Sembra che ci sia una domanda che l’ex addetta stampa della Casa Bianca Kayleigh McEnany non dimenticherà mai di essere stata posta dal suo tempo in cui rappresentava l’ex presidente Donald Trump.

Parlando di fronte al gruppo conservatore Turning Point USA al loro Young Women’s Leadership Summit il 13 giugno, ha ricordato un’inchiesta che ha ricevuto durante una conferenza stampa del maggio 2020 in cui un giornalista ha chiesto: “Ti impegnerai a non mentirci mai dal podio ?” Ha prontamente risposto: “Non ti mentirò mai”, e sebbene i critici siano stati pronti a criticare la sua osservazione in quel momento, sembra che lei mantenga ancora la sua parola.

“E ho detto senza esitazione, ‘No'”, ha raccontato McEnany, ribadendo la sua precedente affermazione per il pubblico conservatore di domenica, secondo Newsweek. “E non l’ho mai fatto. Come donna di fede, come madre del bambino Blake, come persona che si è preparata meticolosamente in alcune delle istituzioni più difficili del mondo, non ho mai mentito. Ho preso le mie informazioni”.

Continua a scorrere per saperne di più su ciò che ha detto McEnany sulla sua fedeltà alla verità durante il suo periodo come addetto stampa della Casa Bianca.

McEnany afferma di essere stata ingiustamente etichettata come “bugiarda”

Mentre parlava del suo tempo dietro il podio in rappresentanza dell’ex presidente Donald Trump, Kayleigh McEnany ha affermato di essere stata ingiustamente classificata come “bugiarda” dai media nonostante le sue qualifiche per il ruolo e il suo impegno per la sua fede.

“Il nostro motto era questo: ‘Solo offesa’”, ha detto alla folla al Summit sulla leadership delle giovani donne di Turning Point USA, per Newsweek. “Perché sapevo a cosa stavamo andando incontro.”

Ha continuato ad affermare: “I repubblicani ottengono sempre i titoli negativi, ottengono sempre le storie false, ottengono sempre le bugie – se posso usare quella parola – raccontate dalla stampa”. Aggiungendo: “C’è uno standard per i Democratici e un altro per i Repubblicani. E dobbiamo essere in attacco. Fiduciosi, audaci e disposti a chiamarlo fuori. Non possiamo tacere”.

Ma sebbene McEnany abbia professato il suo rispetto per la verità, molte persone si sono rivolte a Twitter per affermare il contrario. “#KayleighMcEnany non ha mai detto una bugia? È coerente. Quando l’alto è basso e il giusto è sbagliato e il reale è falso. In questo Paese delle Meraviglie lei è la verità personificata”, una persona twittato. “Wow… lei mente sul mentire dicendo che non avrebbe mai potuto mentire a causa della sua fede. Incredibile”, un altro aggiunto.

Tuttavia, sembra che l’ex addetto stampa si aspettasse le critiche, e in seguito twittato, “Gli odiatori odieranno!” Richiedere una sfilza di tweet leggendo: “E i bugiardi mentiranno”. Sembra che questo gioco di She Said, They Said non finirà mai.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui