La giornalista sportiva Rachel Nichols è stata nominata da Sports Illustrated come “la giornalista sportiva femminile più importante e di maggior impatto del paese” nel 2014. Durante la sua carriera, ha coperto i campionati sportivi professionistici “Big Four”. Alla fine si stabilì a ESPN, ospitando uno spettacolo NBA chiamato “The Jump” mentre guadagnava tra $ 1,5 e $ 2 milioni all’anno, secondo Yahoo Sports.

Tuttavia, Nichols è entrato in polemica nel 2021 quando il New York Times ha condiviso i commenti che Nichols ha fatto su una collega giornalista, Maria Taylor. Taylor, che è nero, è stato scelto su Nichols per fornire la copertura delle finali NBA. Nichols è stato catturato da una telefonata registrata in cui affermava che Taylor si è guadagnato il posto solo come risultato del tentativo di ESPN di riparare il suo “schifoso record di lunga data sulla diversità”.

Come riportato dal Daily Mail, Nichols ha subito un tremendo contraccolpo dai commenti e ha perso il suo posto nella rete sportiva. Sebbene il New York Post abbia notato che Nichols è stata ufficialmente liberata dal suo contratto ESPN e libera di perseguire altre opportunità, deve ancora approdare in un nuovo punto vendita. All’inizio della sua carriera, è stata chiamata fuori da una delle più grandi star dello sport di tutti i tempi.

Michael Jordan ha notato che Rachel Nichols non ha mai parlato

Nel maggio 2021, Rachel Nichols è apparsa nel podcast “All the Smoke” di Showtime Basketball. Riflettendo su alcuni dei momenti più memorabili della sua carriera, ha condiviso uno dei suoi primi incontri con Jordan. “Nel basket, sono cresciuta pensando che Michael Jordan fosse Michael fottuto Jordan”, ha detto. “E il fatto che al college dovessi, tipo, sedermi dietro un taccuino e che occasionalmente mi parlasse quando ero terrorizzato … non ho parlato per i primi tre o quattro esercizi che abbiamo coperto”.

Mentre cercava di mimetizzarsi con lo sfondo, Jordan si accorse di lei e del suo silenzio. “Per, tipo, la quarta volta, lui, tipo, mi ha guardato in mezzo a un gruppo di persone della stampa ed è stato tipo, ‘Cosa? Non parli?'”

I fan dello spettacolo di Nichols, “The Jump”, potrebbero aver ricordato la storia di un episodio in cui Nichols e due ospiti hanno raccontato la loro prima esperienza con la leggenda della NBA. In quella versione della storia, ha notato che la volontà di Jordan di aprirsi con lei ha spinto altri giocatori a fare lo stesso, il che “ha fatto una grande differenza all’inizio [her] carriera.” Vale anche la pena notare che Jordan è noto per le sue chiamate impenitenti. Forse nel tentativo di convincersi che il momento non era personale, Nichols ha creato un compilazione dei momenti più vivi del ballerino attraverso i docuserie “The Last Dance”.

Non c’è risentimento tra Rachel Nichols e Michael Jordan

Mentre la sua carriera continuava, Rachel Nichols non sembrava nutrire rancore nei confronti di Michael Jordan. Sebbene il loro primo incontro possa essere stato intenso, ha promosso pesantemente il 14 volte All-Star durante il suo spettacolo ESPN. In un episodio di “The Jump”, Nichols ha cercato di capire cosa rendesse la linea di scarpe di Jordan così iconica.

Nichols ha anche usato il suo spettacolo per evidenziare la dichiarazione di Jordan in seguito all’omicidio di George Floyd. Jordan, che è l’unico proprietario della squadra nera della NBA, ha dichiarato: “Sono profondamente rattristato, veramente addolorato e semplicemente arrabbiato … Sono dalla parte di coloro che denunciano il razzismo radicato e la violenza nei confronti delle persone di colore nel nostro paese … La nostra voce unificata deve fare pressione sui nostri leader affinché cambino le nostre leggi, altrimenti dobbiamo usare il nostro voto per creare un cambiamento sistemico”. Jordan ha continuato a condividere che lui e il suo marchio avrebbero donato $ 100 milioni a Black Lives Matter nei prossimi dieci anni, notizia che Nichols twittato fuori.

La sua storia con Nichols, unita alla sua passione per la giustizia, rende facile chiedersi come si sente oggi riguardo al controverso giornalista. Sulla scia dello scandalo, piace ai giocatori di basket professionisti Ja Morant e Kevin Porter Jr. hanno chiarito il loro sostegno a Maria Taylor. Tuttavia, la Giordania non ha rilasciato dichiarazioni pubbliche sul suo licenziamento da ESPN.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui