Chi è l’uomo più sexy del mondo? Beh, questa è una domanda complicata perché cambia ogni anno, secondo Persone rivista, comunque. Persone ha soprannominato una fortunata celebrità maschile “Sexiest Man Alive” ogni anno dal 1985, quando Mel Gibson è diventato il primo ufficiale Sexiest Man Alive. Il titolo cambia ogni anno e il vincitore non ottiene nulla, tranne l’onore di essere l’uomo più attraente del mondo per 12 mesi fugaci.

Nel 2020, l’onore è andato a Michael B. Jordan, attore, produttore e ora il ragazzo più sexy della terra. È più di un bel viso, però. Oltre ad essere un attore di talento, si è anche impegnato a cambiare Hollywood in meglio. La sua società di produzione, Outlier Society Productions, è diventata la prima società a includere un pilota di inclusione, incaricando i registi di arruolare un cast e una troupe diversificati per progetti futuri, per Persone.

Quindi chi potrebbe essere sorpreso dal fatto che l’onore dell’uomo più sexy del 2020 sia andato alla Giordania? Nessuno, compreso il suo predecessore John Legend, che ha condiviso i suoi pensieri sul suo successore poche ore dopo l’annuncio del vincitore. Continua a leggere per scoprire cosa ha detto.

John Legend era pronto ad andare avanti

L’ascensione di Michael B. Jordan a Persone L’uomo più sexy del mondo nel 2020 è stato degno di nota in più di un modo. Jordan è succeduto a John Legend, che è succeduto a Idris Elba nel 2019, rendendo Jordan solo il quarto uomo di colore ad essere soprannominato l’uomo più sexy del mondo da allora Persone ha iniziato ad assegnare il titolo nel 1985. (Denzel Washington si è aggiudicato la copertina nel 1996.) Legend è stato tra i primi a congratularsi per lo storico risultato. “Congratulazioni a mio fratello Michael B!” lui twittato, aggiungendo: “E grazie! Ora posso continuare a guadagnare questo peso di quarantena in pace senza la pressione di un titolo da mantenere”.

Per quanto riguarda Jordan, il tutto sembra ancora un po ‘surreale. “È una sensazione fantastica”, ha detto Persone sulla scia dell’annuncio, “Sai, tutti hanno sempre fatto quella battuta, come, ‘Mike, questa è l’unica cosa che probabilmente non otterrai.’ Ma è un buon club di cui far parte “. La leggenda si è sentita allo stesso modo quando gli è stato assegnato il titolo nel 2019. “Ho apprezzato l’intera esperienza e ho cercato di divertirmi molto”, ha detto Persone’s senior editor Janine Rubenstein nel settembre 2020, scherzando, “ma sono così pronto a rinunciare a questo titolo.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui