Quando la famiglia di George Floyd si è unita al presidente Joe Biden alla Casa Bianca per celebrare l’anniversario del suo omicidio, hanno portato con sé un ospite inaspettato: il rapper Lil Baby.

Come riportato dal New York Times, la famiglia di Floyd è venuta a Washington per sostenere il George Floyd Justice in Policing Act. Prende il nome dall’uomo la cui morte per mano di un agente di polizia ha scatenato proteste in tutto il mondo, l’atto istituirebbe un registro nazionale dei comportamenti scorretti della polizia. Inoltre, vieterebbe qualsiasi tipo di profilazione razziale o religiosa e smantellerebbe l’immunità qualificata per le forze dell’ordine. Attualmente, la legislazione intitolata a Floyd è bloccata al Senato.

Secondo la CNN, suo fratello Philonese Floyd ha detto di aver avuto un “fantastico” incontro con Biden e il vicepresidente Kamala Harris. “E ‘un ragazzo genuino. Parlano sempre dal cuore”, ha commentato Philonese, aggiungendo: “Siamo solo grati per quello che sta succedendo e vogliamo solo che il George Floyd Policing Act venga approvato”. Biden ha anche parlato molto bene della famiglia Floyd, sottolineando che l’incontro è andato “incredibilmente bene” secondo lui. “Abbiamo passato molto tempo insieme. Ho avuto la possibilità di trascorrere molto tempo con Gianna e la sua famiglia”, ha detto il presidente, descrivendo come ha fornito alla figlia di George molti snack. L’avvocato della famiglia Floyd Chris Stewart ha detto che Gianna “ha avuto una palla assoluta” con Biden.

E, come registrato da TMZ, anche Lil Baby faceva parte del gruppo che ha visitato la Casa Bianca.

Lil Baby è cresciuta vicino alla famiglia di George Floyd durante le proteste a livello nazionale di Black Lives Matter

Secondo TMZ, anche Lil Baby faceva parte del gruppo che ha visitato il presidente Joe Biden alla Casa Bianca il 25 maggio.

Nel video, il rapper si è unito alla famiglia Floyd e al loro avvocato Ben Crump a Capitol Hill, in occasione dell’anniversario dell’omicidio di George Floyd. Quando un giornalista di TMZ ha chiesto loro lo scopo del loro viaggio e cosa volevano discutere con il presidente, Lil Baby si è subito avvicinata e ha risposto: “Cercando di approvare il disegno di legge George Floyd Police Act”.

Secondo The Hill, Lil Baby, il cui nome di nascita è Dominique Armani Jones, è diventato un caro amico della famiglia nel corso dell’ultimo anno. In risposta alle proteste nella sua città natale di Atlanta, ha pubblicato una canzone di protesta chiamata “The Bigger Picture”, chiedendo la fine della brutalità e dell’ingiustizia della polizia.

E nel dicembre 2020, Lil Baby ha sorpreso la figlia di Floyd, Gianna, pagando una festa stravagante per il suo settimo compleanno, secondo Forbes. “Lil Baby ha deciso di sponsorizzare la festa di compleanno di Gianna ed è stata di grande aiuto”, ha detto l’amica di famiglia Erika Platt. “Siamo molto grati per questo.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui