John Legend in completo

Dimitrios Kambouris/Getty Images

John Legend potrebbe essere una superstar mondiale, ma alla fine è proprio come la “gente comune” e si preoccupa del suo paese e di cosa sta succedendo nel mondo oggi. Il musicista vincitore del Grammy ha espresso apertamente il modo in cui sente il bisogno di esprimere le sue opinioni sulla politica, anche se ciò potrebbe comportare qualche reazione negativa. Ha condiviso con la CNBC: “Probabilmente sta alienando alcune persone e lo capisco, ma penso che valga la pena rischiare per me. Perché mi preoccupo abbastanza di questi problemi da non poter semplicemente tacere… Sarebbe troppo difficile per me taci su questo. Semplicemente non potevo farlo. Non è nella mia costituzione.”

Nel corso degli anni, il cantante di “Green Light” ha parlato apertamente delle questioni che ha sostenuto, dei candidati che ha appoggiato e molto altro ancora quando si tratta di politica e governo. Ma non aspettarti che Legend faccia un Kanye “Ye” West e si candidi alle elezioni. Nel 2016, ha detto a Vanity Fair: “Non voglio davvero essere un politico. Amo fare quello che faccio e amo essere coinvolto in politica e usare la mia voce di artista per sollevare questioni che ritengo importanti, ma Penso che sia il ruolo migliore per me.” Quindi, anche se il musicista si limita a cantare, non è timido nel condividere le sue convinzioni e ha usato la sua voce nel corso degli anni per chiarire la sua posizione politica.

John Legend ha appoggiato i candidati democratici

John Legend alla campagna di Hillary Clinton

Ethan Miller/Getty Images

Dagli anni 2000, John Legend ha sostenuto i candidati democratici nelle corse presidenziali. Nel 2008, Legend ha sostenuto Barack Obama nella sua corsa presidenziale e ha persino scritto una canzone per la sua campagna intitolata “If You’re Out There”, per MTV. Ha condiviso il significato del brano, spiegando: “‘If You’re Out There’ riflette i temi della speranza e del cambiamento, della responsabilità e della leadership, e dell’impegno per un domani migliore espressi nei principi di Barack Obama e nel cuore degli americani”. persone.” Nel 2012, Legend era tornato in campagna elettorale per Obama per il suo secondo mandato, secondo WTOL 11.

Nel 2016, in una delle elezioni presidenziali più controverse della storia, Legend ha nuovamente appoggiato la candidata democratica Hillary Clinton, che correva contro l’allora candidato presidenziale repubblicano Donald Trump, secondo Entertainment Weekly. In una manifestazione nel 2016, secondo quanto riferito, Legend ha condiviso: “Sappiamo quanto sia importante eleggere Hillary Clinton come nostro prossimo presidente. Sappiamo quanto sia importante non lasciare che Donald Trump si avvicini alla Casa Bianca più di quell’hotel più in basso”. Sappiamo che è caratterialmente inadatto. Sappiamo che non è qualificato. Sappiamo che è poco curioso. Sappiamo che è impreparato. Sappiamo che è un razzista.” Sebbene Trump abbia vinto le elezioni del 2016, Legend ha sostenuto nuovamente un candidato democratico nel 2020. Secondo CBS, Legend inizialmente ha sostenuto la candidata democratica Elizabeth Warren prima di sostenere infine il candidato democratico, Joe Biden, che ha vinto.

John Legend ha sostenuto le questioni liberali

Chrissy Teigen e John Legend alla Casa Bianca

Bloomberg/Getty Images

Oltre a sostenere i candidati democratici, John Legend ha anche sostenuto molte posizioni liberali. Nel corso degli anni, Legend ha espresso l’importanza della consapevolezza del cambiamento climatico. Dopo i terribili incendi sulla costa occidentale, ha detto al Sunday Brunch, “Ovviamente ci ricorda che il cambiamento climatico sta accadendo e noi come mondo dobbiamo fare qualcosa al riguardo”. Secondo Billboard (via Essence), il cantante di “Ordinary People” ha preso in mano la situazione quando si è trattato di andare in tournée e salvare l’ambiente. Promuovendo una prospettiva ecologica, Legend ha pianificato di vendere “prodotti verdi” e di adottare modalità di viaggio e di soggiorno in hotel rispettose del clima.

Oltre alla sua difesa del cambiamento climatico, Legend si è anche espresso nei confronti del movimento Black Lives Matter. Nel 2020 ha espresso il suo sostegno alla causa e la sua speranza per il futuro in “Good Morning America”. Ha condiviso: “Le persone avevano tutto il diritto di indignarsi e tutto il diritto di protestare, e penso che la cosa di speranza che deriva da questo momento di tragedia è che così tante persone si sono riunite per dire che dobbiamo davvero cambiare il sistema”. Durante questo periodo, il musicista vincitore del Grammy ha anche condiviso un post chiedendo di tagliare i fondi alla polizia alla luce del movimento Black Lives Matter.

Da dal controllo delle armi all’assistenza sanitaria universaleLegend è stato un sostenitore di molte cause liberali nel corso degli anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui