Nessuno sta ridacchiando dopo uno degli ultimi spot pubblicitari di Snickers. Come riportato dalla BBC, nello spot di 20 secondi del famoso cioccolatiere in Spagna, un uomo dai capelli lunghi interpretato dal famoso blogger spagnolo Aless Gibaja è protagonista di una giornata in un bar sulla spiaggia con il suo amico. Quando il cameriere si avvicina per prendere la loro ordinazione, l’amico di viene colto alla sprovvista quando il personaggio di Gibaja ordina un “succo d’arancia sexy” contenente un buffet di vitamine tra cui “A, B e C” – con una voce piuttosto acuta e completare con un bacio soffiato al cameriere, potremmo aggiungere.

Mentre sia l’amico che il cameriere sembrano scioccati e sgomenti, Gibaja dà un morso al suo bar Snickers e si trasforma immediatamente in un uomo barbuto con una voce profonda. Immediatamente, l’amico sembra sollevato e chiede: “Meglio?” a cui Gibaja dà un sonoro, “Meglio”. Lo spot si conclude quindi con il famoso slogan del marchio, “Non sei te stesso quando hai fame”, che scorre sullo schermo. E scena!

Come si può immaginare, il contraccolpo è stato rapido. Continua a leggere dopo il salto per sapere cosa hanno da dire le masse sulla controversa pubblicità.

La Federazione statale LGBT spagnola ha denunciato lo spot

Come riportato da Metro Weekly, non ci è voluto molto perché le persone esprimessero il loro disprezzo per il controverso spot. “È vergognoso e deplorevole che a questo punto ci siano aziende che continuano a perpetuare stereotipi e a promuovere l’omofobia”, ha scritto la Federazione statale LGBT spagnola in un tweet tradotto dallo spagnolo, prima di aggiungere: “Se hai bisogno di un po’ di allenamento per la prossima volta, eccoci qui, Snickers”.

Anche il ministro spagnolo per l’uguaglianza, Irene Montero, ha avuto poche parole per Snickers. Dopo aver chiesto chi pensava che sarebbe stata “una buona idea usare l’omofobia come strategia aziendale”, ha continuato: tweet, “La nostra società è diversificata e tollerante. Si spera che anche coloro che hanno il potere di prendere decisioni su ciò che vediamo e ascoltiamo negli spot pubblicitari e negli spettacoli televisivi impareranno a esserlo”.

Chiaramente, Snickers aveva un po’ di spiegazioni da fare! E lo hanno fatto – beh, in qualche modo. Secondo la BBC, Snickers ha utilizzato i propri social media per rilasciare una dichiarazione in merito al flub. Nella dichiarazione, la società si è scusata per “qualsiasi malinteso”, ma ha sostenuto che lo scopo della campagna “era di trasmettere in modo amichevole e casuale che la fame può cambiare il tuo carattere”. La dichiarazione ha continuato: “Non si è mai inteso stigmatizzare o offendere alcuna persona o gruppo”. Più tardi, secondo The Guardian, un rappresentante di Mars Wrigley, la società madre di Snickers, ha anche rilasciato delle scuse in cui si sono scusati “con tutto il cuore” e hanno ammesso di aver semplicemente “sbagliato”.

Questo non è il primo rodeo di Snickers

Come ricorderete, tuttavia, questa non è la prima volta che il marchio di caramelle è atterrato in acqua calda per uno spot pubblicitario. Come riportato da CNN Money, nel febbraio del 2007, Snickers ha pubblicato una pubblicità del Super Bowl che ha scompigliato molte piume, tra cui la campagna per i diritti umani e la Gay & Lesbian Alliance Against Defamation, nota anche come GLAAD. Nell’annuncio di 30 secondi, due meccanici maschi si baciano accidentalmente dopo aver condiviso una barretta Snickers. Quando si rendono conto di quello che hanno fatto, uno degli uomini grida: “Presto. Fai qualcosa di virile!”

In una dichiarazione rilasciata da GLAAD, l’allora presidente dell’organizzazione Neil Giuliano ha denunciato lo spot affermando: “Che Snickers, Mars e la NFL promuovano e approvino questo tipo di pregiudizio è semplicemente imperdonabile”. Tra il contraccolpo, Snickers si imbarcò rapidamente in un (mezzo?) tour di scuse. “Sappiamo che l’umorismo è altamente soggettivo e comprendiamo che alcune persone potrebbero aver trovato offensivo l’annuncio. Chiaramente non era il nostro intento”, ha scritto in una dichiarazione il creatore di Snickers, Masterfoods. “Come con tutta la nostra pubblicità di Snickers, il nostro obiettivo era catturare l’attenzione del nostro principale consumatore di Snickers”.

Forse il team pubblicitario dovrebbe sedersi e avere un bar Snickers prima di inventare altre idee commerciali…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui