Conosciamo tutti Pete Wentz come bassista e paroliere della rock band Fall Out Boy: il 42enne ha contribuito a una serie di canzoni iconiche nel corso della sua carriera musicale, come “Sugar, We’re Goin’ Down”. ,” “Non mi interessa” e “Uma Thurman”. Ha persino ampliato le sue attività professionali. Oggi Wentz è un proprietario di minoranza della squadra di calcio Phoenix Rising. Ha anche ospitato lo show televisivo “Best Ink” per tre stagioni e gestisce una società di produzione cinematografica chiamata Bartskull Films, oltre a dilettarsi in una serie di attività filantropiche con organizzazioni come Invisible Children e UNICEF.

Ma una cosa che i fan potrebbero essere sorpresi di apprendere è che il musicista, che ha studiato scienze politiche alla DePaul University, ha un profondo legame con il presidente Joe Biden. Infatti, nel 2008, Wentz è arrivato al punto di dire che senza Biden, “non esisterebbe come essere umano”. Wentz potrebbe aver fatto una campagna per i candidati democratici in passato, secondo Chicago Magazine, ma qual è esattamente il suo legame con Biden, in particolare? Scaviamo.

I genitori di Pete Wentz si sono conosciuti lavorando per Joe Biden

Secondo Insider, i genitori di Pete Wentz si sono incontrati negli anni ’70 mentre lavoravano per Joe Biden al Senato. La notizia di questa connessione non è stata condivisa fino al 2008, quando Barack Obama e Biden si sono candidati per il loro primo mandato presidenziale. In un’intervista con l’Associated Press (tramite NME), Wentz ha condiviso: “In realtà non starei qui in realtà perché i miei genitori si sono incontrati lavorando per Biden. Si sono incontrati durante la campagna, quindi hanno questo particolare affetto per Joe. È venuto al loro matrimonio. Se non fosse stato per Joe Biden, non esisterei come essere umano”.

Nel novembre 2020, Wentz ha caricato una foto su Instagram di Biden che lo teneva in braccio da bambino. Ha intitolato la foto: “I miei genitori si sono incontrati lavorando per Joe Biden al Senato negli anni ’70. Per me è un faro di empatia, compassione e gentilezza. I tempi in cui viviamo richiedono un leader con questi tratti specifici. Orgoglioso di chiamare Joe Biden, il mio presidente”.

I Fall Out Boy hanno suonato all’inaugurazione di Joe Biden

Secondo Vulture, i Fall Out Boy hanno suonato al concerto di inaugurazione di Joe Biden chiamato la raccolta fondi “We the People”. Altri artisti all’evento includevano AJR che cantava “Bummerland”, Carole King che cantava “You’ve Got a Friend” e James Taylor che cantava “America the Beautiful”. Cher ha anche eseguito la canzone di successo di Miley Cyrus, “I Hope You Find It”. Durante le elezioni presidenziali del 2008, Pete Wentz è stato citato da NME per aver detto della sua politica: “Di solito non faccio di tutto per indottrinare le persone o dire alle persone, ‘dovresti farlo a causa mia, o non dovresti fallo a causa mia’, ma penso che sia importante per le persone uscire da lì”.

È interessante notare che Biden non è l’unico legame familiare del cantante con i presidenti degli Stati Uniti. Secondo Discourse Blog, il nonno di Wentz, Arthur Winston Lewis, è stato nominato dal presidente Ronald Reagan come ambasciatore degli Stati Uniti in Sierra Leone nel 1983. Lo stesso nonno era cugino di Colin Powell, rendendo Wentz e Powell cugini di terzo grado.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui