Quando la principessa Eugenie, la seconda figlia del principe Andrea (fratello minore del principe Carlo) e della sua ex moglie, Sarah Ferguson, si sono sposati il 12 ottobre 2018, tutti gli occhi erano puntati su di lei. La nipote della regina disse “lo voglio” a Jack Brooksbank in una cerimonia costellata di stelle, che segnò il secondo matrimonio reale dell’anno dopo le nozze del principe Harry con Meghan Markle. E ‘stata una giornata di pura gioia e la sposa ha stupito in un abito abbagliante, ma c’era un sacco di dramma nascosto dietro le quinte. In effetti, è stata lì tutta la sua vita.

Nata principessa Eugenia Victoria Helena di York nel 1990, la principessa Eugenie è nona nella linea di spade al trono, ma non è una reale a tempo pieno. Da quando si è laureata in letteratura inglese, Storia dell’Arte e della Politica presso l’Università di Newcastle nel 2009, ha lavorato nel mondo dell’arte e, nel 2015, è diventata la direttrice associata della galleria d’arte londinese Hauser & Wirth.

Non solo mantiene un lavoro a tempo pieno e non ha doveri reali ufficiali, ma la famiglia reale continua a snobbarla. Ecco tutto il motivo per cui la principessa Eugenie semplicemente non può prendere una pausa.

Sua madre era al centro di un grande scandalo barare

Sfortunatamente per la principessa Eugenie, la sua famiglia è stata coinvolta nello scandalo praticamente per tutta la vita. Mentre Sarah Ferguson, la duchessa di York e il principe Andrea si sposarono, la coppia trascorse solo 42 giorni all’anno insieme, mentre il principe si concentrava sulla sua carriera navale. Durante il loro tempo a parte, la madre di Eugenie era spesso scattata festa e in vacanza con vari uomini.

L’ultima goccia, tuttavia, è arrivata nel settembre 1992, quando Eugenie aveva solo due anni. Durante una vacanza con la famiglia reale al Castello di Balmoral della Regina, sono state pubblicate scandalose foto di paparazzi che mostravano Fergie e il “consigliere finanziario” John Bryan, Persone soprannominato lui, baciando ed essendo intimo mentre Eugenie e sua sorella maggiore Principesse Beatrice guardato. In un colpo solo, la mag la descrive come “nuda” e “amolicking sulla Costa Azzurra” con Bryan.

Non solo Fergie fu evitato dai reali, ma, come notava l’outlet, le foto filanti “scatenarono la più feroce protesta pubblica ma contro i reali più ribelli ribelli e la costosa monarchia stessa”.

Sua madre ha ancora il cattivo sangue con la famiglia reale

Sarah Ferguson e il principe Andrew si separarono nel 1992 e alla fine divorziarono nel 1996, ma non fu solo la sua indiscrezione a farla snobbare la famiglia reale. Oltre ad essere infedele, Fergie stava anche accumulando un debito crescente e dando ai reali molte ragioni per evitarla. Tanto che la sorella della regina Elisabetta, la principessa Margaret (la zia di Fergie), in realtà le inviò una lettera di condanna delle sue azioni, che la Telegrafo citato come lettura: “Hai fatto di più per portare vergogna alla famiglia di quanto si sarebbe mai potuto immaginare”.

Sembra che il tempo non abbia guarito tutte le ferite. Quando Eugenie ha legato il nodo nel 2018, il palazzo, anche in tutti questi anni dopo, ha avvertito Fergie di comparire al suo miglior comportamento, ma, come ha detto lei. Good Morning Gran Bretagna (tramite Express), non prestò attenzione ai loro desideri. “La cosa più straordinaria è quando sono sceso dall’auto e tutti hanno detto ‘Oh no, andare in chiesa, essere pudica, non andare oltre la parte superiore’, ma non si può, sono impazzito,” ha confessato, descrivendole eccitata e l’interazione con la folla.

Anche suo padre ha fatto la sua parte di titoli

Anche il padre della principessa Eugenie, il principe Andrea, ha trascorso molto tempo nei tabloid. Secondo Fiera della Vanità, prima che lui e Sarah Ferguson legasse il nodo, in realtà brandì il soprannome di “Randy Andy” e denotatamente Koo Stark, un’attrice che apparve in una scena volgare in un film del 1976 con classificazione R doppiato Emily.

Avanti veloce fino al 2011 quando il principe Andrea ha fatto di nuovo notizia, questa volta per essere stato coinvolto in uno scandalo sessuale con il suo amico miliardario, Jeffrey Epstein, che è “un condannato trasgressore sessuale”. Epstein fu citata in giudizio da una donna di nome Virginia Roberts, che affermò che la fece lavorare “come prostituta minorenne” e che era stata “costretta” a “relazioni sessuali” con il principe in tre occasioni. Cosa c’è di più, mentre si indaga sul caso, Fiera della Vanità è stato detto da un ex dipendente Epstein il principe in realtà “ha partecipato a feste in piscina nude ed è stato trattato per massaggi da un harem di adolescenzat ragazze “.

Ma i suoi scandali vanno ben oltre la camera da letto. Secondo l’outlet, il principe Andrea ha anche cenato con il presidente corrotto del Kazakistan, Nursultan Nazarbayev, ha venduto il genero di Nazarbayev la sua villa per quasi 5 milioni di dollari in più rispetto al prezzo richiesto, e presumibilmente ha accettato una collana d’oro di 30.000 dollari come regalo per Beatrice “da un contrabbandiere di armi libiche condannato”.

Il palazzo l’ha costretta a rimandare il suo matrimonio

Era una situazione che nessuna sposa avrebbe mai voluto attraversare – essendo costretta a rimandare un intero matrimonio contro la loro volontà – ma questo è esattamente ciò che la principessa Eugenie ha avuto a che fare con quando il palazzo ha fatto spostare la data delle sue nozze per ospitare un’altra coppia reale – il principe Harry e Meghan Markle. Parlare di inviare un messaggio forte e chiaro su chi era più importante, giusto?

Come La posta giornaliera riportato nel gennaio 2018, il matrimonio è stato inizialmente previsto per il mese di settembre, ma perché c’era “parlare di una serie di tour stranieri per il principe Harry e Miss Markle di quest’anno, settembre è una data che è stata mooted. Non c’è ancora niente di concreto, ma sembra che Eugenie e Jack andranno invece per ottobre.” La coppia alla fine si stabilì il 12 ottobre per ospitare il cugino della principessa e Markle.

Il suo matrimonio ha rotto il protocollo reale

Quando la principessa Eugenie e Jack Brooksbank si sono uniti il 12 ottobre 2018, la sposa reale ha rotto dalla tradizione in diversi modi, come notato da Città e Paese, snobbando i protocolli della famiglia reale nel modo in cui la snobbano. In particolare, sua sorella era la sua damigella d’onore. I reali di solito non sono autorizzati a ricoprire quel ruolo, ma la principessa Eugenie gettò la tradizione fuori dalla finestra e chiese alla principessa Beatrice di fare gli onori.

Inoltre, mentre tutte le spose reali nella storia recente hanno indossato un velo (aspettatevi Camilla, duchessa di Cornovaglia, e la principessa Anna, entrambi precedentemente sposati), la principessa ha scelto di indossare un diadema Senza un velo. La mossa audace ha contribuito a garantire che il suo abito low-cut, che è stato appositamente progettato per mostrare la cicatrice sulla schiena era sul display completo. Spiegando un’operazione per correggere la scoliosi che aveva sulla schiena quando aveva 12 anni, la principessa Eugenie ha detto a ITV questa mattina (tramite Ciao!), “È un bel modo per onorare le persone che si sono prese cura di me e un modo di difendere i giovani che attraversano anche questo”.

La pausa dalla tradizione è proseguita dopo la cerimonia, in quanto alla polizia locale è stato chiesto agli ospiti di non gettare coriandoli alla coppia reale (il principe William e Kate Middleton sono stati inondati di coriandoli di petali di fiori nel 2011) e, all’after party, gli ospiti si sono indulgeti in un’audace torta di velluto rosso e cioccolato al posto della classica torta di frutta a strati con glassa bianca.

Il palazzo ha sbagliato il nome del marito

Il giorno in cui la principessa Eugenie ha legato il nodo avrebbe dovuto essere il giorno più felice, senza dramma della sua vita, eppure, è stata snobbata ancora una volta, questa volta in un tweet. Quando il funzionario della famiglia reale Account Twitter inviato un messaggio che celebrava il giorno gioioso, in realtà sono riusciti a ottenere il nome dello sposo sbagliato. Invece di congratularsi con Sua Altezza Reale e Jack Brooksbank, il tweet ora cancellato, che è stato catturato da Pagina sei, ha inviato auguri a un “Mr. Jacksbrook”, ottenendo più di poche lettere sbagliate e completamente incasinare il nome di Brooksbank.

“La principessa Eugenie e il signor Jacksbrook hanno invitato persone delle associazioni di beneficenza che sostengono sul terreno del Castello di Windsor domani – per aiutarli a celebrare il giorno del loro matrimonio”, si legge nel tweet. Aggiungendo insulto al danno, il messaggio è stato in diretta per un intero 40 minuti prima che qualcuno si rendesse conto della confusione e aggiornamentiò il tweet con il nome proprio.

I fan reali hanno anche snobbato il suo

Quando @buckinghamroyal, un account gestito da devoti fan reali, ha preso sui social media per promuovere souvenir creati appositamente per il grande giorno della principessa Eugenie, vale a dire una tazza che celebra le imminenti matrimoni, hanno fatto un grave errore nella didascalia: Piuttosto che con il nome della sposa, hanno incluso il suo vecchio fratello. Yikes. Come News.co.au riportato, il post da allora cancellato leggi: “Questa tazza esclusiva emessa in commemorazione del matrimonio di S.A.R. Principessa Beatrice di York e Jack Brooksbank è ora disponibile per l’acquisto seguendo il link nel descrizione.

Certo, gli errori accadono, ma non si può negare il fatto che i fan dei reali abbiano lasciato la principessa Eugenie appesa quando si trattava della trasmissione televisiva del suo grande giorno. Il matrimonio della principessa non è stato portato dalla BBC (la rete rivale ITV ha preso il sopravvento invece) perché semplicemente non ha abbastanza fan. Secondo una fonte privilegiata che ha parlato con il Posta giornaliera, la BBC in realtà “trasformato [Eugenie’s wedding] giù perché non pensano abbastanza persone si sintonizzano e che non c’è abbastanza sostegno per gli York.” Ahi!

Il Parlamento non la sostiene neanche

Anche se Eugenie non è una royal funzionante e non ha impegni ufficiali a sostegno della monarchia, è stato rivelato nel settembre 2018 che la sicurezza al suo matrimonio, che costa circa 2 milioni di dollari, sarebbe stata pagata, almeno in parte, dai contribuenti. Qualcosa contro cui un membro del Parlamento, Chris Williamson, ha parlato categoricamente.

In un’intervista con Cielo Notizie [via Express], Williamson chiese: “Chi ha mai sentito parlare della principessa Eugenie? Lei svolge nessuna funzione reale, nessuno scopo utile per la sfera pubblica e tuttavia stiamo dovendo spendere questo tipo di soldi. Ha concluso: “Non c’è bisogno di avere eventi così glamour.”

Inoltre, oltre 49.800 persone hanno firmato una petizione ospitata dal gruppo anti-monarchia Republic, che è stata indirizzata alla Camera dei Comuni e ha chiesto alla famiglia della principessa di coprire tutte le spese di sicurezza. “Se i reali vogliono trasformare il grande giorno di Eugenie e Jack in un evento pubblico, hanno bisogno di prendere il conto – tutto questo”, si legge. “Chiediamo alla Camera dei Comuni di esortare il governo a non impegnare denaro pubblico per il matrimonio della principessa Eugenie e di Jack Brooksbank, e di pubblicare una relazione di tutti i costi per i contribuenti.”

Lei non è un reale che lavora e probabilmente non sarà mai

Come riportato nell’ottobre 2016 La posta giornaliera, il fatto che Eugenie e sua sorella, Beatrice, non siano reali a tempo pieno sconvolge davvero il loro padre, il principe Andrea. Tanto che il fratello minore del principe Carlo ha chiesto direttamente alla Regina, sostenendo che le uniche “principesse del sangue” nella loro generazione dovrebbero essere incaricate dei doveri ufficiali reali. Secondo un insider, tuttavia, il principe Carlo è stato irremovibile nella sua campagna per impedire che ciò accadesse, citando che mentre le due giovani donne “dovrebbero, naturalmente, essere trattate correttamente, come si addice al loro status reale, non possono avere un ruolo pubblico e non possono essere finanziate dai contribuenti”.

Come per dimostrare il suo punto, nel 2011, le principesse hanno perso le loro guardie del corpo ufficiali della polizia 24/7 (che costano circa 500.000 dollari l’anno) in una mossa per risparmiare denaro. Il principe Andrea “prese grande coraggio alla decisione, soprattutto perché la vedeva come una diminuzione del proprio status”, disse una fonte senza nome allo sbaggio. Purtroppo, data l’anzianità del principe Carlo, così come il suo ruolo “come “dirigente di fatto” della famiglia reale”, è improbabile che i desideri del principe Andrea si avverino mai.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui