È triste vedere che fino ad oggi l’età dell’età rimane dilagante a Hollywood. L’esempio più recente è stato l’improvviso interesse collettivo di tutti per l’età dell’attrice Alexa Demie. È diventata famosa per il ruolo di Maddy Perez nello show della HBO “Euphoria”, quindi è naturale che i fan vogliano saperne di più su di lei. Ma tutto è andato in discesa quando alcuni l’hanno accusata di mentire sulla sua età.

È iniziato quando un TikTok del suo annuario del liceo è diventato virale, portando gli spettatori a mettere in dubbio la sua età. La clip mostrava che si era diplomata al liceo nel 2007, suggerendo che aveva già 30 anni. Tuttavia, un suo profilo del 2019 sul New York Times dice che aveva solo 24 anni. Demie interpreta una credibile liceale nello show, indipendentemente dalla sua età, quindi è un peccato che sia stata ridicolizzata per aver interpretato un personaggio nella loro adolescenza.

Inoltre, non sorprende che ci siano momenti in cui gli attori hanno dovuto mentire sulla loro età per ottenere dei ruoli. Nel 2012, l’attore Julie Hoang ha citato in giudizio IMDb per aver mostrato la sua vera età, sostenendo di aver perso alcune parti perché la sua età effettiva era facilmente accessibile. “Se uno viene percepito come ‘oltre la collina’, cioè che si avvicina ai 40 anni, è quasi impossibile per un’attrice emergente”, si leggeva nella sua lamentela (tramite The Guardian).

Perez e Hoang non sono le uniche star sorpresi a mentire sulla loro età. Anche superstar come Sandra Bullock hanno avuto casi in cui hanno dovuto essere disonesti su quanti anni avessero.

Sandra Bullock ha mentito molte volte sulla sua età per un ruolo

Nonostante la statura di Sandra Bullock, ha ammesso di aver mentito sulla sua età per strappare i ruoli. Nel 1992, voleva avere una parte in “Love Potion 9” così tanto da fingere di essere più grande di lei, secondo Us Weekly. Aveva solo tra i 27 ei 28 anni in pre-produzione, ma i produttori volevano un attore di 29 anni. L’attore pluripremiato ha detto a Barbara Walters che sarebbe stato saggio dire una bugia bianca, quindi ha convinto tutti che aveva 29 anni.

Tuttavia, quella non è stata l’unica volta in cui Bullock ha mentito sulla sua età. Bullock ha detto alla rivista Detour (tramite E! News), “Dopo un po’, non hai davvero idea di quanti anni hai perché hai mentito così tante volte. Ho sempre detto che non avrei mai mentito, ma una volta non l’ho fatto , ha funzionato contro di me. Quindi immagino che tu li continui a indovinare. ” Ehi, devi fare quello che devi fare, giusto?

Sandra Bullock si è espressa contro l’ageismo

Sandra Bullock ha usato la sua voce per parlare contro l’età che è ancora in atto nel settore. Quando è stata selezionata per essere sulla copertina di People’s Most Beautiful nel 2015, Bullock ha detto di aver accettato solo per mettere i riflettori su altre donne che trova belle.

“Sento che è diventata una stagione di caccia aperta su come le donne vengono attaccate, e non è a causa di chi siamo come persone, è a causa del nostro aspetto o della nostra età”, ha detto a E! Notizia. “Sono scioccato – e forse ero solo ingenuo, ma ne sono imbarazzato. Mio figlio si sta preparando a crescere in questo mondo e sto cercando di crescere un brav’uomo che apprezzi e apprezzi le donne, e qui abbiamo questo attacco alle donne nei media che non vedo si fermerà”.

Ma le cose stanno cambiando. Piattaforme come Netflix hanno spianato la strada a una maggiore diversità negli spettacoli e nei film. Anche la stessa Bullock è grata che un sito di streaming le abbia permesso di fare un lavoro che altrimenti non sarebbe stato in grado di fare con gli studi tradizionali. “Se non fosse per Netflix, molte persone non lavorerebbero”, ha detto il vincitore dell’Oscar a The Hollywood Reporter. “Le loro storie non sarebbero state raccontate. Chi avrebbe mai pensato che io, come donna, avrei ancora lavorato a questo punto? Sarei stata al pascolo delle mucche. È vero”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui