La maggioranza degli elettori repubblicani vuole che l’ex presidente Donald Trump si candidi alla carica nel 2024. Un sondaggio Morning Consult/Politico ha riferito che il 67% degli elettori repubblicani pensa che Trump dovrebbe candidarsi nel 2024, mentre il 29% afferma che non dovrebbe. Sembra che l’ex presidente governi ancora il GOP. Un esempio della presa di Trump sui repubblicani è stata l’apparizione del senatore Chuck Grassley a un raduno MAGA del 9 ottobre in Iowa.

The Hill ha riferito che Grassley ha criticato Trump per il suo comportamento dopo le elezioni del 2020. Il senatore dell’Iowa ha affermato che Trump ha mostrato “una leadership scadente” e ha usato un linguaggio “estremo, aggressivo e irresponsabile” dopo aver perso la gara. Ma Grassley stava apparentemente cantando una melodia diversa al raduno del 9 ottobre, secondo Iowa Starting Line. “Sono nato di notte, ma non la scorsa notte. Quindi se non accettassi l’approvazione di una persona che ha il 91% degli elettori repubblicani in Iowa, non sarei troppo intelligente. Sono abbastanza intelligente da accettare quell’approvazione».

Il Des Moines Register ha riferito che il senatore 88enne ha difeso la sua apparizione al raduno di Trump. Grassley ha detto: “È un privato cittadino. Può dire tutto ciò che vuole. Sto guardando alle elezioni del 2022 e presento il mio caso alla gente”. Tuttavia, mentre il 45esimo presidente appare più forte che mai, potrebbero esserci segnali di cattive notizie per il futuro politico provvisorio di Trump.

I legislatori del GOP presi di mira da Donald Trump stanno sollevando i loro oppositori

La CNN ha riferito che i legislatori del GOP che hanno votato per l’impeachment dell’ex presidente Donald Trump stanno raccogliendo fondi più alti rispetto ai loro avversari sostenuti da Trump. L’outlet ha riferito che la significativa raccolta di fondi dei repubblicani che sono andati contro Trump durante il procedimento di impeachment potrebbe segnalare problemi per lui nel 2024. I rappresentanti repubblicani Liz Cheney del Wyoming, Jaime Herrera Beutler di Washington e Fred Upton del Michigan sono tutti sui “nemici” di Trump ” elenco. Tuttavia, stanno protestando contro i candidati del GOP approvati dal 45esimo presidente.

La CNN ha notato che la senatrice Lisa Murkowski dell’Alaska ha raccolto più del doppio di quanto raccolto dal suo avversario approvato da Trump, Kelly Tshibaka. Murkowski è stato uno dei sette senatori repubblicani che hanno votato per condannare Trump durante il suo secondo processo di impeachment. Tuttavia, il senatore dell’Alaska, candidato alla rielezione nel 2022, ha raccolto quasi 1,1 milioni di dollari solo nel terzo trimestre del 2021. Murkowski ha concluso settembre con oltre 3,2 milioni di dollari di riserve in contanti, il che è 10 volte la quantità Tshibaka ha nelle casse della sua campagna. Il denaro parla, e questi totali sembrano parlare molto della strada di Trump per la rielezione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui