Il principe William e Kate Middleton erano inizialmente “eccitati” quando loro twittato che sarebbero andati in Belize, in Giamaica e alle Bahamas durante le celebrazioni del Giubileo di platino della Regina Elisabetta. Ma le cose sono andate rapidamente male quando hanno dovuto annullare la loro prima tappa in una fattoria di cacao sostenibile a causa dell’azione di protesta, secondo NBC News. Non è stato più facile in Giamaica quando la coppia ha ricevuto una lettera aperta che esprimeva i sentimenti di alcuni leader giamaicani, secondo Jamaicans.com. Hanno notato che mentre i reali hanno riconosciuto gli “orrori della schiavitù”, non hanno ancora ricevuto scuse per la “più grande tragedia dei diritti umani nella storia dell’umanità”. La missiva chiedeva anche ai reali “espiazione e riparazioni”. Reuters ha anche riferito che alcuni attivisti caraibici hanno protestato contro l’appartenenza al Commonwealth.

?s=109370″>

Per Entertainment Stasera, alla fine del tour reale, William ha fatto qualcosa di inaspettato. Si è rivolto alle proteste giamaicane e al modo in cui alcuni volevano l’indipendenza. Il duca ha riflettuto sul fatto che “questo tour ha portato a domande ancora più nitide sul passato e sul futuro”. Ha continuato: “Catherine ed io ci impegniamo a servire. Per noi, questo non significa dire alle persone cosa fare”, prima di spiegare: “Si tratta di servirle e sostenerle in qualunque modo ritengano meglio”. William ha anche riconosciuto che ciò che accadrà dopo dovrebbe essere deciso dalle persone.

Ora che sono tornati dal loro tour caraibico, Us Weekly ha rivelato che William e Kate hanno a che fare con “rimorsi” dopo il loro viaggio.

“Non lamentarti mai, non spiegare mai” non è lo stile del principe William

Kate Middleton e il principe William stanno cambiando il modo in cui il pubblico vede la monarchia, dai loro scatti meno noiosi su Instagram, al modo in cui a volte infrangono il protocollo per essere facilmente riconoscibili. Per Hello!, la coppia ha infranto la convenzione e ha posato per un selfie con la squadra nazionale di bob della Giamaica.

Il giornalista di Sky News Rhiannon Mills, che ha seguito la coppia nel tour caraibico, ha notato che William e Kate vogliono coinvolgere e ascoltare le persone. Li ha descritti come “buoni sport”, anche quando erano “inzuppati di vela”. Mills ha anche scritto che le persone vicine al principe rivelano che il mantra reale “non lamentarti mai, non spiegare mai” non è il modo in cui opera. Forse è per questo che ha affrontato direttamente le preoccupazioni dei caraibici prima di partire.

Ora, Us Weekly riporta che la coppia sta riflettendo sul loro viaggio. Un insider ha rivelato che “essere lì durante le proteste è stata una vera rivelazione” per William e Kate e che sono “sopraffatti dal rimorso”. Secondo quanto riferito, la coppia ora porterà le loro preoccupazioni al palazzo, indipendentemente dal fatto che susciti qualche disaccordo, perché secondo la fonte, William e Kate “vogliono ciò che è giusto per le persone”. Affronteranno la situazione frontalmente e offriranno supporto, anche se ciò significa che quelle aree decideranno di diventare indipendenti. Ed è per questo che William e Kate hanno già dimostrato di avere la stoffa dei veri leader.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui