Quando si tratta di gruppi maschili R&B, i Boyz II Men sono in cima alla lista. Negli anni ’90, il quartetto di Philadelphia ha venduto oltre 34 milioni di copie in tutto il mondo (per BMI) e ha vinto quattro Grammy Awards e tre Billboard Music Awards. Alcuni dei loro successi più importanti includono “Motownphilly”, “It’s So Hard to Say Goodbye to Yesterday”, “End of the Road”, “I’ll Make Love to You” e “One Sweet Day” con Mariah Carey.

Così com’è oggi, il gruppo è composto da Shawn Stockman, Nathan Morris e Wanya Morris (che all’epoca uscivano sia con Brandy che con Adina Howard). Ma come sapranno i fan di Boyz II Men, la formazione originale includeva il bassista Michael McCary, che era anche soprannominato “Mike Bass”. Nel 2003, il cantante ha lasciato il gruppo per problemi di salute che, all’epoca, venivano semplicemente descritti come problemi alla schiena o scoliosi. La partenza di McCary non ha fermato lo spettacolo, tuttavia, poiché Boyz II Men ha continuato a girare il mondo e ha continuato a pubblicare album come “Throwback, Vol. 1”, “The Remedy” e “Love”.

Per più di un decennio, Mike Bass non ha mai discusso su quale tipo di condizione medica lo avesse spinto a lasciare il popolare gruppo R&B. Tuttavia, in un episodio del 2016 di “Iyanla: Fix My Life” di OWN, Michael McCary ha rivelato la vera ragione per cui ha dovuto abbandonare Boyz II Men.

Michael McCary ha detto che era a rischio di rimanere paralizzato

Nell’ottobre 2016, Michael McCary è apparso nello spettacolo OWN “Iyanla: Fix My Life”, in cui ha discusso di alcuni dei suoi traumi personali, incluso l’abbandono dei Boyz II Men. In particolare, l’ex cantante ha discusso delle reali condizioni mediche dietro la sua partenza dall’iconico gruppo R&B. All’inizio degli anni 2000, McCary scoprì che i suoi problemi alla schiena erano in realtà dovuti alla sclerosi multipla (o sclerosi multipla).

All’inizio, ha iniziato a soffrire di sporadici spasmi alla schiena. “Quando avevo circa 22 anni, ha iniziato a funzionare su vasta scala”, ha ricordato. Dopo la sua diagnosi di SM, i medici lo hanno avvertito che avrebbe potuto rimanere paralizzato se avesse continuato a ballare e ad esibirsi sul palco. “Stavano dicendo che ho un nervo intorno alla sciatica che è stato bloccato in posizione, che potrebbe recidere se avessi fatto un passo sbagliato”, ha continuato McCary. “È una possibilità che tu possa essere paralizzato.” Questa è stata la prima volta che l’ex cantante ha discusso delle sue vere condizioni mediche, e non l’ha mai nemmeno detto ai suoi ex compagni di gruppo.

Come ha spiegato nello stesso episodio, Boyz II Men ha tagliato tutti i ponti con lui una volta che se n’è andato. “Se dovessi riassumere ciò che ho ricevuto dai miei fratelli in Boyz II Men, direi tradimento, un legame spezzato”, ha detto McCary. “Voglio dire, a questo punto, non parliamo nemmeno.” Dopo la rivelazione scioccante di McCary, tuttavia, alcuni degli attuali membri del gruppo non hanno condiviso parole molto compassionevoli riguardo alla sua partenza.

Boyz II Men pensano che Michael McCary non fosse così “ambizioso”

Prima della rivelazione scioccante di Michael McCary, Boyz II Men ha incolpato della partenza i suoi numerosi no-show. “Sembra che si sia arreso quando le cose non sono andate bene”, ha detto Nathan Morris a Marc Lamont Hill nel 2014 (secondo HuffPost). Secondo loro, a McCary non piaceva andare alle prove e non gli sarebbe piaciuto il viaggio tanto quanto loro.

Tuttavia, una volta che l’ex bassista ha rivelato che non poteva tenere il passo a causa della sclerosi multipla, i suoi ex compagni di gruppo non hanno cambiato tono. Nell’aprile 2020, Shawn Stockman ha ribadito che a McCary mancava la loro stessa spinta. “Mike non è mai stato così ambizioso riguardo alla musica come lo eravamo noi, quindi è stata una di quelle cose in cui, quando la sua schiena ha iniziato a vorticare, lo abbiamo visto di meno”, ha detto a Fox Soul, menzionando anche che non l’avrebbe fatto. arrivare a spettacoli, apparizioni televisive e altri impegni.

“Quindi era solo necessario per noi tagliare quei legami”, ha continuato Stockman. “Perché non era disposto a fare nemmeno quelle cose per continuare con le responsabilità del gruppo”. Per quanto riguarda l’episodio “Iyanla” di McCary, Stockman si è rifiutato di guardare. “Penso di aver visto un piccolo frammento di 15 secondi e poi l’ho tagliato”. Secondo lui, molto di quello che ha detto McCary era “per la televisione”. Tuttavia, ha sottolineato il fatto che non c’è problema con McClary, e saranno sempre una famiglia. “Sarà sempre mio fratello, qualunque cosa accada”, ha detto Stockman. “Ma i fratelli litigano e i fratelli hanno disaccordi.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui