavoro in cerca di consulenza esterna per i loro progetti. “Come membro a tempo pieno della famiglia reale, sarebbe l’aspettativa che questo tipo di lavoro sia gestito esclusivamente dal personale del Palazzo che bilancia il desiderio individuale su ciò che è giusto per l’istituzione più ampia”, ha detto un insider il sole. “E ‘chiaro che lei vuole continuare a circondarsi con la sua gente di Hollywood. Non era questa l’aspettativa.

Buckingham Palace ha confutato le accuse in il soleIl rapporto, sostenendo che il rapporto di Markle con i suoi agenti di Hollywood riguarda esclusivamente l’amicizia. Tuttavia, non siamo sorpresi del motivo per cui alcuni dipendenti si sentirebbero offesi da questa voce – non sembra una buona lealtà-saggio.

Il principe Harry non aiuta la situazione

Tra tutte le voci che circondano il comportamento di Meghan Markle nei confronti dello staff, alcuni potrebbero chiedersi come il principe Harry fattori in tutto questo. A quanto pare, potrebbe essere il più grande abilitatore della duchessa del Sussex, dato che, secondo quanto riferito, gira un occhio sul suo comportamento sconvenimento. “Harry non prenderà alcuna critica a Meghan ed è così sensibile che spesso vede critiche o negatività quando non ce n’è”, ha detto una fonte Express.

La presunta incapacità del duca di Sussex di sentire qualcosa di brutto su sua moglie ha causato una spaccatura con suo fratello, il principe William, e la cognata, Kate Middleton. Ma ciò che non è stato così ampiamente discusso è l’impatto che potrebbe avere sul personale che potenzialmente potrebbe voler lavorare per Markle, come non possiamo immaginare che sarebbe facile lavorare per una persona che non può fare nulla di male. E non vorreste mai andare testa a testa con suo marito, che è uno degli uomini più potenti della Gran Bretagna. È una perdita, se ci chiedi.

La duchessa del Sussex è un orso protettivo

Essere una mamma per la prima volta ha una serie di sfide, e Meghan Markle non fa eccezione a questo fenomeno. Un ex perfettoampio di questo? La duchessa del Sussex, secondo quanto riferito, trova difficile esternalizzare la cura del piccolo Archie, almeno, secondo una fonte che ha detto il sole nel luglio 2019: “Con il battesimo di Archie imminente sabato nella Cappella della Regina a Windsor, sembra che Meghan sia molto riluttante a rinunciare a qualsiasi controllo a un paio di mani da babysitter professionali”. La fonte ha anche aggiunto che i potenziali dipendenti sono stati messi attraverso “un processo di audizione”, pur notando che è stato “umiliante per le povere tate”.

Il rovescio della medaglia di questa situazione? Una nuova mamma ha tutto il diritto di essere cauta su chi si prende cura di suo figlio. “Spesso ci sono esigenze diverse in diverse fasi della vita del bambino. La prima tata era un’infermiera notturna”, ha detto un altro insider. “Ma Harry e Meghan non vogliono affrettare questo o correre alcun rischio ottenere questa decisione giusta. È profondamente personale e può dipendere dalle esigenze del bambino e dei genitori”.

Ci sembra giusto. Anche se i modi di controllo di Markle potrebbero essere un turnoff per i potenziali dipendenti, lo otteniamo.

Lo staff di Meghan Markle cade come mosche

Alcuni potrebbero sostenere che tutte queste voci che circondano il comportamento di Meghan Markle verso i dipendenti sono infondate, ma è difficile discutere con la linea temporale delle uscite dei dipendenti. Di cosa stiamo parlando, esattamente? Beh, la duchessa del Sussex ha perso tre assistenti nell’arco di pochi mesi. Uno degli aiutanti che si è dimesso è stata Amy Pickerill, che ha lasciato il lavoro solo dopo un anno. Mentre la partenza sembra un po ‘sospetta, una fonte ha detto NBC News (via E! Notizie) non c’è stato alcun dramma: “Amy se ne andrà, ma ha accettato di rimanere per aiutare dopo la nascita del bambino. Lei e Meghan sono molto vicine ed è tutto molto amichevole. È stata con lei da quando si è trasferita dal Canada e rimarrà come consulente personale per lei a lungo termine.”

Per non parlare del fatto che il piccolo Archie, nato nel maggio 2019, avrebbe avuto “tre tate in sei settimane”, secondo il sole. Abbiamo già discusso le ragioni segnalate dietro questa inversione di tendenza, ma è un po ‘selvaggio concepire perdere tre dipendenti in un arco di tempo così breve. Questo si tradurrebbe forse nella perdita di un dipendente ogni due settimane, no?

Qualunque cosa succe viva qui, speriamo che Markle trovi il suo passo come datore di lavoro, perché immaginiamo che le renderebbe la vita più facile a lungo termine.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui