Debra Winger ha recitato in alcuni dei più grandi film degli anni ’80. Dopo essersi sballato con John Travolta nel film di successo del 1980 “Urban Cowboy”, Winger ha ottenuto due premi Oscar come migliore attrice per i suoi ruoli in “Ufficiale e gentiluomo” e “Termini di affetto” rispettivamente nel 1982 e nel 1983.

Winger sfrigolava con i suoi protagonisti sullo schermo – Travolta una volta disse che il suo co-protagonista aveva “la migliore chimica” con lui, secondo The Orlando Sentinel – ma c’era un protagonista con cui lei era più come l’olio e l’acqua.

Mentre Winger e il suo co-protagonista Richard Gere hanno realizzato la magia del cinema sullo schermo nei panni dell’operaia Paula Pokrifki e del candidato all’ufficiale navale Zack Mayo in “Un ufficiale e un gentiluomo”, fuori campo, la loro relazione era inesistente. Il co-protagonista del duo, Louis Gossett Jr., che interpretava il sergente. Emil Foley nel film, ha rivelato nel suo libro del 2010, “An Actor and a Gentleman”, che Winger e Gere non andavano d’accordo durante le riprese del film e si allontanavano l’uno dall’altro ogni volta che le telecamere smettevano di girare. Gere ha anche ammesso che c’era “tensione” tra lui e la sua protagonista, secondo IMDb, mentre Winger una volta ha definito Gere “un co-protagonista da muro di mattoni”, tramite Harper’s Bazaar.

Debra Winger ha ammesso di odiare lavorare con Richard Gere

Debra Winger ha parlato del suo scontro sul set con Gere. In un’intervista del 2009 con il Daily Mail, ha spiegato che l’insicurezza sulle proprie capacità di recitazione era uno dei motivi per cui a volte si scagliava contro i suoi co-protagonisti sul set. Winger ha ammesso di “se l’è presa con tutti”, ma ha aggiunto un disclaimer sul film che ha realizzato con Gere. “Non è un segreto che non amassi ‘Un ufficiale e un gentiluomo’ allora, e di certo non lo amo adesso, quindi almeno nessuno potrebbe accusarmi di essere incoerente”, ha detto.

Per quanto riguarda il suo famigerato commento sul fatto che lavorare con Gere fosse come lavorare con un “muro di mattoni”, nel 2021, Winger ha detto a The Telegraph: “Probabilmente avrei potuto inventare qualcosa di più carino”.

Ha anche notato che l’attore non le ha mai lasciato vivere il dissenso. “[When] Mi imbatto in lui che dice: ‘Stai ancora dicendo quelle cose su di me?'” Ha rivelato Winger.

Richard Gere non è stato l’unico co-protagonista con cui Debra Winger ha avuto problemi

Richard Gere non era l’unica persona sul set di “Un ufficiale e un gentiluomo” con cui Debra Winger si è scontrata. Una volta ha definito il regista del film, Taylor Hackford, “un animale”, secondo The Guardian. Winger ha anche lasciato il suo ruolo in quello che sarebbe diventato l’ennesimo film di successo – il film a tema baseball del 1992, “A League of Their Own” – per l’assunzione della cantante pop Madonna, e una volta ha accusato il suo co-protagonista John Malkovich di essere solo un “modello da passerella” quando hanno realizzato il film del 1990 “The Sheltering Sky”, ha osservato The Guardian.

Winger ha anche detto a The Telegraph che la sua co-protagonista in “Termini dell’affetto” Shirley MacLaine non è nota “per dire la verità su nulla”, anche se ha affermato che i due sono ancora “amici amorevoli”.

Per quanto riguarda Winger e Gere, anche loro sembravano chiudere il cerchio. Trent’anni dopo essersi scontrati sul set di “Ufficiale e gentiluomo”, l’attore ha ringraziato il suo co-protagonista quando gli ha consegnato un premio al Festival di Roma nel 2011, secondo IMDb.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui