Le faide delle celebrità sono abbastanza comuni a Hollywood. Nonostante l’amichevolezza sullo schermo, ciò che accade a porte chiuse non è molto piacevole. L’hai visto nella lista in continua espansione di celebrità come quella di Sarah Jessica Parker e Kim Cattrall, Nicki Minaj e Cardi B, ex migliori amiche Paris Hilton e Nicole Richie – e chi può mai dimenticare il dramma di lunga data di Taylor Swift e Kanye West ?

A volte, però, queste faide delle celebrità si estendono ai membri della loro famiglia, come quella volta che Solange Knowles ha apparentemente attaccato Jay-Z in un ascensore. C’è stata anche quella volta in cui Kim Kardashian si è fatta coinvolgere nel dramma di Taylor Swift e Kanye West, e ha persino lasciato che l’intera Internet fosse al corrente di ciò che stava accadendo.

La stessa cosa è successa con la sorella di Lindsay Lohan, Aliana. Una celebrità a sé stante, Ali ha difeso la sua sorella maggiore quando Lindsay è stata pubblicamente criticata nientemeno che da Jennifer Lawrence durante un’intervista. Ecco cosa aveva da dire.

Ali Lohan ha difeso Lindsay dopo il commento insensibile di Jennifer Lawrence

In un’apparizione in “The Late Show With Stephen Colbert” nel 2015, Jennifer Lawrence avrebbe dovuto solo promuovere il suo ultimo film, “Joy”, ma inconsapevolmente ha dato il via a una faida con i Lohan. Lawrence, che di solito non si coinvolge nei drammi di Hollywood, stava raccontando a Colbert della sua implacabile etica del lavoro, e ha paragonato la sua stanchezza a quella di Lindsay Lohan, anche se in modo insipido.

L’attore ha condiviso che lavora fino a quando non si sente male. “Sono un vomitante. Non smetto di lavorare perché sono un pony da spettacolo”, ha detto. “Non ho scelta. Quindi continuo ad andare avanti finché il mio corpo non è come, ‘Se non la facciamo vomitare o svenire, non si fermerà.’ Mi sento tipo, esaurimento di Lindsay Lohan, ma senza droghe o alcol. Sono sempre a letto presto. Sono ancora stanco. ” (Lindsay è stata precedentemente ricoverata in ospedale per “esaurimento” ed è stata aperta sui suoi precedenti problemi di abuso di sostanze.)

Non sorprende che Lindsay abbia preso a cuore il commento, e così anche la sua famiglia. Il giorno seguente, Aliana ha pubblicato un tweet cancellato da allora condividendo la sua reazione. “Non ho mai dato vita alla negatività, ma sono al fianco della mia famiglia”, ha scritto (tramite ABC News). “Deluso da Jennifer Lawrence. Hai perso un fan.” E Lindsay era contenta di avere sua sorella a difenderla. “@aliana grazie sorella”, ha risposto in un tweet poi cancellato. “Forse a chi ti riferisci dovrebbe imparare a supportare altri come #mayaangelou.”

Ali Lohan non è l’unico membro della famiglia Lohan arrabbiato con Jennifer Lawrence

Dopo aver appreso ciò che Jennifer Lawrence ha detto su Lindsay Lohan nell’intervista, la madre di Lindsay, Dina Lohan, è venuta in soccorso di sua figlia.

“Amiamo Jennifer Lawrence, siamo sempre stati suoi fan”, ha detto a Entertainment Tonight. “È stato un peccato che abbia usato Lindsay come riferimento per non presentarsi sul set, e tutto il resto. È stato deludente che non abbia avuto le spalle dei suoi coetanei. Non dovresti cestinare nessuno, è stato solo sorprendente. La mia famiglia resta unita”.

A quanto pare, questa non è l’unica volta che J. Law ha disprezzato una delle Lohan. In una storia di copertina con W Magazine nel 2012, ha parlato di come sua madre la mettesse spesso in imbarazzo sul tappeto rosso, in particolare quando era ancora in trattative per ottenere il suo ruolo decisivo nella carriera negli “Hunger Games”. “Mia madre ha parlato di ‘Hunger Games’ sul tappeto rosso degli Academy Awards, che era qualcosa che le avevo detto un milione di volte di non fare”, ha condiviso Lawrence. “È come Dina Lohan! Ma ha buon gusto.” Ahia.

Anche se il problema di Lawrence con i Lohan non è andato oltre questi due casi, è chiaro che c’è stato un serio dramma.

Se tu o qualcuno che conosci state lottando con problemi di dipendenza, è disponibile un aiuto. Visitare il Sito Web dell’amministrazione dei servizi di abuso di sostanze e salute mentale o contattare la linea di assistenza nazionale di SAMHSA al numero 1-800-662-HELP (4357).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui