Gli avvocati di Josh Duggar hanno presentato ricorso per un nuovo processo per mancanza di prove, secondo il Daily Mail. Un mese dopo che Duggar è stato dichiarato colpevole e condannato per possesso e ricezione di materiale pedopornografico, la nuova mozione del tribunale afferma che il governo non è riuscito a trovare la prova che l’ex star del reality sapesse che stava guardando materiale pedopornografico. I nuovi documenti del tribunale affermano: “Il governo non ha fornito alcuna prova che Duggar ‘sapeva che le rappresentazioni visive erano di un minore impegnato in una condotta sessualmente esplicita’, un elemento necessario per la condanna di ciascun conte”. La nuova mozione non è stata una sorpresa, poiché gli avvocati del figlio maggiore di Duggar hanno promesso di appellarsi contro il verdetto di colpevolezza.

src=”https://live.primis.tech/live/liveView.php?s=109370″>

Dopo la condanna di Duggar, The Sun ha riferito che il giudice ha affermato che il padre di sette anni doveva rimanere in custodia in attesa della sentenza. “Il signor Duggar è stato conforme al 100 percento in attesa di processo”, ha affermato il giudice. “Lo apprezzo e volevo riconoscerlo. Tuttavia, a causa dei reati colpevoli, deve essere trattenuto indipendentemente dal rischio di fuga, quindi ci sarà una detenzione obbligatoria”. Tuttavia, l’appello dell’ex star di “19 Kids and Counting” potrebbe non essere preso sul serio dalla corte perché utilizza tattiche che non hanno funzionato durante il processo, vale a dire che i crimini potrebbero essere stati commessi da qualcun altro.

L’appello di Josh Duggar ha una possibilità?

L’appello di Josh Duggar ha una possibilità in tribunale? Secondo il Daily Mail, un esperto esperto di sfruttamento minorile dell’FBI ha affermato che il porno sul computer di Duggar era nella “top five del peggio del peggio che abbia mai dovuto esaminare”. Nel processo alla star del reality TV caduto in disgrazia, la difesa ha affermato che qualcun altro avrebbe potuto guardare la pornografia infantile. Michele Bush, un perito della difesa, ha testimoniato che l’attività criminale sul computer del figlio più grande di Duggar potrebbe essere stata un “mordi e fuggi” e che un hacker ha ottenuto l’accesso remoto a un computer e poi è scomparso, secondo People. Ma come riportato dal Mail, i pubblici ministeri hanno definito la testimonianza di Bush “fantasia” durante il processo e hanno messo Duggar alla tastiera usando immagini e testi.

Gli avvocati della star caduta in disgrazia “19 Kids and Counting” stanno riciclando la loro tattica di difesa “hacker” fallita nell’appello. I documenti del tribunale dicevano: “La giuria non aveva prove che Duggar avesse visto personalmente una parte specifica di uno qualsiasi dei file presumibilmente trovati sul computer”. La gente ha riferito che la mozione ha notato che il padre di sette figli dovrebbe avere un nuovo processo perché la squadra di difesa non è stata in grado di chiamare Caleb Williams, che ha lavorato nel parcheggio di Duggar. La corte ha stabilito che la testimonianza di Williams “sarebbe stata consentita solo se avesse confermato la sua presenza al parcheggio nelle date in questione”. Resta sintonizzato e guarda questo spazio per ulteriori notizie sull’appello dell’ex star dei reality TV.

Se tu o qualcuno che conosci è stato vittima di violenza sessuale, l’aiuto è disponibile. Visita il sito Web della rete nazionale di stupro, abuso e incesto o contatta la linea di assistenza nazionale di RAINN al numero 1-800-656-HOPE (4673).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui