Il viaggio di lavoro dell’attore Nicole Kidman a Hong Kong sta suscitando molto scalpore online dopo che la celebrità è stata avvistata a fare shopping in giro per la città ad agosto.

Secondo quanto riferito, la Kidman è sul posto per la sua nuova serie, “The Expats”, che sarà presentata in anteprima su Amazon Prime. L’attore di “Bombshell” è elencato come produttore esecutivo della serie, ma le voci non sono state confermate sul fatto che l’attore stesso avrà o meno un ruolo nel nuovo spettacolo. Secondo Variety, lo spettacolo “tesse un arazzo avvincente che segue un gruppo di donne complesse e le loro vite come outsider a Hong Kong” ed è “un’esplorazione avvincente della forza di queste donne mentre perseverano attraverso le lotte con il matrimonio, la carriera, i genitori”. e una perdita inimmaginabile”.

I critici si sono affrettati a chiamare “The Expats” all’annuncio della serie, come alcuni notato il tempismo dello spettacolo è stonato, visti gli ultimi anni di sconvolgimenti politici e proteste a Hong Kong. Ora, i fan stanno ancora una volta inseguendo “The Expats”, ma questa volta la loro rabbia è diretta direttamente alla Kidman dopo che la star è arrivata in città appena tre giorni dopo che Hong Kong è stata sottoposta a rigidi controlli alle frontiere. Continua a scorrere per saperne di più sul motivo per cui il viaggio di Nicole Kidman a Hong Kong sta suscitando scalpore.

Nicole Kidman è esente dai protocolli COVID-19 a Hong Kong

Con la variante Delta che ha aumentato i casi nella pandemia di COVID-19, Hong Kong ha posto i suoi cittadini sotto rigide regole di isolamento per mantenere quelli in città al sicuro da una possibile diffusione. Dopo che i paparazzi hanno sorpreso Nicole Kidman a fare shopping liberamente a Hong Kong, i residenti hanno iniziato a chiedersi perché la star fosse immune alle regole della città.

Secondo Deadline, all’attore è stata concessa una deroga alla quarantena dai funzionari della città mentre produceva esecutivamente “The Expats” di Amazon, rendendola esente dalle regole di isolamento date ai residenti di Hong Kong. I viaggiatori diretti a Hong Kong sono tenuti a mettere in quarantena per 21 giorni, una regola a cui Kidman non ha aderito. Online, i fan sono chiamando il privilegio della star in quanto i residenti in città non possono viaggiare dall’inizio della pandemia nel 2020.

“È già abbastanza brutto che Amazon stia sostenendo due interi spettacoli sulla vita glam degli espatriati di Hong Kong mentre molti HKers stanno cercando di fuggire da un giro di vite. Ora aggiungi l’eccezionalità della quarantena per Nicole Kidman”, ha scritto un utente. Nel frattempo, una dichiarazione rilasciata dall’Ufficio per il commercio e lo sviluppo economico ha affermato che il trattamento speciale di Kidman è stato concesso poiché le riprese della sua nuova serie su Amazon sono “favorevoli al mantenimento del funzionamento e dello sviluppo necessari dell’economia di Hong Kong”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui