Le nomination ai Grammy del 2020 sono uscite e Taylor Swift è uscita da due categorie che conosce fin troppo bene: album dell’anno e record dell’anno.

La premiazione di quest’anno segnerà la prima volta che Swift perderà una nomination per l’album dell’anno per due album in studio consecutivi (via Tabellone). È molto diverso da qualche anno fa, quando la sensazione pop divenne la prima donna nella storia dei Grammy a vincere due volte l’album dell’anno per il proprio lavoro. Anche se non è stato uno shock che il 2017 abbia diviso reputazione ha ottenuto solo una nomination per l’album vocale pop (che alla fine è andato ad Ariana Grande per Dolcificante), Amante era, beh, amato sia dalla critica che dai fan. In effetti, secondo Forbes, al momento della stesura di questo articolo, Amante è l’album più venduto del 2019. Più punti vendita, incluso Rolling Stone, lo predisse Amante era proprio quello di cui aveva bisogno l’ex Grammy cara per reclamare il suo trono.

Allora come ha fatto un album che ha scalato le classifiche a essere escluso da diverse categorie principali?

Taylor Swift è stata spinta fuori da un’altra principessa pop …

Mentre Taylor Swift si dirigerà verso la più grande notte musicale con tre nomination, Ariana Grande – che ha rifiutato notoriamente di esibirsi ai Grammy nel 2018 – ha catturato cinque candidature.

Secondo Tabellone, Grande e Swift hanno entrambi presentato singoli diversi per canzone e disco dell’anno – qualcosa che non è tradizionalmente fatto. Swift ha inserito “You Need to Calm Down” come record dell’anno e ha dato a “Lover” la possibilità di brillare come canzone dell’anno. Grande ha presentato “7 anelli” per il record dell’anno e ha inserito sia “Thank U, Next” che “Boyfriend” per la canzone dell’anno. E mentre la piccola pop star ha perso una nomination per la canzone dell’anno, una categoria per cui Swift è all’altezza, Grande ha la possibilità di portare a casa il record dell’anno e l’album dell’anno: due categorie Swift non è un parte di questo tempo. Grande è anche in lizza per la migliore performance pop da solista (una categoria per la quale Swift è un concorrente), la migliore performance di gruppo / duo pop e il miglior album vocale pop (un’altra delle categorie di Swift).

Tutto questo per dire che il 26 gennaio 2020, le due dive pop si sfideranno in due delle uniche tre categorie in cui Swift è stato nominato. E visto che le due probabilmente non sono comunque nei migliori termini da quando Swift ha fatto esplodere il manager di Grande Scooter Braun sulla stampa, qualsiasi vittoria sul Dolcificante la parte del cantante non poteva che aumentare il sangue cattivo.

… E T-Swizzle è minacciato da un gruppo di artisti emergenti

I Grammy di quest’anno sembrano essere tutti incentrati sui nuovi arrivati, con nomination per la prima volta come Billie Eilish, Lizzo e Lil Nas X che approdano in tutte le categorie principali. Lizzo in realtà è in testa al gruppo con otto nomination, la maggior parte degli artisti che partecipano alla cerimonia di premiazione del 2020. Eilish e Lil Nas sono al secondo posto con sei nomination ciascuno: che anno per essere un volto nuovo nell’industria musicale!

Nel corso della sua carriera, Taylor Swift ha ricevuto 35 nomination ai Grammy e ha portato a casa 10 grammofoni d’oro. E mentre Swift è decisamente ancora al top del suo gioco, ci vuole molto per rimanere lì … e sembra che i nuovi artisti stiano arrivando per il suo trono. Sebbene Swift continui ad evolversi come cantautrice, anche affrontando questioni che sono rilevanti e importanti per lei nella sua musica, può essere difficile competere con gli idoli della Gen-Z che stanno battendo i loro record e creando i loro singoli di successo virale . È strano vedere l’Accademia di registrazione che lancia a malapena un osso a un artista su cui erano soliti accumulare riconoscimenti. Solo il tempo dirà se Swift è in grado di tornare nelle loro grazie o se il suo regno senza precedenti si sta interrompendo.

C’è ancora una possibilità per Taylor Swift di passare una bella serata ai Grammy

Mentre Amante non è stato nominato per l’album dell’anno, la title track dell’album competerà per la canzone dell’anno insieme a personaggi come “Bad Guy” di Billie Eilish e “Truth Hurts” di Lizzo. Il cantautore è anche in lizza per la migliore performance da solista pop per “You Need to Calm Down” e per il miglior album vocale pop per Amante.

Sebbene Swift abbia tre nomination in più rispetto a molti altri artisti, i Grammy 2020 impallidiranno rispetto agli ultimi anni in cui il cantante ha ricevuto cenni in diverse categorie principali. Ci chiediamo se fosse più o meno sconvolta dalle nomination di quest’anno, o dalla mancanza di queste, di quando si rese conto di non aver vinto l’album dell’anno per Rosso nel 2014. È meglio essere nominato e perdere che non esserlo mai stato?

Indipendentemente dal numero di nominativi, se Swift riesce a rubare tutte e tre le categorie per le quali è stata nominata, porterà il suo numero totale di Grammy a 13. Oltre a 13 è il numero fortunato della 29enne, lo farà anche Aiuta Swift a continuare a scalare l’elenco dei migliori vincitori di Grammy di tutti i tempi.

Mentre aspettiamo e vediamo quanto amore Amante finisce per ricevere, ecco perché, a parte gli affronti dei Grammy, sarebbe davvero schifo essere Taylor Swift.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui