“Black Ink Crew: New York” di VH1 è tornato per la nona stagione e il proprietario di Black Ink, Ceaser Emanuel, è entusiasta che i fan vedano i nuovi episodi della serie di successo. Proprio come il resto del mondo, i membri del cast di “Black Ink Crew” hanno avuto a che fare con la pandemia di coronavirus, che ha avuto un impatto sulle loro vite e sulle loro attività in una moltitudine di modi, che verranno mostrati nella stagione 9.

Parlando con Nicki Swift, Emanuel ha rivelato: “È un ‘inchiostro nero’ completamente diverso. ‘ Prima, non abbiamo mai veramente toccato gli eventi attuali, le cose che stanno accadendo in questo momento. Ma questa volta è tutto ciò che stiamo facendo è coprire ciò che sta accadendo in questo momento. E ciò che è fondamentalmente un problema con tutti “. In effetti, come ha spiegato la star di VH1, gli spettatori potranno relazionarsi con quasi tutte le prove e le tribolazioni affrontate dal cast in episodi nuovi di zecca. “Tocchiamo quasi tutti gli argomenti a cui potresti pensare e che stanno affrontando tutti. Quindi tutti potrebbero davvero connettersi con questa stagione di ‘Black Ink Crew'”.

Nicki Swift si è seduto con Ceaser Emanuel per scoprire come la stagione 9 di “Black Ink Crew: New York” sia diversa dalle altre nella storia dello show.

‘Black Ink Crew: New York’ affronta la pandemia

Ceaser Emanuel è pronto per i fan a guardare i nuovi episodi della stagione 9 di “Black Ink Crew: New York” di VH1, soprattutto perché lo spettacolo affronterà la pandemia di coronavirus in corso. Come ha detto a Nicki Swift, “Ci si può aspettare molta differenza in” Black Ink “. Come molte persone sono abituate a noi a Black Ink solo come l’equipaggio che tatuaggi e feste. Ma questa stagione, abbiamo a che fare con molti problemi che sono fondamentalmente vicini a casa. Dobbiamo affrontare il COVID situazione.” Ha aggiunto: “Soprattutto essendo tatuatori … non possiamo aprirci e le distanze sociali non sono buone per gli affari di per sé”.

Emanuel ha anche rivelato che la nuova stagione di “Black Ink Crew” affronta il movimento Black Lives Matter. Ha detto: “Allora, dobbiamo anche affrontare l’ingiustizia sociale che sta succedendo in America in questo momento. E anche gli stati mentali e finanziari che attraversano tutta questa faccenda COVID. Ci mette tutti molto a disagio”.

Come VH1 ha tenuto al sicuro il cast di ‘Black Ink Crew: New York’

Mentre la pandemia di coronavirus è stata una sfida per i tatuatori di Black Ink, Ceaser Emanuel è grato di essere stato in grado di tornare al lavoro e filmare la stagione 9 di “Black Ink Crew: New York”.

“E il fatto che VH1 fosse disposto a superare così tanti estremi per assicurarsi che fossimo al sicuro e per riportare lo spettacolo, amico, non è una rete migliore di quella”, ha detto a Nicki Swift. “Ci sottoponiamo a test due, tre volte alla settimana. Nessuno di noi è in pericolo. Rimaniamo tutti regolamentati e ci tengono in una bolla, quindi nessuno di noi deve davvero preoccuparsi di nessuna di queste cose COVID. … Io” Sono solo contento che siamo tornati alla normalità e non vedo l’ora che l’America torni alla normalità “.

“Alcuni dei miei membri dell’equipaggio, non volevano uscire di casa”, ha spiegato Emanuel. “Puma, non voleva davvero uscire di casa, cosa che ho capito perché ha una famiglia e bambini che deve proteggere … ma onestamente, sono contento di averlo affrontato con le persone Sto passando. “

Puoi vedere tutto il dramma di “Black Ink Crew: New York Season 9” il lunedì sera su VH1.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui