Hayley Kiyoko, spesso definita il “Gesù lesbico”, è una donna dai molti talenti ed è sulla scena dell’intrattenimento da più tempo di quanto probabilmente ti aspetti. La star nata in California ha avuto un impatto globale per la prima volta pubblicando il suo album di debutto nel 2018, “Expectations”, e in seguito ha recitato nel video musicale “You Need To Calm Down” di Taylor Swift. Il suo curriculum di successi include “Curious”, “Girls Like Girls” e “What I Need” con Kehlani.

In quanto icona gay, Kiyoko ha dichiarato all’Evening Standard nel 2019 di riconoscere che usare la sua voce e cantare della sua sessualità nelle canzoni è importante. “Sono cresciuto ascoltando molta musica fantastica ma non mi sono mai connesso ad essa. Cantavo insieme a queste canzoni ma non erano fatte per me”, ha spiegato Kiyoko, aggiungendo: “Potrei omettere i pronomi nella mia musica , ma che senso avrebbe? Essere specifici aiuta le persone come me a sentirsi come se non fossero sole. A volte devi essere audace e continuare a ripeterti per normalizzare le cose”. Detto questo, in un’intervista del 2017 con Billboard, la cantante di “For The Girls” ha condiviso un rimpianto che sostiene: “… non essere più sicura della mia sessualità in tenera età”.

Mentre la carriera di Kiyoko continua ad evolversi, ecco alcuni fatti su di lei che vale la pena conoscere.

Hayley Kiyoko ha recitato in I maghi di Waverly Place

“I maghi di Waverly Place” è stato senza dubbio uno degli spettacoli di maggior successo di Disney Channel. Dopotutto, Selena Gomez ha interpretato il ruolo principale di Alex Russo. Tuttavia, mentre tutti erano ossessionati dalla loro nuova regina Disney, non sapevamo che un altro dei nostri preferiti è apparso anche nella sitcom. Sì, è vero. Hayley Kiyoko ha anche recitato nella popolare serie dopo essere stata scelta per il ruolo di Stevie Nichols, un giovane mago che diventa amico di Russo dopo essersi incontrato durante la detenzione. Secondo la sua pagina IMDb, è apparsa solo in quattro episodi nel 2010.

Negli ultimi anni, Kiyoko non ha parlato molto del suo tempo nello show di successo. Tuttavia, nell’aprile 2021, si è rivolta a TikTok per reagire al suo ruolo, insistendo sul fatto che il personaggio è gay, come lei. “Cosa stavo pensando?” ha detto mentre una serie di clip della sua recitazione con Gomez suonava in sottofondo. “Non sei etero. Sei gay, Stevie. Non li hai presi in giro”, ha aggiunto scherzosamente Kiyoko.

Era in un gruppo di ragazze con Tinashe

Molto prima della sua carriera da solista, Hayley Kiyoko faceva parte di un gruppo di ragazze cantanti e ballerine chiamato The Stunners, che ha pubblicato una serie di singoli, alcuni dei quali includevano “Bubblegum” e “Dancin’ Around The World” con l’hip-hop duo New Boyz. Come notato da NME, le è stato chiesto di unirsi al gruppo dal collega cantante Vitamin C. I membri fondatori includevano Tinashe, che ora è anche una famosa artista solista, Allie Gonino, Kelsey Sanders e Marisol Esparza. Formatisi nel 2007, avrebbero chiuso entro il 2011.

Tuttavia, anche se il loro tempo come gruppo è stato piuttosto breve, gli Stunners hanno comunque ricevuto molta visibilità, assicurandosi le esibizioni in “The Wendy Williams Show” e un posto di supporto nel tour “My World” di Justin Bieber nel 2010. Gli Stunners non sono mai riusciti a debuttare con un album completo, ma hanno pubblicato un EP omonimo nel 2009.

Kiyoko non sembra parlare molto dei suoi giorni in gruppo di ragazze. Tuttavia, quando Tinashe è stato chiesto su Tumblr nel 2012 sul motivo per cui hanno scelto di separarsi, ha insistito, “eravamo tutti pronti a intraprendere percorsi di carriera diversi. … [we’re] comunque buoni amici.”

Una commozione cerebrale che ha subito ha ispirato il suo terzo EP, Citrine

Nel giorno del suo 25esimo compleanno, Hayley Kiyoko ha subito una commozione cerebrale, alla fine le è stata diagnosticata la sindrome post-commozione cerebrale. A questo punto della sua carriera musicale, aveva già pubblicato due EP e si stava preparando a scrivere il suo terzo. “Non sono mai stata un’artista tormentata, ma riprendermi da quello è stato davvero difficile”, ha detto Kiyoko a Complex nel 2017. Tuttavia, ha finalmente trovato la forza per produrre un altro progetto. Di conseguenza, il suo terzo EP, “Citrine”, avrebbe riflettuto su molti argomenti personali, inclusa la commozione cerebrale di Kiyoko. “Ha completamente cambiato il mio processo di scrittura perché, fino a prima di ‘Citrine’, stavo cercando di pensare a metafore e concetti vaghi. Raccontavo storie che non erano realmente le mie storie”, ha ammesso.

Se la sua commozione cerebrale ha insegnato qualcosa a Kiyoko, era che la cantante aveva bisogno di prendere le cose con calma. “Penso che ci sarebbe sempre stato un incidente. Sarebbe sempre successo qualcosa che mi avrebbe insegnato a rallentare”, ha detto a CR Fashion Book, aggiungendo: “Ho imparato una buona auto- routine di cura. Ho imparato a funzionare quando non mi sento bene, quando non conosco il mio scopo o cosa voglio nella vita o quando sono perso. Sapere chi sono mi ha davvero sfidato mentalmente”.

Hayley Kiyoko considera Kehlani il suo primo amico famoso

Ormai, Hayley Kiyoko ha probabilmente accumulato un certo numero di amici che sono celebrità. Il primo con cui è diventata amica? Nientemeno che il collega collaboratore Kehlani. Durante un’intervista del 2019 con BuzzFeed Celeb, la cantante di “Demons” ha spiegato che la loro amicizia è sbocciata per la prima volta dopo che Kehlani ha commentato il suo post su Instagram, il che ha portato i due a scambiarsi messaggi di responsabilità. “E poi abbiamo finito per scrivere una canzone insieme. E poi ho diretto un video musicale con lei”, ha aggiunto Kiyoko.

Kehlani ha informato Kiyoko di essere “molto esigente” quando sceglie di collaborare con altri artisti. “È stato un momento davvero fantastico”, ha espresso Kiyoko, aggiungendo: “Wow, le piaccio. Come il rispetto, è così bello”. La canzone che la coppia ha pubblicato nel 2018 era “What I Need”. Ad oggi, il video musicale della canzone, in cui Kiyoko e Kehlani sono ritratti come una coppia, ha collezionato oltre 45 milioni di visualizzazioni su YouTube.

Per promuovere la musica, Kiyoko e Kehlani si sono intervistati per il Fader, dove hanno discusso della realizzazione della canzone e del video. “Mi sono sentito davvero fantastico a lavorare con un’altra donna queer”, ha detto Kehlani. Ha anche detto a Kiyoko: “È stata una benedizione non solo incontrarti, ma lavorare con te e costruire con te e creare qualcosa che ha davvero ispirato molte persone”.

La sua band prende il nome da suo nonno

La passione di Hayley Kiyoko per voler diventare una cantante risale all’infanzia. Mentre era al liceo, ha formato e guidato una garage band di nome Hede. Secondo Rolling Stone, il nome era di suo nonno. Come notato da NME, Hede è stata fondata nel 2007 e avrebbe suonato in alcuni spettacoli dal vivo per promuoversi. Anche se la band non ha pubblicato troppa musica, il video musicale di “Warehouse” può ancora essere visualizzato su YouTube.

Il nonno di Kiyoko è morto negli anni seguenti. Nel febbraio 2013, il cantante di “I Wish” è andato su Instagram per condividere un adorabile selfie della coppia sorridente mentre condivideva una toccante didascalia. “‘Buona fortuna per i tuoi impegni futuri’- nonno Hede”, ha scritto, riferendosi alle sue parole. Kiyoko ha continuato: “Mi manchi oggi, vivo ancora la mia vita con te nel mio cuore”. Non abbiamo dubbi sul fatto che nonno Hede sia orgoglioso dei tanti successi di Kiyoko!

Il suo primo lavoro è stato interpretare Marge Simpson alla Hollywood Parade

Hayley Kiyoko ha lavorato attivamente sin da quando era bambina svolgendo vari lavori. Ha modellato in tenera età e si è aggiudicata un annuncio su una rivista. Kiyoko ha condiviso la foto del 1996 su Instagram, in cui sorride adorabilmente davanti a un computer. “Internet è la più grande biblioteca del mondo”, avrebbe detto Hayley, 5 anni.

A Salt Lake City nel 2002, ha pattinato sul ghiaccio durante le cerimonie di apertura delle Olimpiadi invernali. La stella nascente ha sfoggiato ancora una volta il suo talento nel 2007 con “Blades of Glory”. Durante un’intervista con VC Star, ha ammesso che il pattinaggio sul ghiaccio non era la sua passione, anche se sua madre è una coreografa di pattinaggio artistico. “Mi piace la terra che non si muove. Ecco perché ballo”, ha affermato.

Il suo primo lavoro, tuttavia? Ritrarre Marge Simpson all’Hollywood Parade! Che iconico. “Se l’hai vista seduta in macchina mentre salutava, probabilmente ero io”, ha detto Kiyoko a Billboard nel 2018. Questa non è stata l’ultima volta che ha partecipato a una parata. Nel 2019, ha partecipato alla World Pride Parade 2019 a New York City. Come riportato da Paper, Kiyoko è diventata Pride Ambassador per W Hotels e ha viaggiato sul loro carro per onorare e celebrare il 50° anniversario di Stonewall.

Hayley Kiyoko sapeva di essere gay all’età di sei anni

Hayley Kiyoko era ben consapevole della sua sessualità all’età di sei anni. In un’intervista del 2018 con Rolling Stone, la hitmaker di “What I Need” ha parlato della reazione dei suoi genitori e di come nascondere chi fosse l’ha fatta sentire isolata durante gli anni del liceo. “Tutte le ragazze andavano al Promenade per uscire con ragazzi carini, e questo mi faceva sentire molto sola”, ha ammesso, aggiungendo: “Era deprimente guardare ragazze con cui mi piacevano flirtare con i ragazzi. Quindi sono rimasta a casa. ” Dopo aver detto ai suoi genitori che era gay, hanno insistito sul fatto che il suo orientamento sessuale fosse una fase. Tuttavia, Kiyoko sapeva nel profondo che si sbagliavano.

Durante un’intervista televisiva su “The Kelly Clarkson Show” nel 2019, Kiyoko ha condiviso: “La mia più grande debolezza crescendo era che ero gay e che ero diverso da tutti gli altri. E ora è diventata la mia più grande forza perché mi ha dato potere. ..” Kiyoko vuole far sentire bene gli altri con se stessi e incoraggiarli. Allo stesso modo, la sua base di fan in evoluzione abbraccia la cantante per quello che è e adora ogni sua mossa. La amano così tanto, infatti, che il soprannome che le hanno dato, “Lesbian Jesus”, ha una sua voce nell’Urban Dictionary.

Hayley Kiyoko ha recitato in innumerevoli film

Potrebbe sorprenderti quanti lavori di recitazione Hayley Kiyoko aveva ottenuto prima di diventare un musicista pluripremiato. Come notato dalla sua pagina IMDb, ha recitato in innumerevoli film, tra cui “Hello, My Name Is Frank”, “Insidious: Chapter 3”, “Lemonade Mouth”, “Scooby-Doo! The Mystery Begins” e “Jem and the Holograms”, solo per citarne alcuni, entro il 2015. Quando le è stato chiesto da Billboard nel 2016 quale professione preferisce al di fuori del canto e della recitazione, Kiyoko ha insistito: “Sono nata su questa terra per fare musica. Ho sempre fatto musica per tutta la mia vita vita; ci vuole solo una follia per sempre per portarlo dove vuoi che sia. Detto questo, Kiyoko ha ancora menzionato il suo amore per essere un’attrice, ma ha detto che era principalmente concentrata sulla sua carriera musicale.

Da quando ha pubblicato il suo tanto atteso album di debutto, “Expectations”, nel 2018, Kiyoko ha interpretato il ruolo principale di Lexi Himitsu nella serie web “Five Points” e ha partecipato come la regina Eleza Beth a “RuPaul’s Secret Celebrity Drag Race”, dove ha è stata la vincitrice del suo episodio, per Billboard.

Sua madre è una due volte vincitrice di un Emmy Award

Vincere i premi è chiaramente di famiglia. La madre di Hayley Kiyoko, Sarah Kawahara, è una pattinatrice e coreografa canadese che ha portato a casa due Emmy per il suo duro lavoro come coreografa. La sua prima vittoria è avvenuta nel 1997 nella categoria delle coreografie eccezionali per aver lavorato allo speciale televisivo della CBS “Scott Hamilton: Upside Down”. Cinque anni dopo, ha vinto nella stessa categoria per essere la coreografa del ghiaccio per la cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici Invernali di Salt Lake 2002. Alcuni degli altri lavori di Kawahara includono il ruolo di allenatore e coreografo per il film “I, Tonya” e la serie televisiva “Spinning Out”.

In un’intervista con Skate Guard, Kawahara ha rivelato che gran parte della sua ispirazione per la sua coreografia viene dalla natura. “Sono molto consapevole dei motivi, del colore e della trama che si trovano in natura e negli eventi di ‘fetta di vita’ da cui traggo i miei disegni”, ha spiegato, aggiungendo: “Anche l’orchestrazione musicale è qualcosa che cerco di respirare nel mio coreografia per farne una sinfonia di movimento. La complessità del mio lavoro si è concretizzata attraverso il mio lavoro di produzione.”

Suo padre è un comico e doppiatore

Diventare una star dell’intrattenimento era chiaramente inevitabile per Hayley Kiyoko dato che entrambi i suoi genitori sono esseri creativi. Suo padre, Jamie Alcroft, è un comico che un tempo faceva parte del duo Mack e Jamie, e un doppiatore con un curriculum impressionante. Ha fornito ruoli vocali per molti programmi TV, tra cui “Justice League Unlimited”, “Rugrats” e “Avatar: The Last Airbender”, nonché per innumerevoli videogiochi. Alcroft è anche accreditato come scrittore per il film TV “All Night Radio”.

Alcroft è una grande sostenitrice della carriera di Kiyoko e crede che una canzone che ha scritto all’età di otto anni, intitolata “Notice”, meriti ancora di essere pubblicata oggi. “Mio padre mi chiama ancora e mi dice, ‘Perché non pubblichi ‘Notice?” E io sono tipo, ‘Papà, è finita. L’ho scritto quando avevo 8 anni…'”, ha detto esilarante a Billboard nel 2018. Alcroft mantiene un basso profilo in questi giorni e afferma nel suo Twitter bio che ora è in pensione.

Uno dei ricordi più belli di Hayley Kiyoko è un profumo

Nel 2021, Hayley Kiyoko ha rilasciato la sua fragranza, Hue, che è un “profumo audace concepito come espressione di liberazione, libertà e auto-potenziamento”. Per promuovere il prodotto, ha discusso di una gamma di profumi con The Cut e ha ricordato il primo ricordo di profumo che l’ha fatta innamorare delle ragazze della sua classe. “Un momento forte è stato durante le scuole medie e l’aula magna, tutte le ragazze popolari con le loro essenze a base di erbe. Non si asciugavano i capelli, quindi sarebbero stati ancora un po’ bagnati, e poi nel mezzo di, tipo, lezione di matematica, loro Gli toglierei i capelli sciolti e sentirei solo questo soffio di bellezza”, ha spiegato, aggiungendo, “Morirei dentro dicendo, ‘Oh mio Dio, voglio uscire con loro un giorno’ […] questo è probabilmente uno dei miei ricordi più belli”.

Questo ricordo ha lasciato un tale impatto sulla hitmaker “Curiosa” che ha scelto note fruttate e floreali simili nel suo profumo. Con una varietà di note che includono arancia rossa, anguria, fresia, peonia, litchi, rosa, magnolia rosa, cacao e muschio, Kiyoko si è assicurata che la sua fragranza sia anche gender-inclusive per i suoi fan. Anche se il prodotto è caduto nel 2021, la cantante ha detto a Vogue che le trattative per la produzione di una fragranza sono iniziate nel 2019.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui