La voce di Tony Bennett ha deliziato i fan per decenni, ma purtroppo sta staccando la spina durante il suo tour.

Bennett e Lady Gaga hanno fatto crollare la casa quando si sono esibiti al Radio City Music Hall il 3 e il 5 agosto, secondo il New York Post. Gli spettacoli erano intitolati “Un’ultima volta: una serata con Tony Bennett e Lady Gaga”, portando molti a chiedersi se questa sarebbe stata l’ultima volta che avrebbero visto Bennett esibirsi dal vivo. I concerti sembravano piuttosto speciali: i fan hanno dovuto chiudere i loro telefoni in sacchetti di sicurezza all’arrivo, secondo il Post. Secondo quanto riferito, una troupe di produzione stava filmando gli spettacoli, quindi sembra che uno speciale televisivo potrebbe essere in lavorazione.

Gli spettacoli arrivano poco prima che Bennett e Gaga pubblichino “Love For Sale”, il loro secondo album insieme, in uscita il 1 ottobre, secondo l’outlet. Gaga ha sempre parlato molto bene di Bennett, dicendo a NME nel settembre 2014, “Dico a Tony ogni giorno che mi ha salvato la vita. Ho passato molto tempo con Tony. Non voleva altro che la mia amicizia e la mia voce”. Nonostante il brusio dei suoi concerti a Radio City, cosa sta succedendo davvero con il tour? E perché i suoi spettacoli a New York City sono stati “annunciati come le ultime esibizioni pubbliche del cantante a New York”, secondo Variety? Continua a leggere per ulteriori dettagli sfortunati su questa leggenda della musica.

La salute di Tony Bennett ha portato alla cancellazione del suo tour

Tony Bennett ha annullato il suo tour autunnale che avrebbe dovuto iniziare a settembre ed è stato riprogrammato dal 2020, secondo Variety. Sembra che la lotta di Bennett con il morbo di Alzheimer abbia spinto la decisione. Il cantante ha rivelato di avere l’Alzheimer a febbraio, anche se gli è stato diagnosticato nel 2016, secondo l’AARP. Il dottor Gayatra Devi, il medico che gli ha diagnosticato quell’anno, sembrava impressionato dalle capacità di Bennett. “[He’s] “fare così tante cose, a 94 anni, che molte persone senza demenza non possono fare”. “È davvero il simbolo della speranza per qualcuno con un disturbo cognitivo”, ha aggiunto il medico. La leggenda della musica è andata su Twitter per parlare delle sue condizioni. “La vita è un dono, anche con l’Alzheimer”, ha ha scritto.

Sulla scelta è intervenuto Danny Bennett, figlio e manager della leggenda musicale. “Non ci saranno altri concerti”, ha detto a Variety il 12 agosto. “Questa è stata una decisione difficile da prendere per noi, dato che è un artista capace. Tuttavia, questo è un ordine dei medici. La sua salute continua è il la parte più importante di tutto questo, e quando abbiamo sentito i medici – quando la moglie di Tony, Susan li ha sentiti – ha detto: ‘Assolutamente no'”. “Non è l’aspetto del canto ma, piuttosto, il viaggio. Guarda, si stanca. .. Non vogliamo che cada sul palco, per esempio, qualcosa di così semplice”, ha aggiunto. Danny ha notato che erano preoccupati per la “natura umana”. “Tony ha 95 anni”, ha detto.

I possessori di biglietto sono incoraggiati a contattare le sedi per quanto riguarda i rimborsi, per Varietà.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui