Negli anni ’90, Michael Jordan e Charles Barkley erano senza dubbio due delle più grandi star della NBA. Immaginiamo che potresti chiamarli Steph Curry e Draymond Green dei giorni nostri. Mentre Jordan ha giocato principalmente con i Chicago Bulls per la maggior parte della sua carriera, Barkley è rimbalzato un po’ più della sua controparte, godendosi periodi con i Philadelphia 76ers, i Phoenix Suns e gli Houston Rockets, secondo il Montgomery Advisor. La carriera di Barkley gli è valsa un posto nella classe Hall of Fame 2006 (tramite NBA), mentre Jordan è stato inserito nella classe 2009. Chiaro e semplice: questi tizi sono leggende. Come la maggior parte dei fan della NBA sa, Jordan e Barkley hanno anche giocato insieme nel 1992 e nel 1996 ai giochi olimpici, facendo parte del “dream team”. È chiaro che entrambi hanno raggiunto la grandezza nelle loro vite.

Inutile dire che gli ex amici sono stati piuttosto onesti l'uno con l'altro su vari argomenti, inclusa la politica. Nel 1998, Barkley aveva l'obiettivo di candidarsi alla carica di governatore dell'Alabama, per Essentially Sports, ma Jordan non era necessariamente d'accordo con la decisione. "Diavolo, no! No. Assolutamente no. È spiritoso, è intelligente, ma non è un politico", ha detto Jordan. "Deve aiutare la sua stessa gente. Voterebbero per lui ad Arkan... Alabama. Non voterei per lui per merda in North Carolina." Raccontaci come ti senti veramente!

Non molto tempo dopo, Barkley si è messo nei guai con la sua stessa lingua tagliente e la sua brutale onestà potrebbe essere stata il chiodo nella bara della loro amicizia.

Charles Barkley dice che la sua onestà lo ha messo nei guai

Charles Barkley e Michael Jordan una volta erano incredibilmente vicini, ma un litigio molti anni fa ha causato una vera spaccatura nella loro relazione. L'ex stella della NBA è apparsa nel podcast "Let's Go! With Tom Brady, Larry Fitzgerald e Jim Gray", dove ha condiviso che lui e Jordan non si parlano da dieci anni, se ci credi. Tutto è iniziato quando Brady ha chiesto a Barkley se la sua lingua tagliente lo avesse mai messo nei guai, a cui Barkley ha risposto che il suo litigio con Jordan è stata "la cosa più importante" che è accaduta a causa della sua onestà.

"Ero onesto su quello che pensavo", iniziò Barkley. "Ho detto, 'Ascolta, la cosa più difficile di Michael, deve mettere persone migliori intorno a lui.'" Barkley ha poi sottolineato che quando sei famoso come Jordan, molte persone si aspettano che tu paghi il conto per tutto dai jet privati ​​alle cene. "Michael si è offeso per qualcosa che ho detto su di lui. E probabilmente non ci parliamo da quasi dieci anni", ha detto. Ha anche sottolineato il fatto che lui e Jordan sono entrambi "testardi", motivo per cui non si sono riconciliati.

Nel 2012, Barkley ha anche parlato dello stesso argomento su "The Waddle & Silvy Show" (tramite) ESPN, sottolineando in particolare il fallimento di Jordan con i Charlotte Bobcats. "Non credo che Michael abbia assunto abbastanza persone intorno a lui che non saranno d'accordo", ha detto Barkley, aggiungendo che pensa che Jordan "non abbia fatto un buon lavoro" nel front office.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui