Charlize Theron ha innegabilmente successo ed è una delle più grandi star del mondo dello spettacolo, il che potrebbe farti pensare che tiene tutte le sue anatre in fila. Tuttavia, si scopre che mentre il suo percorso di carriera ha incluso ruoli cinematografici importanti e un elenco incredibilmente lungo di riconoscimenti nel settore – per non parlare di alcuni concerti piuttosto pericolosi – tende ad adottare un approccio alla sua vita molto più rilassato di quanto si possa supporre.

“Non sono un pianificatore”, ha spiegato Theron Fascino nell’ottobre 2019 con apparente orgoglio. Con un’espressione entusiasta, ha aggiunto: “Mi piace il fatto di lavorare in un settore in cui qualcosa può arrivare domani e cambiare i prossimi sei mesi della mia vita e farmi pensare a cose che non avrei mai esplorato da solo e tutto all’improvviso stai leggendo di cose a cui non ti saresti mai interessato prima. “

Certo, l’approccio sciolto di Theron ai piani potrebbe essere stato ciò che l’ha messa nei guai. In effetti, potrebbe essere stato quello che l’ha citata in giudizio! Esatto, proprio come altre star come Kelly Clarkson, Shia LaBeouf e Mila Kunis, Theron è stata coinvolta in una causa sicuramente inaspettata.

Charlize Theron è stata citata in giudizio per accessori proibiti

Quando Charlize Theron si è trovata in guai legali nel febbraio 2007, non era perché aveva infranto una legge. Invece, era perché aveva rotto un contratto. A quel tempo, il Associated Press (attraverso Persone) ha osservato che “l’orologiaio svizzero Raymond Weil [was] citato in giudizio l’attrice per aver indossato un orologio Christian Dior quando avrebbe dovuto indossare solo orologi Weil “.

Documenti legali hanno sottolineato che Theron ha ricevuto “fondi sostanziali” per essere apparso in una campagna pubblicitaria per Weil. Oltre a ciò, era obbligata a indossare orologi Weil – e solo Weil guarda – per un certo periodo di tempo. Tuttavia, a pochi mesi dall’accordo, Theron “è stata effettivamente fotografata con un orologio della linea Christian Dior” e anche “è apparsa con una collana in una pubblicità a favore di un’organizzazione benefica contro l’AIDS”. Certo, all’epoca lavorava anche con il profumo Dior – tuttavia, dal momento che la società Raymond Weil “è stata indotta a credere e aveva il diritto di credere dal loro accordo scritto che (Theron) non avrebbe promosso gioielli o orologi”, sembrava che fosse nel torto.

Nel novembre 2008, Persone ha riferito che la causa, che apparentemente era stata fissata a un enorme $ 20 milioni, è stata risolta. Sebbene i dettagli sull’insediamento non siano stati resi pubblici, Theron era probabilmente felice di rendere questo incidente legato all’orologio un ricordo del passato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui