Non è un segreto che il reality TV strappa le persone normali dalla normalità e le spinge fuori dalla loro zona di comfort, esponendo tutta la loro vita per le masse da vedere. Anche il nome, reality TV, suggerisce esattamente ciò che i fan si aspettano da questi spettacoli – persone reali in situazioni reali e crude. Naturalmente, ingare il tuo bucato sporco al mondo è un sacrificio in sé, come la privacy va proprio fuori dalla finestra. Alcune star del reality si sono lamentate di questo, come Khloe Kardashian nel suo tracollo per la sua disordinata rottura pubblica da Tristan Thompson. Altre celebrità della realtà, d’altra parte, capiscono che è solo una parte del concerto. Come Grande Fratello‘S Imogen Thomas ha spiegato a Il telegrafo, “Credo che quando una star del reality apre le porte nella misura in cui lo fanno, non possono lamentarsi il giorno dopo se qualcosa di brutto è scritto su di loro.”

Il problema della privacy è solo la punta dell’iceberg quando si tratta di sacrifici folli che le persone fanno per la loro occasione a 15 minuti di fama. Alimentate da promesse di fama e potenziali stipendi, queste future celebrità accetteranno di Nulla, rinunciando molto di più della privacy. Dal contatto con le malattie straniere, alla rinuncia al lavoro, alla spogliazione oltre i loro skivvies, ecco alcuni sacrifici selvaggi che le persone hanno fatto per essere star del reality TV.

Faranno qualsiasi cosa per amore

Le profondità che le persone attraversano per trovare il vero amore sono vaste ed estreme. Lo show di successo della ABC Il Bachelor su questo fatto, e divenne un fenomeno globale, generando ben 37 diverse versioni dello spettacolo, secondo Insider. Stagione dopo stagione, una pletora di uomini e donne si iscrivano alla serie, rinunciando a enormi pezzi della loro vita per la possibilità di trovare il loro principe o principessa. Per Orologio di mercato, i concorrenti perdono tutte le forme di media durante il periodo in cui sono nello show, tra cui “il loro telefono, internet [and] televisione. Se selezionati, i partecipanti ottengono fino a tre settimane per informare i loro datori di lavoro “saranno andati per ovunque da una settimana a un mese e mezzo.” Naturalmente, molti concorrenti finiscono per lasciare il loro lavoro e perdere tutte le fonti di reddito. Come ex concorrente, JJ Lane ha detto Orologio di mercato, “Ho dovuto impostare la paga della fattura automatica e dare ai miei genitori le mie distinte di deposito e l’accesso alle password e-mail.”

I concorrenti sono anche “non pagati per il loro tempo nello show”, per Orologio di mercato. A peggiorare le cose, spendono anche i propri soldi in “un guardaroba pronto per la TV!” Considerando l’obiettivo è quello di impressionare una persona specifica, un sacco di soldi va in acquisto di abbigliamento e trucco. Come Il Bachelor E La Bachelorette La veterana Jillian Harris (sopra) ha parlato della sua esperienza sul suo blog: “Avevo riassato la mia casa e ho speso qualcosa come 8.000 dollari per l’abbigliamento”. Yikes!

Il cast di Jersey Shore è iniziato con 10 dollari l’ora

Amarlo o odiarlo, non si può negare che La costa del Jersey è stato un fenomeno culturale quando è uscito nel 2009. Prendendo il mondo dalla tempesta, i nostri preferiti pugno-pompe sono tornati stagione dopo stagione. Attraversarono Miami dopo il New Jersey, e attraversarono persino lo stagno per visitare le loro “radici” in Italia.

La cosa interessante di tutto questo è che quando il cast si è iscritto, non avevano idea dell’impatto che lo spettacolo avrebbe avuto sulla cultura pop. Come Jenni “JWoww” Farley ha ricordato di Avvoltoio, sapeva solo che stava provando per un nuovo spettacolo provvisoriamente intitolato, Numero Uno Guidos. “Sono entrato in un hotel nel Jersey, ho dato loro il mio cellulare, la mia carta di credito, il mio documento d’identità, il mio portafoglio, le chiavi della mia auto.” Dopo aver consegnato i suoi effetti personali, le fu detto che sarebbe stata a casa in cinque settimane se fosse stata scelta come una delle stelle. In situazioni come queste, le star dei reality TV di solito devono lasciare il loro lavoro, poiché andare via per un periodo di tempo indefinito non sta bene con i datori di lavoro. Vinny Guadagnino ha osservato nella stessa Avvoltoio intervista che lui e Ronnie Ortiz-Magro quasi lasciato dopo la prima settimana da quando tutti i soldi che hanno fatto era al loro lavoro part-time presso il Shore Store! Fare 10 dollari (per iniziare) un’ora al negozio, è una benedizione che lo spettacolo è cresciuto fino a diventare il mostro culturale che era.

Questo attivista ha lasciato un impatto duraturo sul reality TV

Una of i reality show originali che hanno sfidato i nostri concetti di diverse opinioni sociali, culturali e politiche, Il mondo reale ha debuttato su MTV nel 1992, scuotendo piccoli schermi in tutto il paese. La terza stagione nel 1994, Il mondo reale: San Francisco, ha dato luce a una nuova star, Pedro samora, un uomo cubano-americano, il cui casting lo ha reso “il primo uomo apertamente gay e sieropositivo in televisione”, secondo il film biopic di MTV, Pedro. Solo questo ha preso coraggio incommensurabile, ma la sua celebrità ha usato la sua celebrità per spingere ulteriormente il suo attivismo, anche fino a testimoniare davanti al Congresso per aumentare la consapevolezza per la prevenzione dell’HIV/AIDS. Il giorno dopo la sua battaglia contro l’AIDS, il giorno dopo la sua Mondo reale finale di stagione ha debuttato, dopo aver trascorso gli ultimi mesi della sua vita educando i suoi coinquilini sulla trasmissione dell’HIV.

La sua eredità è vissuta, con Katelynn Cusanelli, membro del cast transgender della Stagione 21, un grande fan di . Come ha spiegato al Los Angeles Times, “Era lui e Ruthie, più o meno, da ‘Hawaii’, quelli erano i miei modelli di ruolo crescendo in televisione.” Produttore esecutivo di Il mondo reale Jonathan Murray ha messo perfettamente a MTV Notizie, “Quando lanciamo Pedro … non avevamo idea dell’impatto che avrebbe avuto sulla nostra società, sulla nostra cultura e sul mettere un volto sull’AIDS. Siamo orgogliosi di averlo aiutato a presentarlo al mondo, e siamo orgogliosi che 20 anni dopo, il suo impatto si fa ancora sentire.”

Il sacrificio che ha lasciato i concorrenti irriconoscibili

I primi anni 2000 sono stati un periodo sfacciato per il reality TV. Fox’s Il cigno, in particolare, è stato scioccante, con Il New York Times anche ponendo la questione se la serie era “deumanizzante e cattiva”. Partendo per dare interventi di chirurgia plastica estrema agli autoproclamati “brutti anatroccoli”, lo spettacolo ha poi messo i concorrenti uno contro l’altro in un concorso di bellezza in diretta televisiva.

Essenzialmente rinunciare a tutte le loro apparizioni fisiche in nome della gloria suona come il sacrificio finale per noi – e uno che a volte non ha nemmeno un payoff. Apertura a New York Post, Lorrie Arias (sopra), un ex concorrente dello show, ha subito un intervento chirurgico del valore di 300.000 dollari per il mondo da vedere. Da allora ha sofferto dopo che i suoi 15 minuti di fama sono scaduti. “Sono agorafobica, sulle medicine e incapace di godersi la vita”, ha spiegato, ammettendo di avere “disturbo bipolare, lupus, depressione”.

Mentre Arias è veloce a incolpare Il cigno per le sue disgrazie, altri ex allievi della serie offrono i propri due centesimi. La vincitrice della prima stagione Rachel Love è d’accordo con Arias che i produttori dello show avrebbero dovuto offrire più supporto dopo la messa in onda delle stagioni, ma capisce anche che “Gli spettacoli di realtà non sono lì per guidarti per il resto della tua vita”.

La lettura non era ‘on-brand’ per questa serie volgare

Incassando il successo di MTV Jersey Shore, la società con sede nel Regno Unito Riva di Geordie era la risposta di Newcastle-upon-Tyne alla scena del partito pugno-pompaggio del New Jersey. E ‘stato così sfacciato, infatti, che ha fatto il suo fratello maggiore americano apparire come un addomesticato doposcolaso speciale. Alzare le sopracciglia dalla comunità locale al punto del deputato di Newcastle che dice il CronacaLive che lo spettacolo era “confinante pornografico”, Riva di Geordie pulsanti di spinta.

Con i suoi produttori che fanno tutto ciò che è in loro potere per mantenere una particolare immagine per lo spettacolo, alcuni membri del cast hanno trovato difficoltà a tenere il passo con la facciata. Vicky Pattison (sopra), favorita dai fan dalla prima stagione, ha salutato i suoi compagni di cast dopo essere stata nello show dal 2011 al 2014. Parlando con Il Daily Star, ha spiegato che la sua decisione di lasciare la forte serie di MTV si è concretizzata dopo aver tentato di leggere un libro nello show. “Ho preso un libro e prima che me ne rendessi d’da fare, qualcuno è entrato, l’ha strappato ed è scappato. Questa persona sta dicendo: ‘Vicky ha un libro, da dove Vicky ha preso un libro, dossole'”. Con i produttori che dicevano a Pattison che la lettura non era “on-brand”, decise che voleva crescere. “Non ero pronto, non ero disposto a sacrificare la mia vita per quell’invasione. La fama non è così importante.”

Esigere “diritti di coperta” per la storia della vita di ogni stella

Il bulldozer originale di distruggere le norme sociali, Il mondo reale catapultato inel mainstream con la premessa di “vedere cosa succede quando le persone smettono di essere educate e iniziano a diventare reali”. Stagione dopo stagione, i membri del cast hanno rinunciato a ogni sentore di solitudine che avevano nella loro vita, con i loro contratti che concedevano anche ai produttori “diritti di coperta” alle loro storie di vita.

Nel 2016, un Mondo reale: Cancun (parziale cast nella foto sopra) stella s dished esclusivamente a Incrinato circa i dettagli dello spettacolo, dando ai fan una visione su quanto poca privacy le celebrità temporanee effettivamente ottenuto. “Erano mic’d mentre dormivano, mangiavano, e anche mentre s’t” causando loro di iniziare a inventare modi di parlare in privato, come ad esempio andare nell’oceano dove i microfoni non potevano seguire.

Se non avere un momento per te stesso non è sufficiente per stressarti – lo stipendio certamente lo farebbe. Il compagno di cast anonimo ha continuato a rivelare che sono stati pagati solo 300 dollari a settimana – arachidi se avevano l’affitto e le bollette per pagare a casa. “Abbiamo dovuto comprare il nostro cibo, anche. A parte i nostri alloggi e i nostri collegamenti per le bevande nel club, abbiamo dovuto pagare per tutto.” Sicuramente, i quindici minuti di fama devono aver dato i suoi frutti, giusto?

Prigione di un pasticcere

Non è un segreto che il notoriamente turbolento Gordon Ramsay spinge i suoi concorrenti sull’orlo del baratro La cucina dell’inferno. Si scopre, tuttavia, che il sacrificio emotivo che i concorrenti fanno non è l’unico che hanno a che fare con.

Jen Yemola, pasticcera della Pennsylvania apparsa nella stagione 2007, ha rivelato Il New York Times che lo spettacolo trattava i suoi concorrenti come “detenuti”. Scioccata all’epoca, Yemola disse di essere stata rinchiusa in una stanza d’albergo per “tre o quattro giorni” prima dell’inizio della produzione. “Hanno preso tutti i miei libri, i miei CD, il mio telefono, tutti i giornali. Mi è stato permesso di lasciare la stanza solo con una scorta. Era come se ero in prigione. Ha continuato a spiegare che la troupe di produzione non avrebbe parlato con le stelle, apparentemente un altro scavo per “far sentire il tuo più insicuro”.

Anche se il tempo nello show è impegnativo sia prima che durante la produzione, la maggior parte dei concorrenti non si pente del loro tempo a trattare con le esplosioni tiranriche di Ramsay. Come ha detto Andrew Bonito Il New York Times, la serie lo ha aiutato a “crescere professionalmente”, aggiungendo, “Ha sicuramente contribuito al mio successo.”

‘Nessuno può lavorare’ e l’equilibrio di essere su The Voice

Si scopre che le gare di canto sono altrettanto estenuanti ed esigenti come altre razze di reality TV. La voce, in particolare, mette i suoi concorrenti attraverso una suoneria psicologica, uno che è così presumibilmente barbaro, è stato anche ritenuto “disumanizzante” dal Daily News. Il sito ha ottenuto un contratto legale di 32 pagine che ha rivelato che lo spettacolo potrebbe cambiare le sue regole in qualsiasi momento e anche “costringere i concorrenti a sottoporsi a test medici o psicologici e … rilasciare i risultati in TV.”

Perché qualcuno dovrebbe mai accettare tali clausole, vi chiederete? Beh, per aver provato una vita sempre così ambita di una celebrità. Per Cosmopolita, i concorrenti presumibilmente rinunciare la loro intera vita per competere su La voce. La prima concorrente della prima stagione, Vicci Martinez (sopra), ha persino interrotto il suo fidanzamento per un colpo alla fama. “Ero fidanzato con qualcuno in quel momento e abbiamo dovuto rompere a causa di [The Voice].”

Nel frattempo, Jessie Poland dalla seconda stagione ha condiviso che ha dovuto subaffittare il suo appartamento a New York mentre gareggiava dal momento che il programma dello show ha reso impossibile anche mantenere un lavoro part-time! “Non potevo fare un sacco di soldi … Non siamo riusciti a trovare una posizione accurata. Nessuno può lavorare. Mentre l’opportunità di diventare un musicista famoso è allettante, ci chiediamo, vale davvero la pena dare tutta la tua vita per?

Le esperienze di vicinato sono la norma per questo spettacolo

Mai pensato che Discovery Channel Nudo e spaventato è stato messo in scena? Ripensaci. La famigerata serie ha guadagnato trazione dopo aver preso la formula dello show di “sopravvivenza” e spingendola al livello successivo – spogliando i suoi concorrenti al minimo indispensabile e guardandoli sopravvivere.

Sicuramente una serie che attira fanatici del deserto, i concorrenti non ricevono molto guadagno monetario. Secondo Persone, lo spettacolo è “tutto sull’esperienza, non il denaro”. Poiché i suoi concorrenti sacrificano tutto ciò che hanno, le loro decisioni a volte portano conseguenze strazianti, anche. Per Tmz, seuna stella, Manu Toigo (sopra), quasi dissanguato dopo aver contratto una malattia mortale. Morsa da una zanzara durante le riprese, è tornata a Los Angeles poco dopo: le sue condizioni sono peggiorate. Diagnosticato con febbre emorragica dengue, Toigo trascorse “due settimane in ospedale” seguito da fisioterapia. Tuttavia, quando le è stato chiesto se ha rimpianti per essere stata nello show, Toigo ha detto di no, definendola “l’esperienza più epica [she] avrebbe mai potuto fare.

Molly Jansen, un’altra concorrente, ha confermato Il Denver Post che lo spettacolo è “reale come viene”, avendolo avuto “quasi [kill] Suo… più di una volta. Honora Bowen, d’altra parte, ha paragonato la sua esperienza nello show ad un “esperimento nazista” nel suo blog. Era così rigoroso per lei, infatti, che finse di svenirsi per poter essere mandata a casa presto!

La gara che non si basa su espedienti

Quando L’incredibile gara presentato in anteprima nel 2001, il pubblico è stato attratto dal modello di vagabondaggio dello spettacolo. Varietà, al momento, ha osservato che “davvero è una gara”, non basandosi sull’eliminazione a causa della popolarità come la maggior parte dei suoi fratelli reality TV. Senza grandi espedienti, vede le squadre saltellare da una destinazione all’altra, tutte rimescolando per vincere il gran premio.

Naturalmente, decidere di andare galavanting in tutto il mondo richiede la maggior parte delle persone a lasciare il loro lavoro – dal momento che i concorrenti non possono nemmeno dire ai loro datori di lavoro che cosa vogliono tempo libero per. In un’intervista con il A.V. Club, un concorrente della stagione 21, Mark “Abba” Abbattista (in alto a destra), ha spiegato perfettamente questa nozione. “‘Ehi capo, posso avere un po ‘di tempo libero dal lavoro?’ ‘Certo. Quanto tempo? ‘Non lo so.’ ‘Quando vuoi scendere?’ ‘Non lo so.’ ‘Quando stai tornando a casa?’ ‘Non sono sicuro.'”

Se decidere di lasciare il tuo datore di lavoro al buio suona come una buona idea, allora preparati a sacrificare anche la tua dignità. Secondo Oggi, con il progredire delle stagioni, così come le regole, e nel 2005, le squadre che sono arrivate ai pit stop per ultime non sono state eliminate. Invece, sono stati “costretti a consegnare tutti i loro soldi”, il che significa che sono stati messi nella posizione scomoda di dover “vagare per un [possibly foreign] paese chiedendo soldi” da chiunque fosse in giro. Ne vale la pena per quel premio da un milione di dollari, giusto?

Non riconoscere il proprio corpo fa parte della norma

Uno dei reality show di sopravvivenza OG, Sopravvissuto è noto per essere esigente delle sue stelle. I concorrenti mettono i loro corpi attraverso un trauma fisico estremo – dalla perdita di quantità folli di peso, all’ovazione di varie infezioni, anche a soffrire di grave disidratazione, la serie non è davvero uno scherzo.

Mentre alcuni naysayers non credono alla richiesta fisica dello spettacolo, i concorrenti si sono trovati a guardare gli specchi al suo arrivo a casa, non riconoscendo nemmeno la figura che li fissava. Hannah Shapiro (sopra), da Sopravvissuto 33: Millennials vs. ricordato a Salute degli uomini, che è tornata a casa 20 libbre più leggero con le gambe coperte di morsi. “Ricordo di essere tornato a casa, di guardarmi allo specchio e di aver pensato, questo non è il mio corpo”.

Come si scopre, i sacrifici fisici hanno effetti duraturi anche dopo aver lasciato l’isola, anche. Kellyn Bechtold di Sopravvissuto 36 rivelato a Salute degli uomini che è tornata a casa con “più parassiti, hookworms e tenie”. Dopo aver visto più medici a casa, le ci sono voluti ben 19 mesi per scendere da tutti i suoi farmaci post-show e recuperare. Medico Craig “Squizzy” Taylor ha detto Oggi che mentre lo spettacolo ha effettivamente personale medico in posizione, per lo più cercano di stare lontano dai giocatori. “Stanno giocando il gioco di Sopravvissuto per 1 milione di dollari. Quindi, cerchiamo di avere meno a che fare con loro il più possibile.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui