Non vedrai Kanye “Ye” West su Instagram per il momento, o almeno non per 24 ore. Il rapper “Donda” è stato temporaneamente sospeso dal pubblicare qualsiasi cosa sull’app dei social media a seguito del suo incessante bullismo nei confronti di più persone, tra cui la sua ex Kim Kardashian, il suo fidanzato Pete Davidson, il comico DL Hughley e il conduttore di “The Daily Show” Trevor Noah.

?s=109370″>

Un portavoce di Meta ha confermato con Rolling Stone che a Ye è stato vietato pubblicare, commentare o inviare messaggi diretti sulla piattaforma per 24 ore. A causa della sua “ripetuta violazione” delle regole di Instagram in materia di incitamento all’odio, bullismo e molestie, hanno anche rimosso i post sull’account @kanyewest che hanno violato le politiche del sito. Inoltre, se Ye decide di continuare la sua invettiva su Instagram contro le persone, Meta afferma che potrebbero adottare ulteriori misure per assicurarsi che non accada di nuovo.

Negli ultimi mesi, Ye è stato su tutte le furie online per profanare pubblicamente le persone che secondo lui gli hanno fatto un torto. Tuttavia, sta pagando ora che la piattaforma è stata avvisata delle sue azioni allarmanti.

Kanye West è stato sospeso dall’uso di Instagram per incitamento all’odio

Chiunque segua Kanye West su Instagram sa che non è uno che usa mezzi termini. Negli ultimi due mesi, ha condiviso ripetutamente post offensivi contro Kim Kardashian e Pete Davidson, ma di recente i suoi commenti sono aumentati a nuovi livelli. Ha anche trovato nuove persone da diffamare pubblicamente.

Secondo Rolling Stone, il rapper ha affermato che Davidson ha influenzato Kim a “prendersi cura della droga” e che si sottopone alla “riabilitazione ogni due mesi”. Ha anche condiviso una foto della testa decapitata di Pete – la versione Claymation che si trova nel suo video musicale “Eazy” – e ha scritto: “Sarai pronto per Coachella”. Molti hanno espresso preoccupazione per questi post, al punto che Trevor Noah ne ha discusso nel suo show. “Si è trasformato in una storia che sembra completamente tabloid, ma penso che meriti un po’ più di consapevolezza da parte del pubblico in generale. … So che tutti pensano che sia una grande trovata di marketing”, ha detto, per NBC News. “Due cose possono essere vere: a Kim piace la pubblicità, anche Kim viene molestata. Queste cose possono accadere contemporaneamente”.

Ye sembrava offendersi e ha risposto pubblicando la foto di Noah sul suo account, insieme al testo della canzone “Kumbaya”, sostituendo alcune parole con insulti razzisti. Prima che i post scomparissero, Noah ha commentato e detto che il post “si interrompe [his] cuore.” Ye deve ancora rispondere alla sua sospensione, ma forse questo servirà come campanello d’allarme per il rapper.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui